Home » canoa

A Mantova risultati di spessore per il Gruppo Canoe Polesine

11 aprile 2016 Stampa articolo

Mantova prova di canoaMANTOVA – Come da programma, fine settimana di prove selettive a Mantova per i giovani portacolori del Gruppo Canoe Polesine Rovigo che hanno preso parte alle gare nazionali per la categoria ragazzi  ed internazionali per le categoria junior oltre che alla seconda fase di selezione nazionale a seguire la prima di Castel Gandolfo del 19 marzo scorso.

Per dare un ordine di grandezza dell’importanza della manifestazione, tra sabato e domenica sono scesi in acqua  ben 684  atleti in rappresentanza di 73 società,  per un totale di 1332 equipaggi e 1705 atleti/gara che si sono contesi le prime posizioni e gli ambiti posti per la squadra nazionale ragazzi e junior.  A complicare la situazione la presenza di 9 rappresentative straniere che si sono misurati con i migliori italiani per un totale di 122 atleti, 280 equipaggi e 363 atleti/gara provenienti da Ungheria, Svizzera, Slovenia, Polonia, Lituania, Lettonia, Israele, Francia e Austria.

Nel settore femminile la bella notizia è che ritorna in squadra Gaia Barison, dopo un periodo di assenza forzata per un infortunio alla schiena.  Con il suo ritorno, subito nuove soddisfazioni dal K2 500 mt con Gaia in coppia con Letizia Piffanelli  che hanno superano brillantemente le qualificazioni per la finale nazionale dove hanno  raggiunto una quarta posizione strepitosa a 4 centesi di secondo dal podio e a 5 centesimi dalla medaglia d’argento! In squadra ragazze anche Maya Giradi nel K1 sia sui 200 che sui 500mt che però non ha superato le fasi eliminatorie come d’altronde le compagne Gaia e Letizia nel singolo non sono riuscite a raggiungere le rispettive finali, anche se, loro due, si sono però tolte qualche soddisfazione nel k2 500mt.Elena Ricchiero e Linda Taddei

Nella categoria Junior, Elena Ricchiero bravissima come sempre, nel singolo della categoria Junior,  conquista due finali B rispettivamente nei 200 e 500mt, ma è sempre la prima delle italiane nelle semifinali che chiude in terza posizione in quanto rimane fuori dalla finale A per le ragazze straniere che l’hanno preceduta.  Così nelle finali B  finisce in 5° posizione nei 200 mt ma è seconda tra le italiane a soli 60 centesimi dall’atleta del Livorno Alessia Agostinetti  che ha vinto la gara.

Sulla distanza dei 500mt  Elena si trova a gareggiare con la compagna di squadra Linda Taddei avendo conquistato entrambe la finale B chiudendo rispettivamente in 3° e 6° posizione.   Elena con la sua terza posizione in finale B ha in tasca il quarto tempo tra le italiane sui 500mt ed il terzo tempo sui 200mt!.   Aspettiamo la comunicazione ufficiale ma sembrerebbe proprio che Elena abbia tutti i requisisti per entrare da secondo anno ragazza, alla nazionale di categoria superiore ossia quella Junior e provare a prendere parte ai Campionati Europei di Plovdiv in Bulgaria che si terranno dal  15 al 17 luglio e poi i mondiali Junior in Bielorussia a Minsk dal 28 al 31 luglio 2016.

Per concludere dal settore femminile la coppia Elena e Linda nel K2 mt 500 Junior  si sono qualificate nella finale A, raggiungendo la settima posizione in una gara dominata dalle polacche che hanno conquistato ogni gradino del podio.

La squadra maschile del GCP, ancora più agguerrita che, dopo le soddisfazioni di Castel Gandolfo, ha schierato sul campo gara un nuovo atleta Gianluca Luciani che ha permesso la composizione di un bellissimo K4 ragazzi maschile a completare il quartetto con Lorenzo Leonardo PiazziBeltrame, Leonardo Piazzi, e Claudio Mazzali.  Al suo esordio in acqua, la neo costituita imbarcazione ha sfiorato la finale nazionale chiudendo in sesta posizione nella semifinale.  Claudio e Lorenzo hanno anche corso nel K2 500mt superando la batteria ma fermandosi in semifinale al 6 posto. Per loro comunque un grande salto di qualità nella prestazione, avendo dimostrato di saper competere all’altezza con i migliori pagaiatori italiani.

Ma la vera sorpresa della squadra è Leonardo Piazzi  che si sta dimostrando un “fuoriclasse”!  Bravissimo nel singolo sia nei 200 mt sia nei 1000mt ha centrato la qualificazioni per le finali in entrambe le distanze.  Sui 200mt nella finale B ha conquistato la quarta posizione, sui 1000mt ha dominato la batteria e, vincendola, ha meritato l’accesso diretto alla finale A dove ha regatato davvero alla grande ed ha chiuso in 7° posizione nazionale con il tempo di 4’ 02”.

La commissione tecnica del GCP per le categorie ragazzi e junior costituita da Mirco Garbo, Francesca Zanirato e Franco Tesè può dirsi ben soddisfatta dei risultati sino a qui conseguiti pur essendo consapevole che il  percorso è ancora lungo e tutto in salita, ma la strada imboccata è senza dubbio quella giusta.

Prossimi appuntamenti il 17 aprile a San Donà di Piave per le categorie giovani (allievi e cadetti) e poi tutti assieme (sia grandi che piccoli) a Chioggia per il Campionato Regionale Veneto di fondo sui 5000mt.

C.S.



Articoli correlati


Giovanissimi del Canoe Rovigo alle prime esperienze in gara
Francesca Zanirato conquista l'ennesimo titolo
Canoe Polesine in luce
Canoe Polesine bene a San Miniato
Canoe Rovigo sulle acque mosse del Brenta
Pioggia di medaglie per il Canoe Polesine