Home » Triathlon

Elena Tuzza terza a Lanzarote

29 settembre 2016 Stampa articolo

 

tuzza-1Il vessillo della Rhodigium Team ha iniziato a sventolare anche a Lanzarote grazie a Elena Tuzza. Per chiudere alla grande la sua lunghissima stagione l’atleta polesana ha deciso di regalarsi e di regalare alla società nerazzurra uno splendido terzo posto di categoria nel triathlon medio (1.9 km a nuoto, 90 km bici, 21 km a piedi) corso domenica alle Isole Canarie. Una gara molto dura e di grande prestigio, inserita non a caso nel circuito Wtc Ironman.

A far “compagnia” ai tanti partecipanti, soprattutto nelle frazioni in bici e a piedi, il fortissimo vento che ha reso ancora più impegnativo il agliotracciato interamente snodato in un paesaggio quasi lunare ma decisamente suggestivo. Dopo la prima parte nuotata in acque libere col tempo di 37’20”, Elena Tuzza in sella alla sua bici ha infatti dovuto fare i conti con un dislivello complessivo di 1.300 metri ma soprattutto con raffiche che toccavano costantemente i 50/60 km/h. Nonostante ciò ha fatto valere le sue doti sfruttando la disciplina a lei più congeniale: le 3h17’ impiegate per coprire i 90 km le hanno permesso infatti di recuperare molte posizioni in classifica. Una prestazione forse pagata nell’ultima frazione di corsa, chiusa appena sotto le due ore per un tempo complessivo di 6h00’53” che oltre al terzo grazino del podio di categoria le è valso un ottimo 21esimo posto assoluto tra le donne.

bagnani“Ho veramente faticato molto in bici – commenta Elena – In discesa ho dovuto spingere oltre il prevedibile, a fatica riuscivo a toccare i 30 km orari. Non ho mai pedalato con un vento del genere. Sembrava di essere in Olanda o in una classica del Nord. Anche nella frazione a piedi le raffiche erano intense e io ormai molto affaticata. Ma non ho mollato e ora sono contenta del risultato”.peschiera

Sabato scorso a Peschiera del Garda si è tenuto anche uno degli ultimi Olimpici (1.500 metri di nuoto, 40 km in bici, 10, km di corsa) della stagione. Tra i 2mila partecipanti non poteva mancare una rappresentanza della Rhodigium Team. Splendida la prova tra le donne di Alice Munerato che, dopo l’esordio condizionato dal maltempo sul lago d’Iseo, questa volta ha chiuso in 2h47’28” cogliendo un 15esimo posto di categoria, 61esimo assoluto in campo femminile. Ottimo il giovane Marco Bagnani che tra gli Juniores sfiora ancora il podio: quarto in 2h18’49”. Nella trafficata categoria S3 sgomita con i migliori il sempre competitivo Michele Aglio che porta a casa il notevole crono di 2h08’49” e l’11esima piazza, 64esima assoluta. Luca Spolaore ha chiuso abbondantemente sotto le tre ore (2h51’57”), soddisfatto anche Gianfranco Natali, categoria M4 (3h03’23”).

C.S.



Articoli correlati


Bertazzo senza rivali a Barberino del Mugello
Progetto Vista sugli scudi tra conferme e tanti esordienti
Fusetti è d’oro a Senigallia
Bene Progetto Vista Thiathlon a Chioggia
Progetto Vista di scena a Lido delle Nazioni e Peschiera
Progetto Vista, ultimo weekend di gare