Home » Azzurro, Volley

World Grand Prix: le azzurre chiudono con una vittoria, 3-0 al Belgio

26 giugno 2016 Stampa articolo

Italia-vs-BelgioITALIA – BELGIO 3-0 (25-14, 25-12, 25-21)

ITALIA: Malinov 5, Guiggi 8, Del Core 11, Centoni 9, Danesi 4, Egonu 18. Libero: De Gennaro. Diouf 3, Cambi 1. N.e: Chirichella, Spirito (L). Ortolani, Sylla e Melandri. All. Bonitta.

BELGIO: Van De Vijver 1, Van Gestel 4, Heyrman 4, Van Hecke 9, Leys 3, Aelbrecht 10, libero: Courtois.Herbots 5, Ruysschaert, Divoux, Strumilo. N.e:  Sobolska, Rousseaux, De Tant. All. Vande Broek.

ARBITRI: W. Luo (Chi) e Wolf (Sui).

Durata set: 21’, 22’, 26’.

Italia: 5 bs, 10 a, 8 mv, 11 et.

Belgio: 6 bs, 2 a, 4 mv, 16 et.

Ankara. Si è chiuso con una vittoria il World Grand Prix della nazionale italiana femminile che oggi ha sconfitto nell’ultimo incontro 3-0 (25-14, 25-12, 25-21) il Belgio. L’Italia, nonostante avesse già la certezza di non partecipare alla Final Six, ha offerto una buona prestazione dominando in lungo e largo la partita. Netto il divario tra le azzurre e le avversarie, mai capaci di mettere in difficoltà Del Core e compagne. Miglior marcatrice del match è stata Paola Egonu (18 p.) schierata nel ruolo di schiacciatrice. Ottime percentuali in attacco per Nadia Centoni (73%) che ha messo a segno 9 punti. Determinante anche il rendimento delle azzurre in battuta (10 aces), di cui addirittura 6 firmati da Antonella Del Core.

Grazie al successo le ragazze di Marco Bonitta hanno terminato il torneo al settimo posto con 4 vittorie e 13 punti.

In nottata la nazionale tricolore partirà alla volta dell’Italia e dopo alcuni giorni di riposo si ritroverà i primi di luglio a Cavalese per iniziare il lungo periodo di preparazione che precederà i Giochi Olimpici di Rio de Janeiro.

Contro il Belgio come formazione iniziale il ct italiano ha schierato Malinov in palleggio, opposto Centoni, schiacciatrici Egonu e Del Core, centrali Danesi e Guiggi, libero De Gennaro.

Nel primo set l’Italia è passata subito al comando trascinata dalla coppia Egonu-Centoni, capace di scavare un profondo gap con le avversarie. A rendere più difficili le cose per il Belgio ci ha pensato il servizio azzurro: molto efficace con in evidenza Del Core e Malinov. L’Italia ha così chiuso la frazione con percentuali altissime in attacco (64%), fissando il punteggio sul (25-12).

Senza storia anche il secondo set dominato da Centoni e compagne, già avanti 8-3 al primo tempo tecnico. Oltre ai punti di Egonu, la squadra azzurra ha fatto sentire la sua presenza a muro (6) involandosi verso un nettissimo (25-12).

Al rientro in campo due aces di Del Core hanno lanciato la fuga italiana, ma questa volta il Belgio ha reagito ed è riuscito a riportare le cose in parità. Alcuni errori delle ragazze di Bonitta hanno permesso alle avversarie di rimanere a contatto, ma nel momento decisivo un nuovo allungo azzurro ha messo fine al match (25-21).

MARCO BONITTA: “Siamo felici di aver chiuso il nostro Grand Prix con un vittoria, frutto di una bella prestazione. Nei primo abbiamo fatto vedere davvero un bel gioco, mentre nel terzo il ritorno del Belgio ci ha fatto un po’ soffrire, soprattutto a causa del loro servizio. Le ragazze comunque sono state molto brave a trovare le spunto finale. L’obiettivo del nostro torneo era giocare, provando alcune situazioni che, a causa del poco tempo a disposizione, non abbiamo potuto testare in allenamento. Faremo ovviamente un’analisi generale per valutare il lavoro fatto, anche se credo che le indicazioni positive non manchino. Dopo alcuni giorni di riposo ci raduneremo a Cavalese e ci concentreremo soprattutto s u noi stessi, cercando di cementare ancora di più il gruppo e sistemare alcune cose. Sono convinto che arriveremo alle Olimpiadi nel modo giusto”.

ANTONELLA DEL CORE: “Siamo soddisfatte di aver terminato il Grand Prix con un successo. Penso che oggi la squadra si è espressa molto bene e anche con una formazione ancora diversa siamo riuscite a trovare subito il ritmo giusto. Il nostro torneo è stato caratterizzato da alti e bassi, in diverse occasioni potevamo chiudere le partite, ma abbiamo sprecato buone chances. Quello su cui dobbiamo lavorare è la continuità, ma sono fiduciosa che la squadra crescerà ancora. Adesso ci godremo questo breve periodo di stacco e poi a Cavalese ci metteremo sotto a lavorare come sempre”.

RISULTATI E CALENDARIO 3° WEEKEND – Gruppo G – Ankara (Turchia) –  24 giugno: Italia-Brasile 1-3, Turchia-Belgio 1-3. 25 giugno: Brasile-Belgio 3-1, Italia-Turchia 3-1, 26 giugno: Italia-Belgio 3-0, Turchia-Brasile. Classifica: Brasile 2V (6 p.), Italia 2V (6 p.), Belgio 1V (3 p.), Turchia 0V (0 p.).

Gruppo H – Hong Kong – 24 giugno: Germania-Stati Uniti 0-3, Cina-Thailandia 3-0. 25 giugno: Stati Uniti-Olanda 3-1 (25-17, 19-25, 25-17, 25-20), Cina-Germania 3-0 (25-13, 25-16, 25-22). 26 giugno: Olanda-Germania 3-0, Cina-Stati Uniti 0-3. Classifica: Stati Uniti 3V (9 p.), Cina 2V (6 p.), Olanda 1V (3 p.), Germania 0V (0 p.).

Gruppo I – Kyoto (Giappone) – 24 giugno: Serbia-Russia 3-2, Giappone-Thailandia 3-0. 25 giugno: Thailandia-Russia 1-3, Giappone-Serbia 2-3. 26 giugno: Serbia-Thailandia 3-0, Giappone-Russia 1-3. Classifica: Serbia 3V (7 p.), Russia 2V (7 p.), Giappone 1V (4 p.), Thailandia 0V (0 p.).

CLASSIFICA GENERALE: Usa 8V (24 p.), Cina 8V (23 p.), Russia 8V (23 p.), Brasile 6V (19 p.), Olanda 5V (15 p.), Serbia 5V (12 p.), Italia 4V (13 p.), Giappone 3V (12 p.), Turchia 3V (9 p.), Thailandia 2V (5 p.), Belgio 1V (4 p.), Germania 0V (0 p.).

In grassetto le squadre qualificate alla Final Six di Bangkok (6-10 luglio).  FONTE FIPAV

C.S.



Articoli correlati


La Fruvit presentata a Palazzo Nodari
Domani Fruvit sfida Codognè
Fruvit impegnata nel testa coda a Codroipo
Delta Volley non si ferma!
Gabriele Pavan Ds del Delta Volley Porto Viro
Nona sinfonia per Project Star Volley