Home » Rugby

Rugby Rovigo al Battaglini arrivano i russi dell’Enisej-Stm

La Società rossoblu ha sottoscritto un accordo con la società Lyoness,
8 aprile 2016 Stampa articolo

Rugby Rovigo vs L'Aquila (1)Si torna in campo per la EPCR Qualifying Competition, sabato 9 aprile al “Battaglini” con fischio d’inizio alle ore 16 la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta affronterà la squadra russa Enisej-STM per il match di andata di qualificazione alla Challenge Cup 2016/17.

Si ricorda a tutti i tifosi ed appassionati che la partita di sabato rientra tra quelle in abbonamento e che alla Segreteria di viale Alfieri e al Caffè Molinari è già possibile acquistare in prevendita i biglietti per assistere al match.

In vista della sfida internazionale, coach Joe McDonnell dovrà fare a meno di Guglielmo Zanini che sabato scorso a Viadana ha subito un trauma distorsivo a carico della tibio-tarsica e gamba destra, per cui dovrà sottoporsi a diagnostica strumentale approfondita. Leggera distorsione alla caviglia anche per Giacomo Riedo, Federico Silvestri e Yannick Agbasse che si sottoporranno a terapie e bendaggi durante la settimana.

Allenamento differenziato senza contatto per qualche giorno per Ross McCann e Luciano Rodriguez, colpiti duri rispettivamente all’addome e allo sterno-costale destro. Torna a completa disposizione Domenico Grassotti, mentre Denis Majstorovic dovrà continuare terapie e allenamento differenziato per la lieve distorsione al ginocchio destro subita durante il match con Mogliano.

“Le ultime due partite sono state molto dure, prima con Mogliano e poi con Viadana – è il commento dell’head coach rossoblu Joe McDonnell – e questa settimana è stata particolarmente difficile perchè abbiamo avuto una lunga lista di infortunati. Abbiamo quindi impostato gli allenamenti in maniera più leggera per dare la possibilità ai giocatori acciaccati di recuperare le forze in vista di questo match contro l’Enisej. Questo non significa che mi aspetto dai ragazzi che scenderanno in campo meno intensità e concentrazione: domani si dovrà dare il 100%, come sempre”.

Questo, quindi, il XV dei Bersaglieri per la sfida europea: Basson, Pavanello, Menon, Lucchin, Lubian L., Rodriguez, Bronzini, Ferro (cap.), Ruffolo, Bernini, Maran, Boggiani, Atalifo, Silva, Balboni. A disposizione: Momberg, Bordonaro, Pepoli, Lubian E., Van Niekerk, Frati, Chillon, Mantelli.

Sabato  in occasione del match di andata di qualificazione alla EPCR Challenge Cup 2016/17 tra la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta e la squadra russa Enisej-STM, prenderà vita la nuova partnership internazionale tra la Rugby Rovigo Delta Srl Ssd e Lyoness Italia.

La Società rossoblù ha sottoscritto infatti un accordo con la società Lyoness, multinazionale austriaca che vanta più di 6 milioni di persone nel mondo attraverso una Shopping Community che conta 50 mila aziende convenzionale in 46 mercati dei 5 continenti; in particolare nella nostra provincia ci sono già 60 aziende convenzionate, un numero destinato ad aumentare per il forte ampliamento di Lyoness sul territorio in tutte le categorie merceologiche.

In queste ultime settimane è stata creata una tessera personalizzata FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta che sarà regalata a tutti i sostenitori rossoblù che vorranno aderire ed usufruire così di sconti presso le imprese convenzionate Lyoness.

La card è già attiva e sarà sottoscrivibile da domani ai gazebi presenti sia agli ingressi dello stadio Battaglini e sia alla club house “Casetta Rossoblù”. In questa occasione sarà inoltre possibile ricevere ulteriori chiarimenti ed informazioni in merito al funzionamento di tali tessere.

La Rugby Rovigo Delta invita quindi tutti i tifosi ed appassionati ad accorrere numerosi alla partita di domani per sostenere i nostri ragazzi in questa sfida difficile contro Enisej-STM.

 

C.S.



Articoli correlati


Rugby Frassinelle impegnato nel pre season
Sconfitta inattesa per i Seniores del Frassinelle
Francesco Cominato, generale di vent’anni
Rugby Frassinelle a sostegno di due famiglie di Amatrice
Rugby Rovigo al Trofeo Pedrini di Badia Polesine
Villadose bene al Memorial Ardizzoni