Home » Scherma

Presentata ad Adria Coppa Italia Cadetti di scherma

14 aprile 2016 Stampa articolo

Simoni - Di Guida - Barbujani - Ancarani - ZanettiNel week end Adria sarà ancora una volta la capitale delle della scherma in fatti ospiterà la Coppa Italia Cadetti e la prova paralimpica integrata assoluta, kermesse schermistica organizzata dal Centro Scherma Rovigo in collaborazione con federazione italiana scherma e che ha il patrocinio del comune di Adria e dei Panathlon di Rovigo e Adria e del Coni e del Parco del Delta.

Giovedì si è svolta nella sala del Consiglio comunale di Adria la presentazione dell’evento, a fare gli onori di casa il sindaco Massimo Barbujani con l’assessore allo sport Federico Simoni, ospiti Maddalena Zanetti, delegato provinciale della Fis nonché vice presidente del Centro Scherma Rovigo, il consigliere nazionale  della Fis Alberto Ancarani, il presidente regionale Fis e vicepresidente vicario del Coni regionale Guido Di Guida e per il Panathlon di Rovigo Gianpaolo Milan e di Adria Aldo Marafante.

Il sindaco Barbujani si è detto entusiasta di poter avere sul suo territorio ancora una volta una manifestazione così importante ha poi voluto ringraziare la famiglia Altoè per aver messo ancora una volta a disposizione la meravigliosa struttura dell’autodromo. Il sindaco ha anche fatto presente che arriveranno sul territorio oltre 2000 persone tra atleti, accompagnatori e tecnici e questo sarà un beneficio per tutti.

L’assessore Simoni riprendendo quello che il sindaco aveva detto asserisce “E’ importante la sinergia tra Enti pubblici, o privati che si mettono assieme per creare eventi che servono per formare i giovani perché questa è la finalità dello sport. Voglio sottolineare che è questa sinergia che porta come ha detto il sindaco migliaia di persone in questa settimana ad Adria. Voglio ringraziare la federazione italiana scherma  per l’opportunità che ci dà ancora con questo evento. La struttura dell’autodromo è l’unica al mondo con un paddock così grande al coperto e che permette di avere questi quasi novecento atleti che saranno suddivisi in ben 32 pedane e che possono lavorare assieme”.

Maddalena Zanetti ringrazia la federazione italiana scherma per la fiducia ancora accordata nell’organizzare eventi di questa portata, la famiglia Altoè, il comune di Adria, il Parco del Delta il Panathlon e tutti quanti si sono adoperati per la riuscita della manifestazione. Ha poi evidenziato che le gare inizieranno venerdì alle 9. Sabato poi ci sarà anche la prova paralimpica integrata con atleti paralimpici che si misureranno con i normo dotati che a loro volta saranno in carrozzella. Alla fine si è augurata che possa esserci un’ampia partecipazione di pubblico e non solo quella degli addetti ai lavori.

Guido di Guida ha sottolineato che il Veneto in questo periodo è stata una regione che ha visto l’organizzazione di numerose manifestazioni schermistiche. “La scherma del Veneto – prosegue Di Guida – arriva da un periodo importante specialmente a livello cadetti e a livello giovani, campionati europei e campionati del mondo dove sono stati ottenuti risultati di grande importanza”.

 

Gianpaolo Milan Panathlon Rovigo, Aldo Marafante Panathlon Adria, di Guida presidente regionale FIS, Federico Simoni assessore sport Adria, sindaco di Adria Massimo Barbujani, Maddaelna zanetti delegato provinciale Fis, Alberto Ancarani consigliere naz. Fis

Gianpaolo Milan Panathlon Rovigo, Aldo Marafante Panathlon Adria, di Guida presidente regionale FIS, Federico Simoni assessore sport Adria, sindaco di Adria Massimo Barbujani, Maddaelna zanetti delegato provinciale Fis, Alberto Ancarani consigliere naz. Fis

Il consigliere Ancarani ha spiegato il perché dell’introduzione di questa nuova manifestazione riservata ai cadetti, categoria che negli altri anni avrebbe terminato la stagione a febbraio, mentre ora viene data una terza “chance” per accedere al campionato italiano anche per questa categoria.

 

Alla fine Zanetti ha ricordato che nella gara di domani difenderanno i colori della società rodigina Mattia Marchesini e Irene Pivari nel fioretto.

Iole Sturaro



Articoli correlati


Buone prestazioni del Centro Scherma Rovigo a Vicenza
Fiorettisti rodigini al Trofeo Palladio di Vicenza
Schermitori rodigini in luce alla prova nazionale di fioretto
Matteo Zuppa e Giosuè Raule sul podio a Faenza
Seconda giornata di gare di Coppa Italia Cadetti e Giovani 2017
Ottimi risultati a Riccione per il Centro Scherma Rovigo