Home » serie B2, Volley

Fruvit, ultima sfida stagionale

Le giallonere incontreranno la leader Aduna
6 maggio 2016 Stampa articolo

Fruvit vs Villadies - Toffanin e Ferroni a muroComunque vada sarà una bella partita, l’ultima di campionato per il G.S.Fruvit, è una sfida di quelle da vedere. Con il quarto posto, conquistato e meritato, le ragazze in giallo nero di Pantaleoni, affronteranno l’Aduna Piove di Sacco, prima in classifica, che viene a Santa Maria Maddalena per conquistarsi la promozione in B1, un match tutt’altro che facile per le padovane, che sono ben consce dell’importanza del risultato finale. Avanti di due punti da Carinatese, che affronterà Teodora Ravenna, già salva, dopo aver guidato la classifica sin da subito, ora per Aduna un passo falso metterebbe a rischio l’obiettivo finale, la squadra di Trolese conosce benissimo l’importanza della gara, e sa che avrà di fronte avversarie che onoreranno sino al fischio finale il campionato. Brucia ancora, in casa Fruvit, la sconfitta dell’andata a Casalserugo, le polesane persero 3-0, ma giocando bene tutti i tre set, perdendo di misura, vere mattatrici per Aduna furono Mattiazzo, con 14 punti, e Fenice con 11, per Fruvit, Bolognesi con 15, Tosi e Toffanin con 9. Sabato sera, come all’andata sarà una partita molto fisica, oltre che tecnica, nessuno si tirerà indietro, non sono permessi errori, da ambo i lati, sicuramente, come si suol dire, vincerà la squadra migliore. La “tenzone” avrà un’appendice anche sugli spalti, la tifoseria padovana ha organizzato pullman al seguito della squadra, pertanto ci sarà anche una sfida all’incitamento reciproco delle proprie beniamine. E’, come sempre, anche una sfida sul piano tattico, gli allenatori sono navigati, si conoscono, e si sono studiati, o almeno Pantaloni l’ha fatto: “La partita non ha bisogno di presentazione, incontriamo una squadra che all’ultima giornata deve vincere per andare in B1, anche se perde 3-2, non può sperare che Carinatese perda punti con Teodora, già paga della salvezza matematica, Aduna deve vincere e basta.Fruvit vs Eurovolley (52)

Questo è il succo dell’incontro, da cui scaturisce tutto il discorso tecnico, Aduna non può sprecare nemmeno una palla, e giocherà sul sicuro, la loro prima alzatrice Milani si è infortunata, ma chi la sostituisce, Forzan, per me è più brava. Sono tutte campionesse, che hanno giocato in campionati di livello superiore, quindi abituate a giocare senza paura, senza sprecare, senza azzardare. Vedendo le loro partite mi sono fatto l’idea che giocheranno sicuro con Mattiazzo e Cappiello, che ultimamente ha sostituito la Zaffin, tenteranno di metterci in difficoltà con la battuta, specialmente con Battistin, senza rischiare, sapendo che la nostra ricezione non è al meglio, non so quanto giocheranno coi centrali, ma penso poco. Con Trieste hanno iniziato male la partita non penso rifaranno questo errore, ci conoscono bene, noi daremo la massima cura alla ricezione, anche se purtroppo nell’ultima partita con Jesolo siamo andati in crisi, facendo la percentuale minima del campionato. Penso che le mie ragazze avvertano un po’ la stanchezza dell’annata, perché la ricezione è solo questione di concentrazione, questa stanchezza mentale spero vada via, pensando al fatto che l’obiettivo è di quelli tosti, cioè, non vogliamo fare lo sgambetto a una squadra che se lo merita, semplicemente vorremmo vincere, proprio perché loro si impegneranno al massimo, il clima stesso favorisce questo  nostro approccio alla partita, il fatto che loro si giochino tutto, farà dare anche a noi il massimo, anche noi vogliamo fare bella figura, forse verrà fuori un 3-0 per loro, però non vuol dire che noi non ce la metteremo tutta, dal risultato finale verrà fuori la loro bravura, ripeto sono campionesse che vogliono tornare in quella serie. Noi partiremo con la formazione scontata, Bombardi e Toffanin al centro, Ferroni opposto, mal di schiena permettendo, Tosi e Bolognesi schiacciatrici, con Battistella pronta a entrare, Coltro e Zamberlan scalpitano, si sono allenate bene, vedremo,ovviamente Negrato libero. Non abbiamo cure particolari, se non quella di cercare di murare perché c’è sempre la speranza di trovare quello vincente, che ci porti a dare una svolta al nostro gioco, per il resto con battuta e attacco speriamo di fare tanti punti. Il nostro cliché è questo, loro sanno che battiamo spin, non credo che siano impaurite, coltivo la speranza di metterle in difficoltà col centrale, anche se loro hanno attaccanti molto forti e sicuramente giocheranno con palla alta.”

Si gioca sabato 7 maggio, alle ore 20,30 al Palazzetto dello sport di S.M.Maddalena, spettacolo assicurato.

G.S.Fruvit: Coltro, Bombardi, Ferrari, Tosi, Toffanin G, Battistella, Ferroni, Bolognesi, Stoppa, Toffanin S, Zamberlan. Negrato(L1), Sogari(L2). Allenatore: Pantaleoni, Vice allenatore: Perilli, Scout man: Albini

Aduna: Volpin, Conti, Bertelle, Zaffin, Savietto, Fenice, Mattiazzo, Ramon, Forzan, Gavin, Facco, Avesani, Cappiello, Bedin(L1), Bortolato(L2). Allenatore :Trolese Vice allenatore: Bacelle

 

 

C.S.



Articoli correlati


Fruvit scalda i motori
Delta Volley Porto Viro: Tutti ai blocchi di partenza
Mini atleti in campo!
Fruvit doma Aduna
Fruvit primo scivolone casalingo che comunque vale un punto
Scontro diretto per Fruvit con Salgareda