Home » Calcio, Serie D

Delta Rovigo. Alessandro: “Abbiamo battuto il Fiorenzuola tutti assieme”

19 ottobre 2016 375 visite Stampa articolo

Alessandro in azioneROVIGO – Dopo l’espulsione rimediata domenica scorsa per doppio giallo il capitano biancazzurro Davide Sentinelli è stato squalificato per una giornata. Salterà pertanto il match di domenica prossima a Castiglione di Ravenna contro la Ribelle e rientrerà in casa col Mezzolara. I romagnoli hanno perso (1-3) contro la Sangiovennese ma hanno fatto ricorso per presunta posizione irregolare di tesseramento di un toscano. Il suo esito verrà ufficializzato nelle prossime settimane.
Oggi intanto lo staff tecnico biancazzurro ha sottoposto i giocatori ad una intensissima doppia seduta nella quale Parlato ha variato spesso ruoli e schieramenti. Praticamente in tutti da vertice avanzato offensivo ha giocato Jonathan Alessandro (anche perché Ferrari ha lavorato a parte a causa di un affaticamento muscolare che però non lo fermerà domenica). Alessandro è stato, a giudizio di tutti, “man of the match” domenica scorsa contro il Fiorenzuola. Quando è entrato in campo al posto di Oliveira la partita (ancora sull’1-1) ha subito una scossa violenta e Alessandro ha segnato i due gol che hanno dato la vittoria ai biancazzurri.

 

L’interessato si schernisce: “Sono felice di aver contribuito al successo. La gioia per i tre punti va comunque condivisa con i compagni di squadra: formiamo un gruppo molto coeso dentro e fuori del campo. Ci divertiamo e il lavoro non ci pesa più di tanto”.
Con il successo di domenica Sentinelli e compagni sono risaliti all’ottavo posto a sei punti dal Lentigione. “Spero che quello contro il Fiorenzuola sia stato il primo passo verso quote ancora più alte – confida Alessandro -. Abbiamo i mezzi per puntare alla vittoria finale e perseguiremo tale obiettivo con tutte le forze, nella consapevolezza che nel girone ci sono squadre altrettanto attrezzate. Ci vorrebbe un scia di alcune vittorie di fila per guardare al futuro con ottimismo. Domenica a Castiglione punteremo al secondo successo di fila (evenienza mai capitata in questa stagione, ndr) per vedere in quale posizione saremo”.

 

Alessandro è il capocannoniere biancazzurro con quattro reti, senza rigori: oltre alla doppietta di domenica, gol singoli anche con Lentigione e Colligiana. Nella classifica dei marcatori del girone è alle spalle di Miftah (Lentigione) a segno nove volte (4 rigori), seguito da Sciamanna (Correggese) con 7 (1 rigore). Seguono con sei centri Ferretti (Imolese, due rigori) e Gianluca Rizzitelli (Ribelle, 1 rigore). Domenica ci sarà dunque un interessante duello a distanza tra il bomber biancazzurro e il figlio di Ruggero Rizzitelli (icona del calcio romano, ma non solo, ndr). Alessandro spiega: “Non sarà una lotta tra me e lui, bensì squadra contro squadra. I ravennati sono ancor più giovani del Fiorenzuola; bisognerà correre e rimanere concentrati per tutta la gara”.
Alessandro è italo-argentino. E’ infatti nato a Buenos Aires il 5 gennaio 1987 da genitori che discendono da emigrati italiani (il nonno paterno era calabrese e la nonna di Vicenza ndr). Nel 2001 è andato in vacanza a S.Benedetto del Tronto e ci è rimasto assieme ai genitori, acquisendo così anche la cittadinanza italiana. E’ fidanzato da sei anni con Giulia, mangia volentieri l’asado argentino e la pasta italiana con vari condimenti. Tifa per il River Plate e il suo cantante preferito è Vasco Rossi.
Giudice sportivo giovanili. Gli allievi regionali biancazzurri che hanno rinunciato domenica alla trasferta di Longare hanno subito la sconfitta a tavolino (0-3) oltre a una multa di 103 euro.

Pierre



Articoli correlati


Juniores: Poker per San Pio X
In arrivo anche Zubin e Segato. Crescenzi scalpita   
Brachi, tecnico dello Scandicci: “Veniamo a Rovigo per fare punti”
Recuperi. Il Delta Rovigo domani a Imola, l’Adriese ospiterà la Sangiovannese
Uisp. 9^ giornata di ritorno
Il cuore granata sbanca Imola