Home » Calcio, Delta Rovigo, Serie D

Delta Rovigo. Proibito sbagliare contro il Mezzolara

29 ottobre 2016 496 visite Stampa articolo

mister-parlato-1Nell’anticipo giocato oggi lo Scandicci ha espugnato il terreno dell’Imolese per 2-0. In attesa delle partite di domani la classifica vede:  Lentigione con 17; Imolese* e Scandicci* 16; Castelvetro e Correggese 15; Mezzolara e Rignanese 12; Delta Rovigo, Fiorenzuola e Ravenna 11; Ribelle e Pianese 10; S.Donato T. e V.Castelfranco 9; Adriese, Sangiovannese e Poggibonsi 7; Colligiana 5. *una partita in più.

Domani sono attese le risposte delle altre e in particolare del Delta Rovigo che ospiterà il Mezzolara per l’ennesima gara di fondamentale importanza; da vincere a tutti i costi. Un obiettivo comunque difficile alla luce dei numeri pregressi dei bolognesi; i quali (assieme al Ravenna) hanno uno dei peggiori attacchi del girone con sei reti all’attivo (solo V.Castelfranco con 3 e Poggibonsi con 4 hanno fatto peggio). I gol segnati sono stati 2 di Rossetti e uno ciascuno Costantini, Marzillo, Sala e Raspadori.

Hanno però (sempre assieme al Ravenna) la miglior difesa in assoluto con sole 4 reti al passivo. In casa hanno battuto Virtus Castelfranco (1-0) e Adriese (3-0), vi hanno pareggiato con Ravenna e Lentigione (entrambi 0-0) e non hanno mai perso tra le mura amiche. In trasferta hanno vinto a Scandicci (2-1), pareggiato a Poggibonsi (altro 0-0) e perso a Imola (0-2) e Colle Val D’Elsa (0-1).

Parlato osserva il tutto con apparente tranquillità: “Non c’era bisogno di questi numeri per dire che la gara di domani sarà molto dura – osserva il tecnico biancazzurro -. I bognesi sono “sparagnini” e piuttosto giovani; si raccolgono davanti all’area e poi ripartono in velocità. Dovremo essere bravi a trovare i giusti pertugi in un’area intasata e controllare al meglio le loro ripartenze”.

Condicio sine qua non? “Dobbiamo evitare errori come quello che ha permesso domenica scorsa alla Ribelle di segnare il primo gol – precisa Parlato -. Ci vorrà la massima attenzione per centrare la vittoria che ci permetterebbe di rimanere in scia delle migliori. In schedina segno uno fisso nella consapevolezza però che dovremo sudare le proverbiali sette camicie”.

La formazione. Parlato recupererà Sentinelli dopo la squalifica di domenica scorsa e avrà a mezzo servizio Migliorini, uscito piuttosto affaticato dal match di Castiglione di Ravenna (ritardo di preparazione) mentre sarà sicuramente assente le punta Simone Soro, mascotte del gruppo con i suoi 17 anni che ha già debuttato in prima squadra a Piancastagnaio.

Gli undici di partenza potrebbero essere questi (4-3-3): Boccanera; Contri, Capogrosso, Sentinelli, Fabbri in difesa; Miotto, Fortunato e Gattoni a centrocampo; Ilari, Ferrari e Oliveira di punta. Qualora Parlato decidesse di schierare il Jolly Dionisi le soluzioni tattiche sono solo nella sua testa.

Ecco le altre gare di domani: Adriese-Ravenna, Castelvetro-S.Donato T., Colligiana-Correggese, Lentigione-V.Castelfranco, Poggibonsi-Pianese, Ribelle-Fiorenzuola e Sangiovannese-Rignanese. Inizio ore 14,30.

JUNIORES NAZIONALI. Finalmente è arrivata la prima vittoria (e i primi punti in assoluto) per i ragazzi di Spada. Oggi hanno battuto infatti il Cordenons per 2-0 con reti allo scadere dei due tempi prima di Giacchi e poi di Mancin. Determinante la presenza tra i pali di Gianni Careri, secondo di Boccanera e allenatore dei portieri della prima squadra, che non ha dovuto compiere interventi difficili ma ha dato a tutto il gruppo maggiore sicurezza. E i biancazzurri hanno risposto con maggiore grinta per una vittoria strameritata. La prossima settimana riposo.

 

Pierre



Articoli correlati


Brachi, tecnico dello Scandicci: “Veniamo a Rovigo per fare punti”
Adriese. Il nuovo allenatore è Gianluca Mattiazzi
Nichele: “Sarebbe bello staccare l’Imolese di 4 punti”
Porto Viro. Augusti: “Sino alla fine sei finali da vivere intensamente”
Adriese. Mattiazzi: “Vogliamo assolutamente la vittoria con lo Scandicci”
Baricetta. Il presidente Ferrari: “Siamo una sorpresa ma vogliamo vincere”.