Home » vari

“A tutto sport”

Un weekend di cultura e promozione sportiva in centro città per chiudere alla grande la “settimana dello sport”
30 maggio 2016 Stampa articolo

 

Taschin e AmbrettiRovigo – Si è alzato il sipario sulla “Settimana dello Sport” firmata dal Coni Point di Rovigo. Una lunga rincorsa che, partendo da appuntamenti già organizzati in vari Comuni della provincia, porterà all’atteso weekend di cultura e promozione sportiva in centro a Rovigo. Tre giorni intensi, da venerdì 3 a domenica 5 giugno, che il Comitato a cinque cerchi polesano ha iniziato a svelare questa mattina per voce del delegato provinciale Lucio Taschin.

“Dall’inizio del mio mandato i cardini su cui ho basato ogni mia idea sono sempre stati tre: i giovani, l’attenzione al problema dell’impiantistica sportiva e la promozione di eventi che ruotassero attorno allo sport – ha ricordato il numero uno del Coni Point di Rovigo – Penso che lo sport debba entrare maggiormente nella cultura della gente. I due scudetti vinti nel weekend dalle squadre della Rugby Rovigo e la promozione in Serie A del Rugby Badia, sono solo l’esempio più recente di ciò che lo sport può muovere e regalare a una comunità. Colgo l’occasione anche per ringraziare pubblicamente il presidente della FemiCz Francesco Zambelli per quanto ha fatto negli anni per il rugby locale e per la gioia che è riuscito a dare a tanti tifosi rossoblu”.

Ad aprire “A tutto sport”, questo il nome del weekend di eventi rodigini targati Coni, sarà un convegno al Museo dei Grandi Fiumi in programma venerdì 3 giugno alle 17, dal titolo: “Sport 3.0 – Verso una nuova visione delle Asd del terzo millennio. Le nuove sfide e le responsabilità del dirigente sportivo”. “Sarà un momento di grande cultura sportiva organizzato grazie alla collaborazione con la Scuola regionale dello sport del Coni Veneto, destinato alle società ma anche alle amministrazioni pubbliche – anticipa Lucio Taschin – Con l’architetto Gabriele Bassi faremo il punto sulla gestione dell’impiantistica sportiva; Maurizio Schiavon parlerà di salute, con un occhio soprattutto alla prevenzione e alla ‘legge Balduzzi’; infine Massimo Zanotto affronterà l’argomento dell’efficienza organizzativa nelle nuove Asd e della nuova figura del dirigente sportivo”.

Il 4 giugno i riflettori si sposteranno in piazza Vittorio Emanuele dove le scuole primarie del capoluogo saranno protagoniste di una mattinata di giochi sul “liston” a partire dalle 9. “Si tratta del momento conclusivo del percorso che nei mesi scorsi abbiamo portato avanti coi due progetti paralleli “Sport di classe”, promosso dal Miur, e “Sport a scuola”, organizzato dal Coni Point di Rovigo col sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo – ha ricordato Piero Ambretti, referente per l’Educazione fisica dell’Ufficio scolastico provinciale – Due progetti che hanno coinvolto il 99% delle scuole primarie polesane. Senza scordare che quest’anno sono tornati anche i Campionati studenteschi con ben 7 fasi provinciali e 1.500 alunni coinvolti in totale. Proprio questa mattina due nostri studenti, Filippo Cherubin (vortex) e Rachele Bovo (salto in alto), partiranno per rappresentare il Polesine alle fasi nazionali dei Campionati studenteschi in programma a Roma”.

Il pomeriggio del 4 giugno spazio alle federazioni sportive con attività di promozione in piazza Vittorio Emanuele e piazza Garibaldi. “Sono in tutto 13 le federazioni che allestiranno campi di gara nelle due piazze per proporre le loro discipline con la collaborazione di alcune società sportive locali – spiega Taschin – Non è certo una novità per Rovigo, ma ad essere speciale è tutto il contesto: la promozione sportiva per i più giovani mai si era inserita a stretto contatto con il mondo della scuola e della cultura in un unico contenitore a disposizione di tutta la città”.

Domenica 5 l’ultima “volata” grazie alla CorriXRovigo che regalerà al Coni Point di Rovigo un’edizione speciale con partenza e arrivo da piazza Vittorio Emanuele. Un ultimo momento di festa e sport dedicato a podisti e camminatori di tutte le età per chiudere nel migliore dei modi la lunga settimana a cinque cerchi. Percorso interamente nel cuore della città. Start alle 9.

Come detto non sarà solo Rovigo a mettersi in moto, ma tutto il Polesine Nel weekend sono già stati organizzati eventi a Badia Polesine, Castelmassa e Taglio di Po. In settimana altri eventi sportivi a Porto Viro e Canaro.

C.S.



Articoli correlati


"Il Castello dei Balocchi"
Coni verso le elezioni
Andrea Lucchetta e i campioni polesani
Coni: Confermato Bardelle, eletta la giunta
La “Festa Coni young” fa ancora il pieno
Sport veneto in festa, premiati i big