Home » Azzurro, Volley

World Grand Prix: il Brasile supera 3-1 le azzurre

24 giugno 2016 Stampa articolo

Italia_vs_BrasileITALIA – BRASILE 1-3 (26-24, 22-25, 13-25, 22-25)

ITALIA: Chirichella 9, Egonu 26, Ortolani 9, Danesi 6, Malinov 2, Del Core 11. Libero: De Gennaro. Cambi, Centoni 1, Sylla 3, Guiggi 2. N.e: Diouf, Melandri, Spirito (L). All. Bonitta.

BRASILE: Fe. Garay 13, Sheilla 6, Fabiana 12, Natalia 17, Thaisa 10, Dani Lins 2. Libero: Leia. Roberta 1, Tandara, Jaqueline 2. Juciely, C.Brait. Non entrate: Adenizia, Gabi. All. Zé Roberto.

ARBITRI: W. Luo (Chi) e Ozbar (Tur).

Durata set: 33’, 33’, 23’, 30’.

Italia: 16 bs, 6 a, 12 mv, 36 et.

Brasile: 6 bs, 2 a, 14 mv, 14 et.

Ankara. All’esordio nell’ultimo weekend del World Grand Prix la nazionale italiana femminile è stata superata dal Brasile 1-3 (26-24, 22-25, 13-25, 22-25). Le ragazze di Bonitta hanno disputato un ottimo primo set, nel quale grazie in particolar modo ad una grande Egonu hanno messo in netta difficoltà la avversarie. Equilibrato il secondo parziale, mentre nel terzo le brasiliane hanno comandato il gioco. Tanti i rimpianti azzurri per un quarto set che sembrava saldamente in mano e invece i troppi errori commessi hanno permesso alle sudamericane di chiudere 3-1. Tra le fila italiane Paola Egonu è stata la miglior marcatrice del match con 26 punti. Buono il rendimento a muro di Chirichella (5 p.) e Danesi (4 p.), mentre a pesare sono state le tante battute sbagliate (16) e i molti errori: 36 cont ro i 14 avversari. Domani l’Italia tornerà in campo per affrontare la Turchia (ore 16.30 italiane, differita ore 23.45 RaiSport 1).

Come formazione iniziale il ct Bonitta ha schierato Malinov in palleggio, Egonu opposto, schiacciatrici Del Core e Ortolani, centrali Danesi e Chirichella, libero De Gennaro.

Eccellente l’inizio delle azzurre, trascinate da un’inarrestabile Paola Egonu che è andata a segno a ripetizione. Oltre alla potenza il giovanissimo talento italiano (11 punti) ha alternato colpi di classe che hanno sorpreso le brasiliane. Del Core e compagne così sono state a lungo al comando, mettendo in mostra un’ottima organizzazione di gioco. La risposta delle campionesse olimpiche è arrivata per mano di Thaisa, capace di riportare a contatto le sudamericane. In un finale molto combattuto le azzurre hanno sprecato la prima palla set, ma non la seconda (26-24).

Nella frazione successiva il Brasile è partito in maniera più aggressiva, mentre l’Italia non è riuscita ad essere altrettanto incisiva in attacco. La squadra verdeoro ha provato più volte ad allungare, ma le azzurre si sono aggrappate ai muri di Danesi e alle difese di De Gennaro trovando la forza per rimanere vicino alle avversarie. Alla lunga le basse percentuali offensive hanno impedito all’Italia di reggere il ritmo delle brasiliane, dovendo cedere (22-25).

Il momento favorevole delle sudamericane è proseguito nel terzo parziale, dominato sin dai primi scambi. L’Italia ha subito un lunghissimo break dal quale non è più stata in grado di reagire, nonostante gli ingressi di Centoni, Guiggi e Sylla (13-25).

Completamente diverso l’atteggiamento di Chirichella e compagne al rientro in campo (dentro Guiggi e Sylla): due aces consecutivi di Egonu hanno subito lanciato la fuga azzurra. L’attacco brasiliano è stato controllato perfettamente dal muro italiano, permettendo alla formazione tricolore di avvantaggiarsi nettamente (19-14). Quando il set sembrava praticamente chiuso le ragazze di Bonitta sono incappate in un lungo passaggio a vuoto che ha permesso al Brasile di trovare la parità sul (20-20). Le fasi finali sono diventate molto combattute e ad avere la meglio è stata la squadra verdeoro, caricata dalla rimonta (22-25).

MARCO BONITTA: “È stata una partita simile a quella disputata da loro in Brasile. Nel primo set siamo andati molto bene, offrendo una buonissima pallavolo e anche nel secondo ce la siamo giocata sino in fondo. Nel terzo siamo stati in grossa difficoltà, non riuscendo a reagire e mollando troppo. Peccato per il quarto perché eravamo nettamente avanti, ma poi i troppi errori, come successo a Rio, ci hanno penalizzato tanto. Dobbiamo far tesoro di questa lezione, uscendo dal campo con la consapevolezza che per tre set ci siamo espressi sui loro stessi livelli. Domani affronteremo una Turchia molto rinnovata e giovane che vorrà far bene davanti ai propri tifosi.”

PAOLA EGONU: “È stata una bella partita, molto combattuta, e il rimpianto è stato non raccogliere nemmeno un punto, dopo che nel quarto set eravamo avanti di diversi punti. A tratti riusciamo a far vedere buonissime cose, mentre bisogna ancora lavorare sulla continuità per cercare di tenere sempre lo stesso livello di gioco. Domani affronteremo la Turchia che è una squadra tosta e dovremo metterci tutta la nostra grinta per ottenere un buon risultato.”

IL CALENDARIO DELLE AZZURRE – 25 giugno (Ankara) Turchia-Italia (ore 16.30); 26 giugno (Ankara) Italia-Belgio (ore 13.30). Nota – Gli orari sono quelli italiani

RISULTATI E CALENDARIO 3° WEEKEND – Gruppo G – Ankara (Turchia) –  24 giugno: Italia-Brasile 1-3, Turchia-Belgio, 25 giugno: Brasile-Belgio, Turchia-Italia. 26 giugno: Italia-Belgio, Turchia-Brasile.

Gruppo H – Hong Kong – 24 giugno: Germania-Stati Uniti 0-3, Cina-Thailandia 3-0. 25 giugno: Stati Uniti-Olanda, Cina-Germania. 26 giugno: Olanda-Germania, Cina-Stati Uniti.

Gruppo I – Kyoto (Giappone) – 24 giugno: Serbia-Russia 3-2, Giappone-Thailandia 3-0. 25 giugno: Thailandia-Russia, Giappone-Serbia. 26 giugno: Serbia-Thailandia, Giappone-Russia.

CLASSIFICA GENERALE: Cina 7V (20 p.), Usa 6V (18 p.), Russia 6V (17 p.), Brasile 5V (15 p.), Olanda 4V (12 p.), Giappone 3V (11 p.), Turchia 3V (9 p.), Serbia 3V (7 p.), Italia 2V (7 p.), Thailandia 2V (5 p.), Belgio 0V (1 p.), Germania 0V (0 p.). (FONTE FIPAV)

C.S.



Articoli correlati


Secondo successo per Santa Fe' Crg Villadose
Santa Fè Villadose Prima Divisione in semifinale
Beng Rovigo vince in casa con Volley Ariano
Fruvit incassa un punto contro Codognè
Fruvit chiude la regular season con una vittoria
Il roster della Marini Biscottificio Verona