Home » nuoto

Maggio conquista il titolo italiano

Sul podio anche Guerriero e Lugli
2 luglio 2016 Stampa articolo

Lugli_Costa_Guerriero_MaggioCastellabate (Salerno) –  Rovigonuoto conquista il titolo italiano ai campionati di fondo in acque libere di Castellabate con Giulia Maggio e poi completa il podio con l’argento di Alice Guerriero, bronzo Ludovica Lugli. Maggio e Guerriero hanno gareggiato nella categoria Ragazzi mentre Lugli tra gli Junior.  Buona anche la gara dello junior Alessio Fiorucci. Gli atleti della Rovigonuoto  si allenano al polo Natatorio di Rovigo sotto la guida del tecnico Carlo Costa.

Giulia Maggio con questo titolo italiano completa la propria ascesa nell’élite del nuoto di fondo in acque libere, nella scorsa stagione la neo campionessa  italiana era esplosa a livello nazionale con la medaglia d’argento individuale a Bracciano e il titolo italiano a squadre.  Giulia una settimana fa sul lago di Bracciano, nella prova di qualificazione per i campionati europei di fondo,  si era classificata al terzo posto, ma ora con questo titolo italiano potrebbe aver messo una grande ipoteca sulla maglia azzurra.

Alice Guerriero con la sua seconda piazza alle spalle della compagna di squadra dimostra l’ottimo stato di forma delle atlete polesane. Ottimo anche il risultato di Ludovica Lugli con la conquista della medaglia di bronzo nella gara dei cinque chilometri.  La squadra rodigina è scesa in acqua più concentrata che mai con Gianni Gross nel cuore, il tecnico prima che le atlete scendessero in acqua ha raccolto la squadra attorno a sé e ha ricordato Gianni. Giulia Maggio, Alice Guerriero e Ludovica Lugli  hanno dedicato i successi a Gianni Gross. Domani le tre campionesse saranno in acqua con la maglia del veneto nel trofeo delle regioni.

C.S.



Articoli correlati


L'talia Junior conquista il titolo europeo in acque libere
Master Rovigonuoto e Rhodigium sul podio
Lugli e Maggio convocate in azzurro
Rovigonuoto sul podio a Monastier
Rovigonuoto ottimamente ai regionali di categoria
Master rodigini: i magnifici 7 al Bettiol