Home » Corsa, Pattinaggio

Quarto Greguoldo e settimo Diamanti

All’europeo su strada ottime performance dei due atleti dello Skating Club Rovigo
29 luglio 2016 Stampa articolo

europei - diamanti e greguoldoNella seconda giornata su strada dei Campionati Europei in Olanda podio sfiorato questa volta per Nicolò Greguoldo, dopo lo stesso risultato di ieri di Mattia Diamanti nella 100 metri in corsia. La mattinata odierna si è aperta con le qualifiche di una particolare tipologia di gara di velocità pura: un giro sprint dell’anello asfaltato del magnifico impianto di Heerde: guadagnano la semifinale i primi otto migliori tempi, e così è stato proprio per Nicolò Greguoldo (categoria Junior A) che ha fissato il cronometro in batteria a 30’’010, mettendo alle spalle tutti gli avversari, in particolare il temuto francese Flavien Foucher e lo spagnolo Borja Navarro che comporranno lo starting grid della semifinale assieme al compagno di squadra Marco de Flaviis (A.S.D. Rolling Patt. Bosica Martinsicuro). Ottima la collaborazione tra i due che permette di infilare il successo e conquistare la finale a quattro. Arrivato il momento dello start finale, Greguoldo si presenta agli ordini del giudice di partenza nella corsia più esterna e proprio allo start esita quella frazione di secondo in più rispetto ai suoi avversari. Alla prima curva è il francese Thomas Dambrun a dettare il ritmo di gara verso il primo lungo rettilineo con De Flaviis in seconda ruota, l’olandese Gerrie Van Lingen e a chiudere Greguoldo. All’uscita della seconda curva che si apre verso la dirittura d’arrivo, De Flaviis allarga l’uscita con Greguoldo a seguire che con la grinta tra i denti cerca di colmare il gap iniziale ma nulla può contro i suoi avversari ormai in spaccata sulla linea d’arrivo. Primo de Flaviis (29’’534), secondo il francese Dambrun (29’624), terzo l’olandese van Lingen (29’’671) ed infine il portacolori dello Skating Club Rovigo Nicolò Greguoldo con il cronometro fermato a 29’’732, davvero al fotofinish.greguoldo

Quanto all’altro alfiere dello Skating Club Rovigo, Mattia Diamanti, nella stessa tipologia di gara (categoria Senior in questo caso), è riuscito nelle batterie di qualificazione a rientrare tra gli otto migliori tempi (28’’804) trovandosi a tu per tu con i perenni e temuti Simon Albrecht (Germania) e Ioseba Fernandez (Spagna). Conquistata la semifinale dopo ben otto frazioni di qualificazione, Diamanti si ritrova in griglia di partenza con il tedesco Albrecht, il belga Vosté ed il connazionale Andrea Angeletti (A.S.D. Settempeda). Questa volta nulla da fare con una gara corsa dal primo all’ultimo metro con il piede a martello sull’acceleratore chiudendo l’arrivo in quarta posizione con il tempo di 30’’395 che gli permette comunque di ottenere un buon settimo posto in classifica finale, secondo miglior tempo italiano dopo quello di Angeletti.

In fase di chiusura la manifestazione europea, si ricorda che il pattinaggio in versione domestica è aperto a tutti coloro intendano provare e passare una serata in compagnia al Pattinodromo delle Rose Adriatic LNG, a lato del Palasport, impianto di caratura mondiale che offre a tutti gli amanti di questo sport le sue tre piste nelle serate di Martedì e Venerdì dalle 21.00 alle 23.00 per una pattinata libera e gratuita. Tutte le info sul sito www.skatingclubrovigo.it, sulla pagina facebook “Skating Club Rovigo” oppure telefonando al 347.0013300.

C.S.



Articoli correlati


Le Sincro Roller in cima al mondo
Pattinaggio Artistico Rovigo sugli scudi
Skating Club super impegnato
A Livorno buon bottino per lo Skating Club
Galà sopra le righe
Festa al Pattinodromo delle Rose