Home » Calcio, Delta Rovigo, Serie D

Domenica arriva la Correggese dell’ex Bagatti

11 novembre 2016 341 visite Stampa articolo

BagattiDopodomani a Rovigo approderà la Correggese di Massimo Bagatti che nella scorsa stagione ha condotto il Delta nelle prime sette giornate (otto punti) prima di essere esonerato e sostituito con Vito Antonelli che fino allora aveva ricoperto con grande efficacia il ruolo di allenatore degli Juniores Nazionali.

Bagatti torna a Rovigo senza eccessive smanie di rivalsa: “Il calcio è fatto così – osserva l’ex tecnico biancazzurro – le cose possono andare bene e male nelle medesime percentuali. È chiaro che al momento dell’esonero l’amarezza era tanta (non mi era mai successo prima) ma devo ringraziare comunque la famiglia Visentini che mi ha dato la possibilità di lavorare in una società importante. Purtroppo al momento di tirare le prime somme, quando prospettai come bisognasse portare alcune variazioni alla rosa, il presidente e i suoi collaboratori decisero che fosse meglio cambiare uno invece di tanti. Ripeto: rispetto la loro decisione anche se mi ha lasciato nell’anima e nel cuore una ferita”.

Veniamo ai giorni nostri. Che squadra è la Correggese? “Siamo molto giovani – afferma Bagatti – che sta cercando di fare meglio possibile. Siamo attualmente quarti a due punti dal Lentigione e a uno da Scandicci e Pordenone. Il girone è molto equilibrato e sembra non avere padroni assoluti. Ecco dunque che è importante incamerare punti sempre e comunque. A Rovigo lotteremo con tutte le nostre forze ben consapevoli che davanti avremo una compagine costruita per essere protagonista perché composta da giocatori molto bravi”.

Chi in particolare? “Non li conosco tutti ma so per esperienza personale che Nicola Ferrari è una delle punte più forti in circolazione. L’ho avuto con me nella stagione ‘14/’15 (sempre alla Correggese) quando segnò 14 gol in 33 partite, fallendone un’altra decina almeno. Con lui conquistammo la finale di Coppa Italia che perdemmo ad opera del Monopoli di Passiatore (tutte le strade portano a…..Rovigo, ndr). Ho messo sul chi va là i miei perché Nicola è capace di colpire in qualsiasi momento”.

I numeri dei reggiani. Hanno segnato 17 gol (solo Ribelle con 19 e Castelvetro con 18) hanno fatto meglio e ne hanno subiti 10; la differenza reti di +7 è la migliore del lotto. In casa hanno raccolto in cinque gare 11 punti come Delta Rovigo, Mezzolara e Pianese mentre in trasferta ne hanno conquistati 7 (sempre in cinque partite) risultando con 9 gol all’attivo il miglior attacco fuori casa.

In casa non hanno mai perso, vi hanno battuto Pianese (2-1), V.Castelfranco (1-0) e Lentigione (3-0) e pareggiato con Ravenna (1-1) e Adriese (1-1). In trasferta hanno vinto a Scandicci (2-1) e Poggibonsi (2-1), pareggiato a S.Donato (1-1) e perso a Imola (0-1) e Colle Val D’Elsa (1-3). I 17 gol sono così distribuiti: 8 Sciamanna (1 rigore, domenica assente per infortunio), 2 Pasi e Pittarello, uno Berni, Bertozzini, Bovi, Macrì e Zuccolini.

ARBITRO. A dirigere Delta Rovigo-Correggese sarà Jacopo Bertini di Lucca, coadiuvato da Vincenzo Recchiuti di Teramo e Etis Bejko di Jesi.

COMPLEANNO. Oggi è diventato maggiorenne Cristian Crescenzi, nato a Parma l’11 novembre 1998, autore del più bel gol sinora: quello del 3-1 all’Imolese. Tanti auguri da parte della nostra redazione.

     

Pierre



Articoli correlati


Morto Mancin, superbo sul campo e uomo di grande umanità
Ferrari: “Segnare fa piacere ma l’importante è vincere”
Gattoni: “Vogliamo rendere al Lentigione ‘pan per focaccia’”
Delta Rovigo torna al successo
Adriese sfida l'Ambrosiana Veronese e il Delta la Liventina
Delta incassa tre punti con Liventina