Home » canoa

Nuovo titolo italiano per Canoe Polesine

Linda Taddei e Letizia Piffanelli si mettono al collo l’oro nel k2 e l’argento nel k1 individuale
10 settembre 2016 Stampa articolo

piffanelli-e-taddeiIl Gruppo Canoe Polesine era già in delirio dopo il trionfo di Leonardo Piazzi quando sulle acque dell’idroscalo di Milano quando dopo poche ore si sono succedute altre due medaglie d’argento e sul finire di una giornata memorabile, la ciliegina sulla torta, arriva un altro sorprendente titolo di campionesse d’Italia con il K2 Junior di Linda Taddei e Letizia Piffanelli.

Procedendo con ordine, dopo le qualificazioni nelle rispettive specialità che si sono svolte per tutta la mattinata, nel pomeriggio altri due titoli di vice campione d’Italia il primo da Linda che guadagna l’argento nel K1 Junior alle spalle di Meshua Marigo della società Canottieri Ausonia; il secondo, nella categoria Ragazze dove ritroviamo la polesana Elena Ricchiero, che, su questa distanza, ha dovuto cedere il titolo italiano a Teresa Isotta del Circolo Sestese Canoa.  Bravissima comunque anche Letizia che chiude, nella stessa gara, con una sesta posizione nazionale.

In tarda serata alle 19.25 ultima gara con le polesane in acqua nella specialità del K2 Junior femminile ed un altro grande successo per Rovigo e il Polesine firmato da Linda e Letizia con il loro diploma di campionesse italiane.

I risultati odierni sono di assoluto spessore, per niente scontati e frutto di un duro e meticoloso lavoro, portato avanti quotidianamente da diversi anni dai tecnici e dirigenti del GCP con il sostegno delle famiglie e ovviamente la forte motivazione e determinazione degli atleti cui oggi va il plauso per aver superato tante difficoltà al meglio.

Ci sono ancora due giorni di gare con la possibilità di ambire ad altri podi nazionali.

taddei-e-piffanelli

C.S.



Articoli correlati


Canoe Rovigo conquistano sei medaglie
Bene il Canoe Polesine a Mantova
Gruppo Canoe Polesine sul podio a Caldonazzo
Corsi e animazione al Porticciolo di Rovigo
Munerato e Taddei ancora sugli scudi
Delusione per i giovanissimi del Canoe Rovigo