Home » Podismo, vari

La Porcellato sulla strada per Rio: “Riparto dall’Unesco Cities Marathon”

Esordio stagionale, il lunedì di Pasquetta, per la fuoriclasse azzurra che in Brasile parteciperà alla sua decima Paralimpiade. In gara con le handbike anche tre americani reduci dalla guerra in Afghanistan. Il debutto degli Special Olympics
23 marzo 2016 Stampa articolo

 

UCM15_Porcellato e podio femminile handbike - (credit PETRUSSI FOTO)Udine– La strada per Rio passa per il cuore del Friuli. Il 2016 di Francesca Porcellato inizia dall’Unesco Cities Marathon.  Lunedì, giorno di Pasquetta, la “rossa volante” di Riese Pio X sarà al via della quarta edizione della maratona da Cividale ad Aquileia, il primo impegno di una stagione che culminerà con la Paralimpiade di Rio, la decima rassegna a cinque cerchi di una carriera ineguagliabile.

LUnesco Cities Marathon, nel 2015, mi ha portato fortuna – spiega la Porcellato -. Non conoscevo questa gara: ho trovato un percorso velocissimo, tanta gente lungo la strada, unorganizzazione perfetta. Dal Friuli è decollata una stagione che mi ha dato grandi soddisfazioni”.

Dopo sei Paralimpiadi nell’atletica e tre nello sci nordico, con un 11 medaglie vinte, di cui tre d’oro, la Porcellato è alle prese con una nuova sfida: domare la velocità di una handbike, disciplina del paraciclismo.

Ho scoperto lhandbike alla vigilia i Giochi invernali di Sochi, la utilizzavamo in allenamento. Mi sono appassionata, i miglioramenti sono stati rapidi e il 2015 è stato un anno molto positivo, con 29 podi su 30 gare e il doppio oro (crono e maratona, n.d.r.) dei Mondiali di Nottwil”.

La maratona è nel destino della Porcellato. Nella sua “prima vita” da atleta, con la carrozzina olimpica, ha corso da protagonista in tutte le grandi classiche internazionali.

Al suo palmarés mancava soltanto Boston. E a Boston, nel 2015, poche settimane dopo l’Unesco Cities Marathon, la Porcellato è andata a vincere con l’handbike.

UCM15_Passaggio della gara handbike_ (credit PETRUSSI FOTO)Arrivo da un periodo di grandi carichi dallenamento, non sarò brillante. Ma la voglia di gareggiare è tanta. Dopo lUnesco Cities Marathon, mi attendono le prime prove di Coppa Europa, un raduno con la Nazionale. Gli impegni incalzano. Rio è dietro langolo”.

Al suo fianco, sulla linea di partenza a Cividale, la Porcellato troverà anche tre atleti statunitensi, reduci dalla guerra in Afghanistan. Una quarantina gli atleti annunciati al via con la handbike. Un numero ragguardevole, frutto anche del grande impegno dell’associazione “Basket e non solo”, che affianca il comitato organizzatore dell’Unesco Cities Marathon.

A proposito di diversamente abili, quest’anno l’Unesco Cities Marathon, per la prima volta, ospiterà la gara di alcuni atleti del settore Special Olympics: li attende l’ultimo tratto del percorso della maratona (4 chilometri, partenza alle 12 da Terzo di Aquileia), con arrivo tra gli applausi sul traguardo di Aquileia.

 

 

L’UNESCO CITIES MARATHON

In Friuli Venezia Giulia, all’inizio della primavera, si corre lunica maratona al mondo che collega due siti appartenenti al Patrimonio Mondiale dellUnesco: Cividale del Friuli, antica capitale longobarda, e Aquileia, centro dalle importanti vestigia romane. Le due cittadine distano esattamente 42 chilometri, la lunghezza classica della maratona. Da qui, l’idea di una corsa che unisca simbolicamente i due centri, passando anche per Palmanova, la celebre “città stellata”, a sua volta candidata a far parte del Patrimonio Mondiale dell’Unesco. La prossima edizione dell’Unesco Cities Marathon – la quarta – si svolgerà il 28 marzo 2016, giorno di Pasquetta, con partenza a Cividale del Friuli e arrivo ad Aquileia, nella storica Piazza Capitolo. Quarantadue velocissimi chilometri, nel cuore di una delle regioni più affascinanti e ospitali dItalia.

C.S.



Articoli correlati


Lutto nel mondo del giornalismo sportivo: è morto Renato Piombo
Sportivamente 2017”: 56 le società polesane premiate grazie al bando della Fondazione Cariparo
Svelati al Coni Point di Rovigo i nuovi bandi regionali per lo sport
La CorriXRovigo sfida anche Lucifero
Adventure River Fest 2017
Il fitness si fa functional