Home » Gruppi, Pattinaggio

Le Sincro Roller in cima al mondo

Il Team di Calderara, primo nella storia italiana del “sincronizzato”, a vincere il titolo iridato
13 ottobre 2016 Stampa articolo

sincro-roller-campioni-del-mondo-a-novara-2016

Le Sincro Roller di Calderara sono salite sul tetto del mondo conquistando un titolo che hanno meritato a piene mani. Un gruppo che gli appassionati di pattinaggio artistico di Rovigo hanno potuto ammirare ed apprezzare da anni, in quanto sempre presenti al Galà di pattinaggio organizzato dalla Polisportiva Olimpica Skaters. Delle Sincro Roller hanno fatto anche parte due atlete rodigine. 

Vederle pattinare hanno sempre suscitato una grande emozione tanto da far venire la pelle d’oca al pubblico per la loro bravura, pubblico che ha sempre salutato la loro esibizione con delle stanting  ovation. Il Gruppo è capitanato da Micaela Orlandi, le altre protagoniste sono: Sara Barberini, Diletta Belli, Martina Bendinelli, Sofia Bettini, Giulia Maiella, Giulia Bianchini, Gioelia Bonfiglioli, Erika Orsoni, Laura Bortolotti, Jessica Di Bona, Maria Chiara Galmanini, Antonella Grossi, Cristina Lippi, Samira Manelli, Simona Mazza, Chiara Piva, Elena Sanniti, Federica Serra, Ilaria Spisni, Lisa Anselmi, Anna Biondi, Martina Cinalli, Martina Guandalini. Le segue il tecnico Barbara Calzolari coadiuvata da Michela Corticelli e Roberto Stanzani. Nel loro palmares mondiale troviamo il terzo gradino del podio nel 2012, 2014 e 2015, e il secondo nel 2013. A livello italiano ed europeo i podi e i titoli sono numerosissimi. 


 Scritto da Manuel Lodi

Possiamo dirlo, possiamo finalmente gridarlo al cielo, il Sincro Roller di Calderara è stato incoronato Campione del Mondo di Sincronizzato del 2016!

Ieri sera al Pala Igor Gorgonzola di Novara, all’interno del Campionato del Mondo in svolgimento, dopo un’impegnativa e provante gara, la Sincro family ha potuto alzare le braccia al cielo e coronare un Sogno lungo 15 anni.

Le ragazze del Team Senior hanno finalmente dimostrato davanti ad un pubblico incredibile, la propria forza ed il carattere, portando a termine in maniera perfetta quella che si può definire “la scalata che vale una vita di sacrifici”.

Come dicevo nel post precedente, non è così semplice ed immediato doversi riprendere mentalmente (e fisicamente) da una sconfitta come quella di Firenze, un Titolo Italiano ceduto agli avversari di sempre per colpa di due nostri errori, l’assenza forzata a Matosinhos e la rincorsa al trono che ha fatto tappa prima al Trofeo Gibertoni di Reggio Emilia, subito dopo proseguita con l’esaltante prestazione di Rovigo ed esplosa con la Vittoria di Riccione.

Tappe di un percorso ad ostacoli che ci ha portati a disputare un Mondiale 2016 a Novara in sordina, con i pronostici a sfavore e gli occhi di tutti puntati sulle squadre argentine e sul Precision di Albinea.

Forse è stato proprio questo il punto forte della spedizione, la caratteristica vincente: poter lavorare al meglio, senza la solita pressione esterna, senza le speranze ed il peso delle nostre responsabilità, con calma e tranquillità.

Campioni del Mondo 2016 significa essere riusciti a concretizzare tutti i desideri accumulati in quindici lunghissimi anni di attesa.

Sincro Roller - Foto di Raniero Corbelletti

Sincro Roller – Foto di Raniero Corbelletti

Un titolo speciale per due grossi motivi: è il PRIMO ORO del Sincro Roller a livello Mondiale ed è il PRIMO ORO di un Team italiano all’interno della specialità “Sincronizzato”, un punto d’orgoglio doppio e un obiettivo inseguito negli ultimi anni sia da noi, che dalle reggiane di Albinea.

sincro-roller-foto-di-raniero-corbelletti-2

Sincro Roller – Foto di Raniero Corbelletti

Nota a parte va scritta per il pubblico, un esaltante marea di appassionati che ha seguito le prestazioni delle varie squadre scese in pista, con trepidante impazienza, un blocco unico di persone compatte che ha ottimamente animato la serata, facendo esaltare atleti e addetti ai lavori.

sincro-roller-foto-di-raniero-corbelletti-3

Sincro Roller – Foto di Raniero Corbelletti

Il colore blu Sincro dominava anche le tribune: più di 250 le persone intervenute al palazzetto per tifare le nostre ragazze, tutte dotate di maglietta speciale stampata proprio in occasione di questo Campionato Mondiale di Novara 2016.

Le parole non possono descrivere le emozioni, l’esplosione di gioia e i festeggiamenti prolungati che ha coinvolto TUTTA la family, le centinaia di persone che hanno fatto sentire la propria presenza ed il proprio affetto, anche da lontano, il calore di tifosi accorsi solo per vederci gioire e realmente felici per la nostra felicità.

sincro-roller-foto-di-raniero-corbelletti-1Non posso ancora credere a quello che è avvenuto ieri…Campioni del Mondo 2016 non è solo un titolo che porteremo con orgoglio da oggi in poi, rappresenta la massima soddisfazioni di un mondo intero, di atlete, allenatori, dirigenti, genitori ed amici legati da un’unica linea blu.

La guerra è finita, il Sincro Roller ne è uscito vincitore, adesso ci aspetta il meritato riposo dei guerrieri…

agorasportonline. it ringrazia Manuel Lodi per l’articolo e il fotografo Raniero Coberletti per la concessione dell’utilizzo delle sue magnifiche foto.sincro-roller-foto-di-raniero-corbelletti-4

C.S.



Articoli correlati


Al mondiale bene Diamanti e Greguoldo
Cinquina d’oro per Olimpica Skaters Rovigo
Al Memorial Ponzetti già 200 iscritti
Diamanti alle Universiadi di Taiwan
Grande sorpresa per le “Roses” dell’Olimpica Skaters Rovigo
L'Iridata Elena Lago con il Sincrolimpic alla Coppa delle Nazioni