Home » canoa

Giochi aperti per la qualifica per Rio 2016

25 aprile 2016 Stampa articolo

Stefanie Horn - fonte FICKBisognerà aspettare l’europeo di Liptovsky Mikulas in programma dal 13 al 15 maggio, terza e ultima selezione olimpica, per conoscere i nomi degli azzurri del K1 maschile e del K1 femminile e gli eventuali qualificati del settore canadese, che rappresenteranno l’Italia ai giochi olimpici di Rio de Janeiro 2016.

La seconda giornata di selezioni, andata in scena oggi sullo stesso canale slovacco in cui si assegneranno i titoli continentali, ha ristretto la rosa dei contendenti ma non ha chiuso i giochi.

Nel K1 maschile a battagliare all’europeo saranno in tre: Giovanni De Gennaro, Forestale di Roncadelle (Brescia), vincitore ieri e autore anche oggi del miglior tempo in 100.83 (tempo inizialmente appesantito da due secondi di penalità poi tolte); Andrea Romeo, marinaio friulano e secondo italiano oggi in 102.72 e Daniele Molmenti, Forestale di Torre di Pordenone e campione olimpico in carica che ha chiuso al quarto posto tra gli italiani, in 106.05. Definito anche il gruppo degli azzurri che prenderanno parte alle prove di Coppa del Mondo; oltre a De Gennaro, Romeo e Molmenti si sono selezionati anche Zeno Ivaldi e Jakob Weger, quest’ultimo oggi autore del terzo miglior riscontro cronometrico tra gli italiani (105.22).

Nel K1 femminile conferme importanti sono arrivate oggi da Stefanie Horn, miglior azzurra in 114.22 davanti ad una Chiara Sabattini in crescita costante e seconda italiana in 122.67; terzo posto tra le azzurre per Clara Giai Pron in 124.17. Saranno loro tre, con molta probabilità, le azzurre all’europeo di Liptovsky con un parziale punto di domanda al momento riguardante Clara Giai Pron, rimasta fuori dalle percentuali selettive in entrambe le giornate. La decisione sarà presa a breve.

Per entrambe le categorie l’europeo di Liptovsky sarà terza e ultima prova decisiva per conoscere il nome del K1 maschile e del K1 femminile che gareggeranno a Rio 2016.

Discorso diverso invece per C1 e C2, specialità nelle quali l’Italia non ha ancora qualificato la barca e che proprio a Liptovsky dovrà cercare di vincere la concorrenza straniera per staccare il biglietto per Rio.

Oggi la parte del leone l’ha fatta Raffaello Ivaldi, portacolori del CC Verona, risultato il migliore degli italiani in 113.07; alle sue spalle il Forestale di Subiaco Roberto Colazingari in 113.68 e il marinaio bolognese Stefano Cipressi, terzo azzurro in 113.78. Quarto azzurro di oggi Paolo Ceccon davanti a Pietro Camporesi. Risultati che permettono a Roberto Colazingari, Raffaello Ivaldi e Stefano Cipressi di tornare in acqua a Liptovsky e andare a caccia della qualifica olimpica. A loro, per la Coppa del Mondo, si aggiungerà anche Paolo Ceccon.

Nel C2 saranno Pietro Camporesi e Niccolò Ferrari, equipaggio bolognese-veronese dell’Aeronautica Militare, a sfidare il resto d’Europa all’appuntamento continentale con l’obiettivo di mettere le mani sulla qualifica per Rio 2016.

Risultati e classifiche della gara odierna al link http://www.canoeicf.com/results-pages/icf-ranking-race-liptovsky-svk

C.S.



Articoli correlati


Canoe Polesine sugli scudi sul lago di Caldonazzo
Giovanissimi del Canoe Rovigo alle prime esperienze in gara
Piazzi campione italiano
Buona prova per il Canoe Polesine in Piemonte
Un argento e un bronzo per il Canoe Rovigo
Munerato e Taddei oro, Sapiente e Zerbinato bronzo nazionali