Home » Azzurro, Volley

Tris delle azzurre

17 maggio 2016 Stampa articolo

Italia vs DominicanaITALIA-DOMINICANA 3-0

(25-22 25-23 25-23)
ITALIA: ITALIA:  Orro 3, Del Core 15, Chirichella 7, Ortolani 15, Sylla 14, Guiggi 5, De Gennaro (L) . Gennari, Danesi 1. Non entrate:  Egonu, Centoni, Malinov, Piccinini, Sirressi (L), All. Bonitta.
DOMINICANA:  Marte 2, Pena 4, Valdez 4, Rivera 8, Martinez B. 23, Martinez J. 5, Castillo (L), Eve, Binet, De La Cruz 4, Arias 1, Dominguez. Non entrate: Mambru, Fernandez (L), All. Kwiek
ARBITRI: Shahmiri (Irn) e Macias (Mex)
Italia: bs 7, a 3, mv 7, et 11.
Dominicana: bs 11, a 1, mv 2, et 4. Preolimpico femminile – Italia: buona anche la terza, Dominicana battuta 3-0

Tokio. E sono tre! L’Italia di Marco Bonitta continua a vincere. Battendo con un bel 3-0 (25-22 25-23 25-23) la Repubblica Dominicana, porta altri tre punti alla sua classifica e vede avvicinarsi ancora di più la qualificazione a Rio 2016.
Davvero una bella dimostrazione di compattezza e convinzione quella offerta dalle azzurre contro le ragazze di Santo Domingo. Non tragga in inganno il fatto che Martinez e compagne siano ancora a secco di vittorie dopo tre giornate, sono una squadra che nelle ultime stagioni ha fatto vedere una pallavolo potente e vincente, come dimostrano i risultati raggiunti, tra cui il quinto posto ad Italy 2014, quando nella prima fase batterono proprio l’Italia.
” Devo dire che avere tre vittorie dopo le prime tre partite, avrei fatto fatica ad immaginarlo. – ha confessato soddisfatto Marco Bonitta a fine gara – Invece la squadra sta lavorando molto bene attorno ai propri leader, ai giocatori importanti che fanno sentire tutta la squadra parte di un progetto comune. Credo che questa sia la chiave della nostra forza in questo momento. Un gruppo granitico, un gruppo molto forte”.
Il ct azzurro nell’occasione ha cambiato il sestetto di partenza, escludendo Francesca Piccinini e gettando da subito nella mischia Miriam Sylla. La “bomber” come la chiamano a Bergamo ha iniziato bene in ricezione e difesa, ma ci ha messo un po’ a carburare in attacco. Poi nel finale è esplosa in tutta la sua potenza offensiva ed ha chiuso con 14 punti, di cui due a muro.
I tre set sono stati uno la fotocopia dell’altro. Prima parte molto equilibrata, poi allunghi azzurri nella fase centrale. Con orgoglio e generosità la Dominicana ha sempre lottato e anche rimontato, ma si è sempre dovuta arrendere alla superiorità azzurra.
Tre vittorie di fila, nelle prime tre gare e nella notte prossima (ore 03.00 italiane diretta su RaiSport1 replica alle 08.00) la sfida con il sorprendente Perù (2 vittorie su 3 gare).
“Quella contro il Perù è probabilmente la partita più difficile, perchè loro stanno giocando molto bene e sono la sorpresa di questo torneo e non hanno nulla da perdere. – ci ha sottolineato il tecnico azzurro – Noi dobbiamo rigenerare subito le nostre forze e scendere in campo convinti: perchè il Perù gioca davvero un’ottima pallavolo.

I commenti al successo di Alessia Orro e Serena Ortolani
L’Italia è uscita dal campo con la terza vittoria consecutiva, soddisfatta di quel che ha fatto vedere contro la Dominicana:
“Sono soddisfatta perchè, anche se non sembrava dai risultati fatti dalla Dominicana era una partita molto difficile – ha commentato la giovane alzatrice azzurra Alessia Orro – Dovevamo essere molto attente a non farci trascinare al loro ritmo di gioco. Ed essere sempre presenti in campo con la testa. Il nostro merito più grande è stato dare sprint nel modo giusto nel momento giusto.”
Serena Ortolani ha chiuso con un bel bottino di 15 punti realizzati: “Sono contenta del mio rendimento in attacco, perché oggi è andata molto bene, ci siamo trovate in piena sintonia con Alessia (Orro ndr) e considerando quanto poco ci siamo allenate e abbiamo giocato insieme è andata molto bene. In difesa ed a muro mi sono trovata in posizioni in cui non dovevo essere. Adesso abbiamo il Perù. Loro stanno facendo molto bene, tocca a noi farci trovare pronte”.
Curiosità in “casa” Italia per la terza gara consecutiva Antonella Del Core ha chiuso il match con 15 punti all’attivo.
RISULTATI – 1a giornata – 14 maggio: Corea del Sud-Italia 1-3; Thailandia-Dominicana 3-1; Kazakhistan-Olanda 1-3; Giappone-Perù 3-0. 2a giornata – 15 maggio: Italia-Thailandia 3-1; Perù-Dominicana 3-0; Olanda-Corea del Sud 0-3; Giappone-Kazakhistan 3-0. 3a giornata – 17 maggio: Kazakhistan-Perù 1-3 (25-19 22-25 23-25 23-25); Dominicana-Italia 0-3 (22-25 23-25 23-25); Thailandia-Olanda 0-3 (14-25 16-25 20-25); Corea del Sud-Giappone.
CLASSIFICA – Italia 3 vittorie (9 punti), Giappone 2v (6p), Perù 2v (6p), Olanda 2v (6p), Thailandia 1v (3p); Corea del Sud 1v (3p), Dominicana 0v (0p), Kazakhstan 0v (0p).
CALENDARIO –  4a giornata – 18 maggio: Perù-Italia (ore 03.00); Kazakhistan-Corea del Sud; Olanda-Dominicana; Giappone-Thailandia. 5a giornata – 20 maggio: Thailandia-Kazakhistan; Corea del Sud-Perù; Italia-Olanda (ore 08.30); Giappone-Dominicana. 6a giornata – 21 maggio: Corea del Sud-Thailandia; Kazakhistan- Rep. Dominicana; Perù-Olanda; Italia-Giappone (ore 12.10). 7a giornata – 22 maggio: Rep. Dominicana – Corea del Sud; Thailandia – Perù; Italia-Kazakhistan (ore 8.30); Olanda – Giappone.
Nota: gli orari indicati sono quelli italiani
FORMULA – La competizione, che si svolge con la formula del round robin (tutti contro tutti) e qualificherà per Rio 2016 la prima asiatica in classifica e le tre migliori formazioni della graduatoria finale.
TELEVISIONE – Tutte le gare della nazionale azzurra saranno trasmesse in diretta da RaiSport. (FONTE FIPAV)

Iole Sturaro



Articoli correlati


Quadrangolare con Fruvit protagonista
Alva Inox in trasferta a Verona
I Due Santi vincono sul San Pio X
Fruvit non passa con Meta Volley
Impegno difficile e importante per Fruvit
Fruvit travolge Salgareda