Home » vari

L’associazione Down Dadi Adria onlus premia quattro classi primarie

24 ottobre 2016 Stampa articolo

 

foto-gruppo5L’associazione Down Dadi Onlus di Adria ha tenuto una conferenza nell’ambito della ludoteca Adriatic Lng lo scorso sabato ad Adria, presso la casa delle Associazioni, dal titolo “Quant’è bello giocare con i genitori. Una tavola rotonda per parlare e discutere del progetto ludoteca Dadi Adriatic Lng e dell’importanza del gioco nella relazione genitori-bambini”. Tale conferenza ha visto la sinergia di diversi partner quali l’azienda Adriatic Lng, il Comune di Adria, l’Ulss 19 e il CTI del Basso Polesine. Il progetto ludoteca dadi Adriatic Lng è stato sostenuto e finanziato da Adriatic Lng e Adriano Gambetta, responsabile della base di terra di Adriatic LNG, la società che gestisce il rigassificatore al largo delle coste venete, spiega: “Grazie alla Ludoteca Dadi Adriatic LNG, è ora disponibile nel nostro territorio uno spazio per sostenere l’inclusione dei bambini con disabilità cognitiva e delle loro famiglie. Ringraziamo l’associazione Down Dadi per averci fatto conoscere questa realtà e averci permesso di contribuire alla realizzazione di un progetto così importante. Il supporto a Down Dadi va ad aggiungersi ai numerosi progetti e associazioni che Adriatic LNG sostiene nel Polesine, per dare una concreta risposta alle richieste della comunità locale”. img_1166

Al termine della tavola rotonda è avvenuta la premiazione del concorso “Quant’è bello giocare con i genitori?”, indetto dall’associazione e rivolto alle classi primarie del Basso Polesine. Gli alunni accompagnati dalle loro insegnanti e dai loro genitori hanno mostrato i lavori prodotti, quali video, disegni, audio. Hanno partecipato sei classi e ad aggiudicarsi il primo posto è stata la classe IV della scuola primaria “Anna Frank”, il secondo posto le classi I A-B della scuola “G. Pascoli” e il terzo posto ex aequo la classe IV A-B della scuola primaria “Vittorino da Feltre” e la classe IV della scuola “Marconi” di Ariano. I bambini hanno vissuto il concorso come un’occasionefoto-gruppo6

importante per mandare un messaggio “d’amore” a tutti: “Il dono più grande è il tempo; spendi bene il tempo con chi ami”. Altre parole rubate dai lavori dei bambini: “Il tempo più bello è quello che trascorriamo con i nostri cari. Non è sempre facile stare insieme perché tutti abbiamo tanti impegni. Anche se breve ogni momento è prezioso”.  Alle classi vincitrici è stato consegnato dal nuovo presidente dell’Associazione Down Dadi Adria Onlus, Leonardo Peretto, l’attestato di merito e come premi del materiale scolastico e giochi didattici. La mattinata si è conclusa con un piccolo buffet aperto all’assemblea. Erano presenti anche i ragazzi che partecipano alle attività dell’Associazione.foto-gruppo7

C.S.



Articoli correlati


“Sani sapori”, la cultura dell’alimentazione si impara in piazza
Nuovi tablet per la redazione del giornalino on-line grazie a Adriatic Lng
Asm Set ti dà 100 buoni motivi per fare sport
Il Bsc Rovigo organizza un ciclo di incontri dedicati ai genitori dei bambini delle scuole materne e...
I disturbi specifici dell’apprendimento spiegati ai genitori
Non solo rugby