Home » baseball-softball

I docenti a scuola di baseball

27 settembre 2016 Stampa articolo

corso1Il  diamante di via Vittorio Veneto ha ospitato un corso di formazione per 38 insegnanti di ogni ordine e grado che si occupano tutti i giorni della didattica di bimbi e ragazzi del territorio.

Una giornata di formazione per docenti, ospiti della società del batti e corri Rodigino, che si sono cimentati con la didattica basata sull’allievo e sulle relazioni tra gli allievi come punto focale dell’insegnamento. A prendere parte al corso, ben 38 insegnanti del territorio. Il corso è stato organizzato dall’ufficio di Scienze Motorie interno all’ufficio scolastico territoriale di Rovigo e curato dal professor Piero Ambretti. Ospite e relatore della giornata, Alessandro Rosa Colombo, allenatore di baseball, attualmente nella società del Padova, che l’anno scorso aveva collaborato anche con la società rodigina in qualità di pitching coach.corso5

Colombo, piemontese di Giaveno, è un coach e formatore della Federazione Italiana Baseball Softball. Ex atleta dell’Avigliana Baseball Bees, a soli 18 anni è stato costretto a lasciare il baseball giocato a causa di un grave infortunio alla caviglia, dedicandosi da quel momento allo studio e alla propria formazione tecnica. Durante la giornata di formazione dedicata agli insegnanti delle nostre scuole, Colombo ha dedicato i suoi corso4interventi all’insegnamento della didattica che rende centrale l’esperienza dell’alunno, una didattica che deve essere divertente, immediata (sfatare il mito della sua complessità), accattivante (deve incuriosire e stimolare il cervello), coinvolgente (tutti devono essere coinvolti secondo volontà e capacità) e rispondente ai parametri del Miur sull’alfabetizzazione motoria. Ovvero: sviluppare la socialità tramite lo sviluppo degli schemi motori e corporei, educare al gioco e al risultato ed infine imparare a vincere e a perdere. Il tutto realizzabile con pochi e semplici strumenti: una mazza ed una pallina. Come ha ben spiegato Alessandro Rosa Colombo, grazie al baseball si possono ottenere numerosissimi risultati in tale direzione: capacità di autocontrollo di sé nello spazio, capacità di espressione e comunicazione rispetto agli altri, sviluppo delle capacità coordinative di base, capacità di rispettare regole precise nel gruppo e in un gioco prestabilito. Grandissimo l’entusiasmo manifestato dai docenti che hanno preso parte alla giornata di formazione mostrandosi  subito pronti a mettersi in gioco e decidendo di sperimentare tutto l’appreso sin dal giorno seguente, in classe, con i ragazzi.

C.S.



Articoli correlati


Presentata da decima edizione del "Baseball Night"
Baseball Ferrara, due stop che pesano
Mandrakes, noi non ci arrendiamo
La serata delle medaglie
Sempre più baseball alla "Befana dello sport"
Ferrara Baseball: tutti gli impegni precampionato