Home » Rugby

Ci siamo: va in scena la finale

27 maggio 2016 Stampa articolo

Rugby RovigovsCalvisano La storia si ripete, la finale vede difronte ancora una volta la Femi – Cz e il Calvisano che nelle ultime stagioni si è poi aggiudicato lo scudetto mentre a Rovigo l’ultimo conquistato è stato nella stagione 1989/90. Questa volta però si spera che la storia finisca in modo diverso dalle ultime stagioni per regalare alla città quello scudetto tanto agognato ma poi sfuggito alla resa dei conti.

Naturalmente fiumi di parole sono state scritte in questi giorni e poi essendo Rovigo una città “ovale” tutti sanno tutto sul rugby e sui rossoblu per cui qualsiasi cosa si scriva è già a conoscenza dei tifosi e di tutta la città, l’unica cosa da dire è “Forza Bersaglieri”.

La partita sarà diretta da Matteo Liperini.

Liperini ha iniziato a dirigere gli incontri di seria A1 nel 2009 e nella stagione successiva è passato all’Eccellenza. Nel 2014 ha arbitrato la semifinale di Eccellenza Mogliano – Rovigo e ha fatto da assistente nella finale Calvisano – Rovigo.

Il cammino di entrambe le squadre nella regular season è stato quasi speculare con continui sorpassi e controsorpassi al vertice. Dopo le prime due giornate il Rugby Calvisano ha ceduto la leadership a Rovigo che, approfittando della sconfitta dei Campioni d’Italia in carica a Padova, prese il comando della classifica a quota 14 punti. Il primo posto dei Bersaglieri, che in seguito alla sconfitta di misura in casa del Mogliano alla quinta giornata di campionato venne condiviso con i gialloneri e il Petrarca Padova, cadde nell’ottava giornata – la prima del 2016 – con lo scontro diretto vinto da Calvisano 15-9.

Anche nelle semifinali di campionato il cammino di rossoblu e gialloneri è stato del tutto simile: vittoria di misura a Mogliano per 13-10 nella gara di andata e successo per 34-17 tra le mura amiche del “Battaglini” per il FEMI-CZ Rovigo; 11-3 in casa del Petrarca a cui ha fatto seguito nel ritorno un netto 33-7 per il Rugby Calvisano

Il nuovo aggancio alla vetta da parte della squadra del neo tecnico Joe Mc Donnell – subentrato a Filippo Frati, esonerato nel dicembre 2015 – avvenne momentaneamente alla tredicesima giornata grazie alla serie di punti bonus collezionati nelle precedenti uscite. Il XV di Brunello dal quattordicesimo turno riprese saldamente in mano un primato che, nella diciassettesima giornata, ha subito il decisivo avvicendamento con la vittoria per 32-10 di Rovigo sul Calvisano nella gara di ritorno.

Durante la presentazione della finale che si è svolta nella sede della Rai a Milano è emerso anche che: Stesso obiettivo per i due capitani, Jacques Momberg e Tommaso Castello, con emozioni diverse. Per il tallonatore di Rovigo sarà la prima finale da capitano: “Ho ricevuto con orgoglio la fascia di capitano a inizio stagione e spero di rendere allo stesso modo orgogliosi i tifosi di Rovigo sabato sera. Abbiamo una grande opportunità di giocare la finale in casa e non vogliamo lasciarcela sfuggire”. Per il giocatore genovese del Calvisano, che partirà con la Nazionale Italiana nel prossimo tour estivo, probabilmente sarà l’ultima partita con i gialloneri: “Per me conta la finale. Non importa se sia la prima o l’ultima partita. Scenderemo in campo vogliosi di fare bene”. La finale sarà una gara ricca di spunti: da un lato i padroni di casa proveranno a non farsi sfuggire l’opportunità della finale casalinga dopo la sconfitta di misura nella scorsa annata; dall’altro lato i Campioni d’Italia in carica andranno a caccia del tris in quella che potrebbe essere l’ultimo match per alcuni dei propri giocatori. (Fonte Fir)

Il fischio d’inizio è fissato alle ore 19 e il match sarà trasmesso in diretta su Rai Sport 2. I cancelli dello Stadio apriranno due ore prima dell’inizio della partita, alle ore 17.

“Sono molto felice perché i ragazzi nelle ultime settimane sono riusciti ad assimilare tutto il lavoro portato avanti in questi 5 mesi, nei quali si sono impegnati sia in allenamento che in partita per essere pronti a giocare questa meritata Finale – è il commento dell’head coach rossoblu Joe McDonnell – Arriviamo da due belle gare di semifinale e ci manca solo l’ultima partita, per la quale siamo sicuri di aver fatto un grande regalo al nostro meraviglioso pubblico. Abbiamo cercato di impostare quest’ultima settimana senza pressioni, con allenamenti tranquilli, e sono sicuro che i ragazzi faranno una buona performance, giocheranno con il cuore e daranno il 100% in campo”.

Questa la formazione  di Rovigo annunciata per la sfida Finale: Basson, McCann, Majstorovic, Van Niekerk, Menon, Rodriguez, Frati, Bernini, Lubian, Ruffolo, Ferro, Parker, Tenga, Momberg (cap.), Quaglio. A disposizione: Silva, Balboni, Atalifo, Maran, Zanini, Chillon, Bronzini. C. S

Iole Sturaro



Articoli correlati


Rugby Rovigo e nuova Lire, le parole del presidente Zambelli
La Rugby Rovigo Delta e Fàedèsfa onlus insieme per i bambini e Amatrice
Dimissioni del presidente Zambelli
Rugby Rovigo prima al Battaglini
I rossoblu a valanga sulla Lazio
Alla Rugby Rovigo il 161° derby