Home » Baseball C

L’Elite cede alla leader Buttrio

28 giugno 2016 Stampa articolo

BorellaRovigo Elite: 001 000 00 = 1

Buttrio: 102 020 24 = 11

Rovigo Elite: Bernardi A., Bernardi P., Borella, Callegari, Cavallini, L’Erario, Lucertini, Pellegrini, Previato, Ponchia, Roveroni, Stumpo, Zago.

Baseball serie C: la Granzon Baseball Elite Rovigo in trasferta tiene testa alla capolista Buttrio fino alla settima ripresa ma cede sul finale regalando ai friulani un successo per 11 a 1 che non dà giusto riconoscimento alla bella prova dei rodigini.

Mancava davvero poco perché si potesse parlare di una incredibile impresa della Granzon Baseball Elite Rovigo che in terra friulana ha affilato le unghie contro la capolista Buttrio nella seconda giornata di ritorno del campionato federale di serie C. Una bella partita, un ottimo baseball giocato ed un risultato stretto fino alla settima ripresa, durante la quale due imprecisioni difensive costeranno care ai ragazzi di manager Sera. Rovigo scende in campo con Borella sul monte di lancio (sostituito al settimo inning da Stumpo), Previato a ricevere (sostituito alla settima ripresa da Pellegrini), Ponchia in prima base, L’Erario in seconda, Bernardi A. in terza e Cavallini all’interbase. Esterni invece presidiati da Callegari, Roveroni e Bernardi P. Una difesa che fino alla settima ripresa riuscirà a contenere l’attacco avversario, che riesce nel frattempo a segnare qualche punto ma non abbastanza da prendere il distacco. L’attacco rodigino, invece, si trova ad affrontare il lanciatore più forte del campionato: il giovane friulano (ex Ibl) gode di un potente braccio che fa la differenza in un campionato come quello di serie C. Nonostante questo la Granzon Elite parte con il piede giusto: subito una valida del lead-off L’Erario, seguita da quella di Cavallini che danno il via al primo attacco rodigino che si dimostra ben determinato ma fatica a concretizzare. Il primo e unico punto, infatti, arriverà solo alla terza ripresa grazie ad una bella valida di Previato che spinge a casa base Cavallini. Alla settima ripresa Borella scende dal monte e sale Stumpo che appare determinato ma impreciso e così l’attacco friulano riempie le basi e due battute valide agli esterni, difese in modo impreciso dal Rovigo, costeranno 4 punti, grazie ai quali la partita si concluderà per regola al termine dell’ottava ripresa sul punteggio di 11 a 1. Un risultato che non offre una chiave di lettura reale della partita e non fornisce il giusto riconoscimento ad un Rovigo determinato e combattivo che non ha saputo purtroppo imporre il proprio gioco come avrebbe meritato.

C.S.



Articoli correlati