Home » Sport Gaelici

La scuola italiana sale in cattedra

10 maggio 2016 Stampa articolo

Andrea FURLAN (foto Giampaolo DEFANTI)Dopo l’ottima prestazione fornita dai nostri arbitri, che per la prima volta lo scorso 9 aprile si sono trovati a gestire dalla A alla Z, in piena autonomia, il primo appuntamento stagionale nel torneo di Rovigo giocato a Rubano (PD), c’era da aspettarsi un riconoscimento da parte di Tom McGrath, plenipotenziario della GAA per gli arbitri europei, riconoscimento giunto puntuale la scorsa settimana quando da Dublino sono state diramate le designazioni per i tornei che si disputeranno in Europa sabato 14 maggio.

Grego e Zago (Foto Giampaolo DEFANTI)

Grego e Zago (Foto Giampaolo DEFANTI)

Sui cinque direttori di gara internazionali oggi attivi in Italia, ben tre saranno impegnati nel prossimo week end continentale dedicato al football gaelico, un’ulteriore conferma su quanto l’ancor pur giovane “scuola arbitrale italiana” sia apprezzata in Europa.

Il padovano Andrea Furlan volerà in Olanda dove, ad Eindhoven, è in programma la seconda tappa del campionato regionale Benelux. Trasferta polacca invece per gli arbitri rodigini Alessandro Grego e Lorenzo Zago che a Varsavia saranno chiamati a dirigere gli incontri valevoli per il secondo appuntamento con il campionato South/East Europe, lo stesso nel quale sono inseriti i team dell’Ascaro Rovigo GAA e quello delle Venetian Lionesses Lgfc.

da sx Alessandro RASI, Alessandro GREGO, Andrea FURLAN e Lorenzo ZAGO (Foto Giampaolo DEFANTI)

da sx Alessandro RASI, Alessandro GREGO, Andrea FURLAN e Lorenzo ZAGO (Foto Giampaolo DEFANTI)

Per i nostri direttori di gara un ulteriore occasione per fare esperienza nel contesto di due tornei così prestigiosi e nei quali sono inserite alcune delle migliori squadre maschili e femminili dell’intero panorama europeo del football gaelico. Per noi pionieri di questo sport in Italia, nato solo cinque anni fa grazie ad una nostra iniziativa, un motivo d’orgoglio in più ed uno sprone per continuare a lavorare per lo sviluppo del gaelic football sul territorio nazionale, certi del fatto che la strada imboccata è quella giusta!

C.S.



Articoli correlati


Un sogno che si avvera
Quando McGrath chiama l'Italia risponde!
Gaa Rounders Italy Day scrive un’altra pagina di storia
Nuovo corso nella New Ascaro Rovigo
Arbitri “gaelici” protagonisti in Europa
Rugby e sport gaelici tornano a scuola