Home » Atletica

“Ragazze” d’oro ai Campionati regionali

A Borgoricco titoli per Francesca Biondi (60 ostacoli) e Tarè Bergamo (vortex). Bronzo per Andrei Neagu (1000 metri). Paolo Negrini: “I primi germogli di un grande progetto”
24 maggio 2016 Stampa articolo

ConfindustriaRovigoBorgoricco – Non chiamatela più Cenerentola del Veneto. L’atletica leggera giovanile polesana è diventata grande. Una crescita decretata ufficialmente dai risultati raccolti da Confindustria Atletica Rovigo ai Campionati regionali riservati alla categoria Ragazzi/e, ospitati domenica nell’impianto di Borgoricco in provincia di Padova. Dalla rassegna veneta, che ha visto in pista e pedana ben 54 squadre per un totale di quasi 600 giovani atleti, la società nerarancio è tornata con due strepitose medaglie d’oro e un bronzo, più una serie di piazzamenti di tutto rispetto che non fanno che aumentare la soddisfazione di tutto lo staff tecnico. Scorrendo gli annali, mai la rassegna regionale aveva regalato un simile bottino alla provincia di Rovigo nella categoria Ragazzi/e. TarèBergamo
A mettersi il primo oro al collo è stata la talentuosa Francesca Biondi che ha lasciato dietro tutte le avversarie nei 60 ostacoli, fermando il cronometro sui 9”6. Il secondo titolo regionale è stato vinto da Tarè Bergamo nel vortex: 42,48 metri la misura da applausi (quasi due metri in più della seconda
classificata) che le ha permesso di salire sul gradino più alto del podio. Prestigiosa anche la medaglia di bronzo conquistata dal mezzofondista AndreiNeaguAndrei Neagu nei 1000 metri col tempo finale di 3’03”2.

Ma degni di nota anche i due sesti posti di Alessandro Spada nei 60 ostacoli maschili e Giorgio Masin nella marcia 2000 metri, entrambi andati a premio (l’organizzazione dei Campionati regionali ha premiato i primi sei di ogni disciplina).

 

“Quella di Francesca è stata una gara praticamente perfetta – commenta il tecnico di Confindustria Atletica Rovigo Paolo Negrini – Partiva con il secondo tempo di accredito, perciò la sua vittoria non era affatto scontata. Ha battuto avversarie di tutto rispetto. Ottimo anche il risultato tecnico di FrancescaBiondiTarè: la misura che le ha dato la medaglia d’oro è davvero notevole. Quanto ad Andrei, il miglioramento di ben 21 secondi del suo personale la dice lunga sullo spessore della prova che è riuscito a sfoderare; sempre nei 1000 metri anche Stefano Quadretti ha realizzato il suo miglior tempo. Ma direi che tutti sono stati autori di ottime prestazioni”.

ConfindustriaAtleticaRovigo Dai singoli alla squadra. I risultati consentono a Confindustria Atletica Rovigo di fare la voce grossa tra società ben più blasonate e abituate a raccogliere allori nel panorama regionale. “Nel bilancio dei Campionati regionali di categoria risultiamo essere la società più medaglista al pari di un’altra della provincia di Vicenza – sottolinea Negrini – Con l’enorme differenza che noi ci siamo presentati al via della manifestazione con soli 14 atleti, ossia circa la metà di quelli schierati dalla squadra vicentina. Tutto ciò allarga la nostra soddisfazione per un progetto che sta crescendo bene e che al momento è solamente nella fase iniziale. Si vedono però i primi germogli, confermati da questi ottimi risultati. Ma c’è soprattutto tanta volontà e concretezza da parte degli atleti che si impegnano nei tre allenamenti settimanali. Il gruppo Ragazzi al completo è composto da 25 giovani è c’è un grande clima collegiale, elemento indispensabile per poi far bene in gara”.

I giovani nerarancio sono chiamati a confermare quanto colto a Borgoricco nel “Trofeo delle Provincie del Triveneto” in programma a Marostica il 12 giugno. Una rassegna che negli ultimi anni ha sempre visto la provincia di Rovigo chiudere all’ultimo posto della classifica. Ma il vento ora sembra aver cambiato direzione.ConfindustriaAtleticaRovigo

C.S.



Articoli correlati


Via il velo alla nuova stagione
La Carica dei 200
Fidal Rovigo, si riparte con il calendario invernale
Primo trofeo indoor 'Città di Rovigo'
Festa nerarancio con tre titoli provinciali
Confindustria Atletica Rovigo: La nuova stagione è ai blocchi di partenza