Home » Baseball C

Elite sconfitta da un inarrestabile Ozzano

29 marzo 2016 Stampa articolo
BSC ROVIGO - serie C_ Alex Ferrari e Giovanni PreviatoOzzano: 841 200 0 = 15
Granzon Elite Rovigo: 000 010 0 = 1
ROVIGO – Nella prima sfida casalinga il nove navy rodigino, che milita nel campionato di serie C, è stato chiamato ad affrontare il fortissimo team emiliano che schierava in campo ex-giocatori delle massime serie, avversari davvero difficili per quella che è stata in realtà solo la seconda uscita stagionale dopo la lunga pausa invernale. L’Ozzano esce vincente da questo scontro ma il nove di Granzon ha senz’altro dimostrato di saper giocare un ottimo baseball. Alcune importanti defezioni hanno costretto manager Sera a rimodulare il nove partente, cambi che tuttavia saranno di stimolo per le prossime partite viste flessibilità e adattabilità che hanno dimostrato gli atleti nel testarsi nelle diverse posizioni in campo. Batteria partente con Ferrari sul monte di lancio e Previato a ricevere, difesa interna affidata in prima base al rientrato Roveroni che dopo un anno lontano dal campo ha finalmente ripreso in mano il guanto, Cavallini in seconda base, Ponchia in terza e Bernardi Andrea in interbase. BSC ROVIGO serie CEsterni presidiati da Zago al centro, Gonzalez al sinistro e L’erario al destro. A disposizione di manager Sera il ricevitore Pellegrini, entrato in campo alla sesta ripresa e autore di una bella valida in attacco ed una importante presa al volo dietro al piatto di casa base; gli esterni Ferrarese e Bernardi Paolo  e l’utility Cazzadore, ottimi rilievi per gli esterni partenti.
Le forti mazze emiliane, ben 13 le battute valide messe a segno, hanno concesso molto poco ai lanciatori dell’Elite che si sono alternati sul monte solo fino al raggiungimento della quota di lanci stabilita da manager Sera, al fine di garantire un allenamento performante per tutti ed un costante e crescente miglioramento della meccanica di lancio. Pochia e Bernardi Andrea sono stati i rilievi sul monte, ma nessuno di loro è in realtà riuscito a contrastare con efficacia la potenza del line up emiliano. La difesa Elite ha comunque  tentato il tutto e per tutto per contenere l’attacco emiliano con lodevole spirito di squadra: pochi gli errori infatti, sintomo che la condizione mentale sta migliorando in attesa della chiamata ai nastri di partenza il prossimo 17 aprile quando avrà inizio il campionato federale. L’attacco rodigino esce dal campo a testa alta con 5 le battute valide all’attivo.”Dobbiamo lavorare ancora molto – commenta a fine partita manager Maurizio Sera – ma sono certo che riusciremo a prenderci molte soddisfazioni quest’anno anche se la strada è ancora lunga ed impegnativa per tutti”.

C.S.



Articoli correlati