Home » Azzurro, Volley

Preolimpico femminile – Italia seconda vittoria: battuta la Thailandia

15 maggio 2016 Stampa articolo

ItaliavsThailandia-DanesiITALIA-THAILANDIA 3-1 (17-25 25-16 25-17 25-16)

ITALIA:  Orro 3, Del Core 15, Chirichella 9, Ortolani, Piccinini 2, Guiggi 10, De Gennaro (L). Sylla 11 , Egonu 17, Danesi 11, Gennari . Non entrate:  Centoni, Malinov, Sirressi (L), All. Bonitta.

THAILANDIA: Nuekjang 8, Thinkaow 10, Sittirak 7, Tomkom 2, Kanthong 4, Kongyot  15, Pannoy (L), Sanitklang, Moksri 3, Guepard, Apinyapong. Non entrate: Bamrungsuk, Kokram, Buakaew (L). all. Radchatagriengkai.

ARBITRI: Macias (Mex) e Dudek (Pol)

Italia: bs 11, a 8, mv 11, et 25.

Thailandia: bs 4, a 1, mv 5, et 14.

Tokyo. Le azzurre del volley fanno un altro passo verso la qualificazione olimpica. Del Core e compagne hanno vinto anche la seconda gara, superando per  3-1 (17-25 25-16 25-17 25-16) la Thailandia, formazione fortissima in difesa e molto combattiva. L’Italia dopo un primo set da dimenticare ha cambiato marcia e con grande personalità ha rimontato e chiuso il match senza più soffrire. Vittoria importante che consente alle ragazze di Marco Bonitta di arrivare al primo giorno di riposo a punteggio pieno e di poter preparare al meglio e senza troppe pressioni, il fondamentale impegno di martedì con la Repubblica Dominicana, che se vinto potrebbe allargare e di parecchio le chance tricolori di arrivare a Rio de Janeiro.

Per recuperare lo svantaggio e ribaltare la situazione il ct azzurro, che era partito con la solita formazione ha dovuto far ricorso alla panchina inserendo già nella seconda parte del primo set Sylla ed Egonu per Piccinini ed Ortolani, poi nel secondo Danesi per Chirichella. Schierato in formazione molto “verde”, ma con importanti punti di riferimento in Del Core, Guiggi e De Gennaro, il “mix” del tecnico di Ravenna ha cominciato a macinare gioco. La ricezione, migliorata, ha permesso ad Orro di variare il suo gioco, il resto lo hanno fatto il servizio ed il muro: fondamentali in cui l’Italia è stata decisamente superiore.

Sugli scudi la capitana Del Core, che ha realizzato ancora (come contro la Corea) 15 punti, accanto a lei bene la giovane centrale Danesi (che ha chiuso con 7/7 100% in attacco). Come sempre affidabilissime Guiggi e De Gennaro. Orro ha guidato la squadra con giusto equilibrio, Sylla ha messo in mostra la sua “gioia” di giocare ed ha chiuso in crescendo. Egonu, best scorer del match con 17 punti ha martellato con la solita potenza, è stata brava a muro, ma fallosissima al servizio.

L’Italia. come tutto il torneo domani osserverà un turno di riposo, il prossimo impegno ce lo avrà martedì 17 maggio alle 05.45 con la Dominicana, che oggi ha clamorosamente perso anche con il Perù (3-0) e che vede le sue speranze di qualificazione davvero ridotte al lumicino.

Antonella Del Core – “Siamo partite molto contratte  e loro ci hanno aggredito dall’inizio. Sapevamo che diversamente dalla Corea le thailandesi praticano con un gioco molto veloce. In avvio non siamo riuscite a contrastarle, poi gli abbiamo preso le misure e portato a casa un successo importante:  siamo state davvero brave”.

Anna Danesi – “Giocare contro una squadra come la Thailandia che fa delle combinazioni d’attacco uno dei punti di forza non è affatto facile. Noi siamo riuscite a rimanere sempre molto concentrate e alla fine abbiamo portato a casa il risultato. E’ la seconda vittoria, un risultato importante: dobbiamo battere più avversarie possibili per conquistare la qualificazione e centrare il nostro obiettivo di andare a Rio 2016”

Martina Guiggi – “Oggi è stato più difficile vincere, anche più del giorno dell’esordio con la Corea, penso per la stanchezza che si è accumulata. Loro hanno un gioco che si fa fatica a contrastare. Sbucavano da tutte le parte ed era difficile contrastarle. alla fine ce l’abbiamo fatta a prendere le contromisure ed a vincere un match davvero importante”.

 

RISULTATI – 1a giornata – 14 maggio: Corea del Sud-Italia 1-3; Thailandia-Dominicana 3-1; Kazakhistan-Olanda 1-3; Giappone-Perù 3-0. 2a giornata – 15 maggio: Italia-Thailandia 3-1; Perù-Dominicana 3-0 (25-22 25-16 26-24); Olanda-Corea del Sud; Giappone-Kazakhistan.

CLASSIFICA – Italia 2 vittorie (6 punti); Olanda 1v (3p), Giappone 1v (3p), Perù 1v (3p), Thailandia 1v (3p); Corea del Sud 0v (0p), Dominicana 0v (0p), Kazakhstan 0v (0p)

CALENDARIO – 3a giornata – 17 maggio: Kazakhistan-Perù; Dominicana-Italia (ore 05.45); Thailandia-Olanda; Corea del Sud-Giappone. 4a giornata – 18 maggio: Perù-Italia (ore 03.00); Kazakhistan-Corea del Sud; Olanda-Dominicana; Giappone-Thailandia. 5a giornata – 20 maggio: Thailandia-Kazakhistan; Corea del Sud-Perù; Italia-Olanda (ore 08.30); Giappone-Dominicana. 6a giornata – 21 maggio: Corea del Sud-Thailandia; Kazakhistan- Rep. Dominicana; Perù-Olanda; Italia-Giappone (ore 12.10). 7a giornata – 22 maggio: Rep. Dominicana – Corea del Sud; Thailandia – Perù; Italia-Kazakhistan (ore 8.30); Olanda – Giappone.

Nota: gli orari indicati sono quelli italiani

FORMULA – La competizione, che si svolgerà con la formula del round robin (tutti contro tutti), qualificherà per Rio 2016 la prima asiatica in classifica e le tre migliori formazioni della graduatoria finale.

TELEVISIONE – Tutte le gare della nazionale azzurra saranno trasmesse in diretta da RaiSport.

Facebook Twitter Rss (fonte Fipav)

C.S.



Articoli correlati


Fruvit soccombe al Terraglio
Vitality Volley inciampa a Fratta
Fruvit in trasferta contro Fratte
Ufficializzate le deleghe distribuite all’interno del consiglio Fipav Rovigo
Fruvit alla sfida con Villadies
Fruvit termina la sua corsa