Home » Calcio a 5, Femminile

Granzette parte bene in coppa Italia

12 ottobre 2016 Stampa articolo

agsm-granzetteCOPPA ITALIA GIR.VENETO FIGC C5 FEMMINILE

1° giornata andata– Girone B

GRANZETTE – AGSM Verona 2-1

ROVIGO – La squadra rodigina del Granzette, neopromossa in serie C, riparte dalla Coppa Italia con un’avversaria di lusso, l’Agsm Verona, squadra anch’essa promossa nella categoria superiore nella stagione scorsa. Le neroarancio riescono ad avere la meglio sulle tenaci veronesi grazie ai gol del nuovo acquisto Vannini, arrivata a fine agosto dalla New Team Ferrara, ed alla veterana Sinigaglia, ribaltando addirittura il vantaggio temporaneo delle ospiti.

Dopo appena 2′ il Granzette si rende pericoloso con Piccinardi, il portiere esce con il tempo giusto e devia la palla in angolo. L’Agsm pur avendo individualità molto dotate tecnicamente fatica a trovare spazi e soffre le ripartenza delle padrone di casa le quali si rendono pericolose con Vannini sulla corsia di sinistra e con Andreasi che in azione solitaria impegna il numero uno avversario con due parate impossibili.

Il ritmo della gara è altissimo, le atlete attaccano e difendono alla massima intensità, è sempre il Granzette però a rendersi pericoloso: Piccinardi dialoga alla perfezione con il pivot Sinigaglia, infatti al 12′ la numero 5 riceve da Piccinardi centralmente e di tacco le restituisce palla sulla corsa, purtroppo però il numero uno veronese risponde ancora presente mettendo in angolo. Due minuti dopo Andreasi fa alzare in piedi tutto il pubblico calciando al volo di destro un pallone perfetto lanciato direttamente dal suo portiere Grandi, la palla però va a sbattere sulla traversa.

Le veronesi cercano di alzare il ritmo e trovano qualche spazio in più, ma sulla loro strada trovano capitan Marchetto, sempre perfetta in ogni intervento, oppure Grandi. sinigaglia-vannini

Sul finire di primo tempo però il Granzette si concede qualche distrazione e le ospiti prendono fiducia, al 24′ con un tiro da fuori area deviato da una neroarancio involontariamente l’Agsm trova il gol del vantaggio.

La ripresa inizia con un Granzette che vuole a tutti i costi trovare il pareggio, le ragazze di Bassi non lasciano ricominciare nessuna azione alle veronesi, ed una volta conquistata palla ripartono con grande velocità mettendo in difficoltà il bravissimo portiere veronese,  sui piedi di Piccinardi ed Andreasi  le azioni più pericolose: la prima sola davanti all’estremo difensore mette fuori la palla di qualche centimetro, successivamente la numero 8 servita a centro area da Vannini si vede la palla ribattuta da un difensore a portiere battuto.

Al 6′ in soli cinque minuti succede la classica remuntada neroarancio: Vannini intercetta un ottimo pallone a centrocampo, si invola verso il portiere e con un tiro nell’angolino basso sigla la rete del pareggio; le padrone di casa sanno di poter puntare più in alto e tre minuti dopo, Andreasi lascia partire un destro dalla banda sinistra verso l’angolino opposto del portiere, la palla finisce esattamente sui piedi di Sinigaglia che puntuale come un orologio svizzero insacca, 2-1 e la rimonta è avvenuta.

Il resto della gara è un amministrare il risultato da parte del Granzette cercando qualche ripartenza con Guberti prima e con Iaich dopo ma i due portieri sono impenetrabili e dove non arrivano le difese arrivano sempre loro. Da segnalare nel recupero l’espulsione della numero 14 veronese per somma di ammonizioni, ma la superiorità delle padrone di casa non cambia il risultato.

A fine gara commenta così la vittoria Vallin, vice allenatore di Bassi: “La vittoria ci dà sicuramente morale, le ragazze in questo mese di preparazione hanno lavorato bene, siamo ancora al 50%, il passaggio di categoria va affrontato con un ritmo elevato per tutta la gara mentre a tratti abbiamo concesso qualcosa di troppo ad un’ottima squadra. Ora pensiamo a lavorare ed a migliorare allenamento dopo allenamento, i risultati saranno una conseguenza.”

C.S.



Articoli correlati


Goleada del Granzette su La Giovanile
Granzette: finale play off a Rovigo
Granzette in finale per la promozione in A2
Uisp, Piacenza d'Adige imbattibile
Trecenta soccombe al Montegrotto
Sara Piccinardi: "Per me il calcio è vita"