Home » Baseball giovanile

I Ragazzi del Ferrara Baseball vanno a scuola dai grandi campioni statunitensi

Venerdì scorso si sono tenuti a Rimini i Training per i giovani atleti tenuti personalmente dai più grandi campioni del Baseball della maggiore lega americana MLB.
23 giugno 2016 Stampa articolo

Clinic_RiminiRIMINI – I ragazzi del Ferrara Baseball hanno superato le  selezioni al training organizzato per la prima volta in Italia  dall’associazione degli ex-giocatori MLB che porta nel nostro paese un regalo eccezionale dedicato ai giocatori e alle giocatrici di baseball tesserati per la FIBS alle discipline giovanili consentendo l’esperienza unica di potersi allenare con i loro idoli direttamente in campo.

Questo è un programma, attraverso il quale la MLB realizza ogni anno oltre 100 eventi negli Stati Uniti e nel mondo, che mira a fare incontrare coloro che hanno da poco iniziato la loro carriera sul diamante con alcuni giocatori e/o tecnici che hanno raggiunto il massimo livello che la disciplina possa offrire.

Il Ferrara Baseball, con 9 atleti è stata la squadra più ampiamente rappresentata a Rimini raccogliendo anche i complimenti della Federazione che ha organizzato questi allenamenti proprio per sostenere i nostri atleti giunti ormai alle ultime battute dei campionati regionali e per prepararli ad una pausa estiva di riflessione e ulteriore motivazione oltre che di riposo.

Nel diamante dello stadio dei Pirati di Rimini, si sono allestite nove stazioni di gioco, una per ogni ruolo in campo, ed  hanno accolto i nostri Abetini A. e G., Buriani, Cesari, Grigatti, Squarzanti, Taddia A. e C. e Zanatta insieme agli altri cento ragazzi selezionati  che da avversari si sono trovati per un giorno compagni di gioco. In ogni area presieduta dai campioni americani tra cui Jamie Wright, Todd Haney, Frank Quilici, Desi Relaford  affiancati da altri grandi campioni italiani tra i quali si cita solo Paolo Illuminati e Paolo Del Bianco, dai collaboratori federali e traduttori per i ragazzi italiani, si giocava a tutti i livelli, si potevano correggere le posizioni e imparare i trucchi per le migliori prestazioni. Accanto a loro anche il presidente Bibi Squarzanti è stato convocato per affiancare i Big dando il suo contributo alla formazione dei giovani atleti in campo e da quella esperienza ha certamente raccolto qualche utile insegnamento da poter condividere con gli altri ragazzi della squadra.

Grande soddisfazione per i privilegiati atleti che si sono portati a casa nello zaino insieme ai selfie con gli idoli americani e le loro firme su guantoni e palline, emozioni uniche da tirare fuori in campo nelle loro prossime partite con gli avversari nonché nuovi amici e compagni di un gioco che sa fare il giro del mondo.

C.S.



Articoli correlati


Giovanili al trofeo regione, Mandrakes ko in volata
Allievi campioni regionali
Adriatic Lng vince il primo round di Winter league
Una vittoria lunga due anni
Under 12 Adriatic Lng perde ma con onore
Giacomo Taschin con l'Under 12 azzurra sul tetto d'Europa