Home » Triathlon

Rhodigium Team Protagonista su tutti i fronti

Invasione nerazzurra allo Sprint di Chioggia: in 3 sul podio. Tuzza seconda a Cesenatico. E anche le nuove leve promettono bene
14 settembre 2016 Stampa articolo

triathlon-chioggia-3Pesca grossa per la Rhodigium Team in riva all’Adriatico. Ben 21 gli atleti nerazzurri schierati nel weekend in due diversi campi di gara dal sodalizio presieduto da Enrico Novo.

Domenica al tradizionale appuntamento con il Triathlon Sprint di Chioggia, giunto alla 16esima edizione, si sono presentati in 19. Quello sul lungomare di Sottomarina (Venezia) è infatti da sempre un appuntamento di fine stagione molto apprezzato dagli atleti rodigini. A brillare sono stati soprattutto i due pezzi da novanta della categoria S3, Nicola Battocchio e Michele Aglio, giunti al traguardo rispettivamente al secondo e terzo posto (11esimo e 20esimo assoluti) con i tempi di 1h3’37” e 1h6’11”.battocchio-chioggia

Podio solo sfiorato per Gian Luigi Vecchiati, quarto negli M1 e 22esimo assoluto (1h6’37”); nella stessa categoria da applausi la prova di Alessandro Zampirollo, ottavo al traguardo in 1h8’28”. Continua la crescita del promettente Marco Bagnani che tra gli Junior ha fatto registrare un superlativo quinto tempo (1h11’20”).

aglio-chioggiaHanno impiegato meno di un’ora e un quarto per completare il percorso di gara (750 metri a nuoto, 20 km in bici e 5 di corsa) anche Giampietro Giomo, Marco Ghinato, Maurizio Piovan e Mirko Zandron. Giù il cappello anche di fronte alla gara di Stefano Bruschi che, grazie al tempo di 1h17’, si è classificato in prima posizione nella categoria M5. Tra i maschi hanno via via concluso tra gli applausi la loro prova anche Denis Bonato, Massimo Gasparetto, Mirko Esalti, Alberto Bernini, Mattia Cagnoni, Alessandro Milan, Gianfranco Natali e Andrea Buoso. Un’unica portacolori della Rhodigium Team in gara tra le donne: Arianna Tomaini, che in categoria S4 si è classificata settima (1h26’49”).battocchio-aglio-podio

Contemporaneamente al Triathlon Olimpico di Cesenatico la società nerazzurra ha schierato due dei suoi atleti di punta: Elena Tuzza e Paolo Franzoso. La prima, attualmente in fase di preparazione in vista del 70.3 di Lanzarote, ha come sempre capitalizzato al meglio la frazione in bici cogliendo alla fine un ottimo secondo posto di categoria (nono assoluto) col tempo di 2h27’22”. L’esperto atleta nerazzurro ha chiuso in 2h11’59” (sedicesimo di categoria) pagando forse le conseguenze dei due Ironman ravvicinati affrontati nel corso dell’estate.

C.S.



Articoli correlati


Un 2016 da incorniciare
In 200 per l'Aquathlon "Città di Rovigo"
Sempre tra i primi, anche ai Mondiali
Progetto Vista sugli scudi tra conferme e tanti esordienti
Bene Progetto Vista Thiathlon a Chioggia
Progetto Vista di scena a Lido delle Nazioni e Peschiera