Home » serie B2, VOLLEY

Fruvit incassa 1 punto contro Salgareda

23 ottobre 2016 Stampa articolo

 

salgareda-fruvi-04Salgareda Ponte (Tv) – G.S.Fruvit 3-2 (24-26, 25-27, 25-19, 25-15, 15-8)

Salgareda Ponte: Zangrando (19), Masotti (19), Furlanetto (1), Farnia (7), Dus (11), Carniel (13), Marangoni (2), Masiero (L1), Caramaschi (L2), De Marchi, Doretto, Tumiotto, Lorenzon, Allenatore: Petrone

G.S.Fruvit Rovigo: Coltro (9), Ferrari (4), Tosi (12), Toffanin (6), Battistella (2), Zocca E (2), Ferroni (13), Bolognesi (10), Bianchini (L), Zocca E. Allenatore: Pantaleoni. Secondo allenatore: Albini.

Salgareda (Tv)Nella seconda giornata del campionato di serie B2 femminile girone D, si stanno già delineando quelli che dovrebbero essere i valori effettivi delle squadre. Montecchio si è imposto in trasferta contro la giovane Synergy di Venezia, Salgareda in due ore e ventuno minuti di gioco, strappa due punti a Fruvit, anche Carinatese vince al tie break sull’Ipag Noventa.

Gara non facile quella che si aspettava Pantaleoni,  cosi è stato, il primo set le polesane lo hanno sempre rincorso (8-7, 16-12, 21-19) riuscendo con caparbietà e buon gioco a portarlo a casa in 28 minuti di “fuoco incrociato”. Anche la mezz’ora del secondo set non è stata da meno, anche se Ferrari e compagne erano convinte di aver preso le misure alle avversarie (7-8, 14-16, 19-21) hanno dovuto sudare le
proverbiali sette camicie per spuntarla di nuovo ai vantaggi. Evidentemente Fruvit ha speso molto in fruvittermini di energie poiché nel terzo e quarto set qualcosa ha ceduto, (8-6, 16-13, 21-16) – (8-5, 16-11, 21-14). Ad onor del vero bisogna dire che Pantaleoni per motivi contingenti, aveva a disposizione un roster ridotto a sole dieci giocatrici, che in casi di gioco intenso come quello di sabato sera, non ha permesso molti cambi per poter rifiatare. E’ andato molto bene il gioco sviluppato da Ferrari con i centrali, in evidenza Coltro con 9 punti ( miglior percentuale in attacco col 41%) e Toffanin con 6. Fruvit ha sofferto il muro avversario (13 i punti messi a segno da Salgareda) in ricezione invece si sono messe in evidenza Bolognesi (62%) e Tosi (62%) Trevisane bravissime in attacco e difesa, col loro gioco sono riuscite spesso a indurre Fruvit, anche su scambi lunghissimi, all’errore in contrattacco, e questa forse è la chiave di lettura della partita.

“ Partita non dal risultato scandaloso, cosi analizza Pantaleoni, ci sta perché eravamo riusciti a impadronirci delle traiettorie delle loro battute, giocando a volte su palla alta, o tenendo meglio sulla ricezione, fatto sta che comunque loro nel primo set hanno messo a segno sei punti su battuta, che sono tantissimi se continuati nell’arco di tutta la partita. Abbiamo vinto lo stesso il primo set, credendoci, forse rubando, stavamo perdendo 24-20. La cosa si è ripetuta nel secondo, entrambe le squadre hanno avuto a disposizione un set ball, ma l’abbiamo spuntata noi. Da qui in poi nei tre set successivi, è come se fossero entrate in campo squadre diverse, Salgareda non ha battuto difficile, ma ha difeso tutto, ed hanno murato i nostri due attaccanti di posto quattro più importanti (Bolognesi e Tosi), rendendo a noi coach-pietro-pantaleoni-2difficile crederci, e si è verificato quello che apparentemente nessuno immagina, purtroppo capita, anche tante volte. Ovviamente noi alla fine speravamo di vincere il quinto, invece è stata proprio una disfatta, sempre merito della loro difesa, di qualche muro ogni tanto, sicuramente noi siamo calati negli attacchi, tirando più piano, ma, ripeto, la difesa di Salgareda è stata da applausi, le azioni, gli scambi di lunga durata sono state per la maggioranza appannaggio loro, e questo dice che hanno un bel carattere, di conseguenza sono tenaci.

Non ritengo la sconfitta scandalosa, la tenuta di gioco è stata inversamente proporzionale, il grande spauracchio che si temeva era la loro battuta, invece hanno dimostrato una buona costruzione delle azioni basata su un  fondamentale importantissimo che è la difesa, e questo per noi non era immaginabile, gli scambi ne sono stati l’esempio, loro chiudevano, noi sbagliavamo l’attacco. Abbiamo avuto una bella lezione, di difesa e carattere sempre volitivo, speriamo che ci serva per le prossime partite.”

 

C.S.



Articoli correlati