Home » canoa

Elena Ricchiero chiude al quarto posto nella finale B

31 luglio 2016 Stampa articolo
Elena Ricchiero in seconda vogaL’avventura di Elena Ricchiero con la Nazionale Italiana di canoa volge al termine con un più che lusinghiero quarto posto nella seconda finale mondiale a Minsk conquistato nel K4 mt 500 alle spalle delle ragazze della repubblica Ceca, Kazakistan e Canada con tre equipaggi nel raggio di meno di secondo.
Nel corso del 2016 Elena ha superato tre  durissime prove selettive nazionali  la prima delle quali a Marzo, entrando a far parte della squadra nazionale junior pur essendo al secondo anno della categoria ragazze (più giovane) per poi partecipare ad ulteriori test in occasioni dei raduni con la nazionale a Castel Gandolfo ed infine approdare dapprima ai Campionati Europei Junior e poi, con il quarto posto Europeo, ai mondiali  di Minsk.
Per la cronaca il titolo mondiale è stato vinto dalle Ungheresi, argento per la Germania e bronzo per la Russia.  Interessante notare che le Russe che si erano laureate campionesse Europee due settimane prima a Plovdiv arrivano terze dietro a Ungheresi e Germania che, incredibile ma vero, con due equipaggi completamente rinnovati, fanno un vero balzo in classifica. Ungheria e Germania sono davvero le nazioni più medagliate in assoluto nella canoa mondiale e pensare che nel giro di due settimane schierano in acqua due nuovi k4 femminili che vincono rispettivamente l’oro e l’argento ci deve far riflettere sulle potenzialità del bacino di atleti cui possono attingere le nazionali in questione.   Si pensi che le nostre Italiane a Plovdiv avevano sfiorato il podio per pochi decimi  alle spalle di Russia, Bielorussia ed Ungheria battendo però Repubblica Ceca, Danimarca, Polonia, Germania,  Romania, tutti equipaggi che ci siamo ritrovati in finale A mondiale assieme a Spagna, Cina ed Australia.   A sottolineare il fatto che l’Europa gioca sicuramente ancora un ruolo preponderante nella canoa mondiale.
Evidentemente tutto si gioca sul filo del rasoio e minimi fattori possono condizionare risultati di grandissimo rilievo.  Per questo la lettura che dobbiamo dare al quarto posto in finale B di Elena a seguire il quarto posto in finale A agli Europei due settimane prima a Plovdiv,  è comunque una conferma  dell’altissimo livello in cui si colloca la nostra atleta assieme alle compagne di squadra nazionale.
Al termine di questa esperienze che è durata in pratica due mesi lontano da casa, Elena ci ha lasciato qualche pensiero:  “Sono molto contenta, ad inizio stagione puntavo a tutto questo ma non mi aspettavo tutto questo. Davvero bello. I livelli delle concorrenti all’estero sono totalmente diversi e molto alti.  Mi sono trovata molto bene grazie al bel gruppo che ho trovato, noi quattro ci siamo molto unite e ci siamo sempre sostenute a volte mi mancava un po’ casa però mi passava subito….”
Elena ritornerà a Rovigo il prossimo martedì e riprenderà subito gli allenamenti  sul Canal Bianco al porticciolo turistico di Rovigo per preparare il prossimo appuntamento stagionale con i campionati italiani di velocità che si terrano a Milano il fine settimana della seconda domenica di settembre. Lo scorso anno in tale occasione Elena vinse il suo primo titolo italiano nel K1 quest’anno però la nostra squadra punta a riconfermare anche il titolo nazionale assieme alle compagne di squadra Linda Taddei, Letizia Piffanelli e Maya Girardi.  Abbiamo ancora 6 settimane di preparazione davanti…

C.S.



Articoli correlati


Nuovo titolo italiano per Canoe Polesine
Canoe Polesine pioggia di medaglie
Canoe Polesine in luce a Castel Gandolfo
Titoli regionali per il Canoe Polesine
Gruppo Canoe Polesine sul podio a Caldonazzo
Un argento e un bronzo per il Canoe Rovigo