Home » serie B2, Volley

Fruvit regola Jesolo

Le giallonere con una giornata di anticipo chiudono la stagione al quarto posto
1 maggio 2016 Stampa articolo

Fruvit vs Jesolo_ bordata vincente di FerroniUnion Volley Jesolo – G.S.Fruvit 0-3 (18-25, 15-25, 23-25)

Jesolo:Zingoni(5), Longo(7), Brichese(6), D’Este(9), Carpenedo(1), Biasin(9), Lunardelli(1), zanier, Barbiero, Bragato, Menganziol, Green, Biancotto(L1), Giacchetto(L2). Allenatore: Pavoncelli, Vice: Volo

G.S.Fruvit: Bombardi(8), Ferrari(3), Tosi(1), Toffanin Giada(11), Battistella(13), Ferroni(5), Bolognesi(15), Stoppa(1), Zamberlan(2), Coltro, Toffanin sara, Negrato(L1), Sogari(L2). Allenatore: Pantaleoni, Scout man: Albini.

Jesolo Lido  – E’ matematico il quarto posto conquistato da Fruvit, al termine della venticinquesima giornata, dodicesima di ritorno. Le ragazze giallo nere, battono le giovanissime veneziane con un secco tre a zero, tra le dirette inseguitrici, Simagas Trieste ha perduto in casa della capolista Aduna, e Lugo ha perso in casa al tie break con  Paese.

Jesolo, fanalino di coda della classifica, ha impensierito le polesane solo nel finale del terzo set, perdendo di misura, squadra tutta juniores, con individualità di rilievo, ha commesso parecchi errori, permettendo a Fruvit di giocare in scioltezza, almeno nei primi due parziali. Pantaleoni schiera: Ferrari, Ferroni, Battistella, Bolognesi, Bombardi, Toffanin, Negrato(L)

Le formazioni si studiano a inizio partita, parità sino al 5-5, poi Fruvit allunga, primo parziale 6-8 e secondo 9-12, Pantaleoni coglie l’opportunità di far giocare Valentina Stoppa che rileva Ferroni, e Carola Zamberlan, che rientra in clima partita dopo il problema al ginocchio sinistro, al posto di Toffanin, sul 14-20 è il momento di Tosi  per Bolognesi fino alla conclusione del set.

Nella seconda frazione stessa formazione iniziale, Fruvit sfrutta i parecchi errori delle giovani di Jesolo, 3-8 al primo tempo tecnico, 11-16 al secondo, Fruvit gioca tranquilla, si vedono anche i punti segnati con muro diretto, che Pantaleoni tanto chiede, i centrali Toffanin e Bombardi trovano l’intesa con Ferrari, il set scivola via tranquillo e Pantaleoni da ancora spazio a Zamberlan, Stoppa e Tosi.

Forse un po’ troppo rilassate le ragazze Fruvit, nel terzo set, Ferrari sbaglia qualcosa, la concentrazione cala anche in ricezione, entra Zamberlan per Bombardi, le padrone di casa qualche volta picchiano e si arriva al primo parziale tecnico sul 7-8, Battistella e Bolognesi mettono giù palloni di potenza, portando il punteggio 12-16, sul 15-18 fa il suo esordio anche la giovane Sara Toffanin sostituendo in regia Ferrari, Battistella e Bolognesi mantengono a distanza le padrone di casa sino al 21-23, qualche contestazione su palla dubbia da parte di Jesolo, poi Fruvit chiude e porta a casa il quarto posto.

Pantaleoni appena finita la partita consulta risultati e classifica del girone, contentissimo commenta cosi: “Quarta posizione matematica, viste le sconfitte di Trieste e di Lugo. Della partita ho poco da dire, abbiamo vissuto a sprazzi, con alcuni attacchi molto potenti di Bolognesi, fatti otto muri punto finalmente, Giada Toffanin ha fatto il suo dovere, 11 punti col 52%, Ferrari stasera molto imprecisa, aveva le idee chiare come al solito, ma ha detto che faticava ad alzare, comunque qualche bella giocata l’ha fatta. Battistella e Bombardi sono entrate da titolari dopo tanto tempo e si sono comportate benissimo. E’ entrata Carola Zamberlan, era importante che lo facesse, anche a livello psicologico dopo l’infortunio al ginocchio, e anche Valentina Stoppa, che per due set ha sostituito Ferroni. Otto punti su battuta,ma la ricezione è stata pessima, stiamo andando sempre più giù, con l’ultima in classifica abbiamo ricevuto malissimo, con una percentuale bassissima di squadra,  57%, per fortuna da loro non ha giocato Barbiero, che temevo molto, D’Este e Biasin a sprazzi ci hanno dato filo da torcere, e la mancina Longo quando poteva picchiava forte. La partita dal punto di vista della continuità ha detto poco, mi preoccupa la nostra mancanza di attenzione in ricezione, mi fa pensare, quando ti aspetti un attacco forte lo sai e attendi, stasera non è stato cosi, questo non è che sia di buon auspicio per sabato prossimo, in casa con Aduna. E’ chiaro che non è stato un test valido per noi, conto molto sul fatto che arrivando la prima in classifica, le mie cercheranno di giocare al massimo impegnandosi, insomma le motivazioni ci sarebbero, come la premessa per una bella partita, per festeggiare il quarto posto davanti al pubblico di casa.”

C.S.



Articoli correlati


Esordio positivo per Santa Fè Crg Villadose
Alva Inox sconfitta a Bassano
Alva Inox si arrende al Montichiari
Fruvit in trasferta a Chions per il giro di boa
Natascia Vianello resta al timone di Fipav Rovigo
Alva Inox supera al tie break Montichiari