Home » Calcio, Serie D

Delta Rovigo. Fabbri: “Contro la Ribelle puntiamo al primo successo esterno”

20 ottobre 2016 477 visite Stampa articolo

gianmarco-fabbriGli unici bincazzurri che hanno giocato tutte le sette partite sin qui disputate sono i portiere Pierpaolo Boccanera, il centrocampista Alessandro Miotto e il difensore di sinistra Gianmarco Fabbri. I primi due li abbiamo già conosciuti, oggi incontriamo Fabbri per parlare con lui di passato, presente e futuro.
Gianmarco è nato a Senigallia (in provincia di Ancona) il 25 giugno 1997; è alto 1,75 metri per un peso di 70 chilogrammi. La sua carriera si è dipanata sinora nelle giovanili del Cesena dagli Allievi Nazionali alla Primavera. Per lui pertanto quello attuale è il primo torneo tra i “grandi”. L’interessato sprizza entusiasmo da tutti i pori: “Non potevo iniziare meglio la mia carriera dopo le giovanili del Cesena. La società Delta Rovigo è molto seria e punta a risultati importanti e io sono qui per vincere il campionato: primo step per pensare ancora più in grande. Inseguo la serie A ma per ora penso solo al Delta Rovigo, certo che sia un trampolino di lancio molto importante”.
A volerlo a tutti i costi a Rovigo è stato Passiatore: “Mi ha fortemente voluto – afferma Fabbri – e con lui mi sono trovato bene. Ma bene mi sto trovando anche con Parlato che mi insegna tante cose, così come capitan Sentinelli che mi gioca a fianco. Rispetto a prima ora giochiamo più sereni, senza l’ansia con la quale affrontavamo le partite. Ora ci sentiamo più rilassati e consci della nostra forza; siamo convinti di poter puntare alla vittoria in campionato e conquistare la Lega Pro”.
Ripensa alla partita di domenica scorsa col Fiorenzuola: “Abbiamo giocato un primo tempo mediocre – ricorda Fabbri – . Ad inizio ripresa ci sono stati dieci minuti di black out; a risvegliarci è stato il pareggio piacentino. Da quel momento abbiamo giocato un’ottima partita e la doppietta di Jonathan (Alessandro, ndr) ha reso merito alla nostra superiorità”.
E la partita di domenica prossima a Castiglione di Ravenna contro la Ribelle? “Affronteremo un’altra squadra molto giovane – osserva il difensore biancazzurro – ma noi non dobbiamo giocare pensando agli avversari ma cercare di imporre il nostro gioco alla ricerca dei primi punti in trasferta; meglio se tre. Dei ravennati conosco bene il portiere Caroli che era con me a Cesena; un rapido saluto e poi a testa bassa alla caccia della seconda vittoria di fila”.
Gianmarco Fabbri è single (“non ho ancora trovato la ragazza giusta ma sono aperto a nuove conoscenze”), tifa Juventus, il suo piatto preferito sono le pappardelle al cinghiale preparate da mamma Katia. Gradisce molto la musica latina in genere e il suo attore preferito è Christian De Sica.

Pierre



Articoli correlati


Domani arriva un agguerrito Ravenna
Derby polesano. Vince il Delta Rovigo in zona Cesarini. Gol di Alessandro
Recupero. Lo Stroppare batte anche il Mediopolesine e pensa in grande.
La Tagliolese batte a domicilio lo Stroppare per 2-0
Ferrari: “La Correggese è forte ma cercheremo il sesto successo di fila”
Adriese perfetta, Delta Rovigo ko