Home » Calcio, Delta Rovigo, Serie D

Domani prova del nove con la Correggese

12 novembre 2016 309 visite Stampa articolo

mister-parlato-2“Sarà per noi la prova del nove!”. Carmine Parlato inquadra così (molto laconicamente) il match che opporrà al Gabrielli i biancazzurri alla Correggese (inizio ore 14,30). Un match che arriva dopo una vittoria e ben tre pareggi di fila, due dei quali subiti in rimonta (2-2 con la Ribelle, 1-1 col Mezzolara prima dello 0-0 di Rignano)”.

I biancazzurri hanno lavorato ancora una volta molto duramente per cercare di eliminare gli errori che ancora costellano le loro prestazioni  e che ne condizionano i risultati. Sentinelli e compagni distano “solo” sette punti dalla capolista Lentigione ma sono undicesimi e pertanto per cercare la vetta devono recuperare sulle dieci formazioni che a loro volta dovranno rallentare. Una situazione chiaramente difficile ma è nelle difficoltà che i biancazzurri sono quella squadra di rango qual è il Delta Rovigo.

Oggi chiaramente i biancazzurri non hanno alternative alla vittoria ma mettere sotto i reggiani sarà maledettamente difficile. I pupilli di Massimo Bagatti (per sette partite sulla panca biancazzurra nella scorsa stagione, otto punti, ndr) infatti sono quarti a due soli punti dalla capolista Lentigione che hanno battuto sonoramente domenica scorsa per 3-0 nonostante le assenze per infortunio del bomber Sciamanna (8 gol sinora, uno solo su rigore, secondo alle spalle di Miftah del Lentigione che ha siglato 10 reti, cinque su rigore, ndr), Macrì e Ghizzardi.

Parlato cerca di inquadrare la partita di domani: “Solo evitando gli errori possiamo pensare di avere ragione dei reggiani e di rilanciarci finalmente in classifica. Di certo sarà difficilissimo vincere poiché la Correggese è squadra ‘aspide’, capace di colpirti quando meno te lo aspetti. Solo con la massima attenzione potremo pensare di centrare la vittoria del rilancio”.

Parlato domani recupererà Ferrari e Fortunato (squalificati a Rignano) ma perderà per l’ennesima volta Migliorini il cui malanno al retto femorale destro è stato monitorato in settimana. Non c’è nulla di grave ma il mediano rimane comunque ai box.

Il tecnico napoletano potrebbe (condizionale d’obbligo) al solito 4-3-3 con Boccanera in porta, Contri, Dionisi, Sentinelli e Fabbri in difesa, Miotto, Fortunato e Gattoni a centrocampo, Ilari, Ferrari e Oliveira di punta. Sarà una partita particolare per Ferrari, ex della Correggese della stagione 13/14 ancora con Bagatti in panca quando segnò 14 reti e perse la finale di Coppa Italia con il Monopoli di Passiatore.

Alla luce delle assenze la Correggese potrebbe riproporre gli undici di domenica scorsa che hanno messo sotto il Lentigione: Francabandiera, Rota, Corbelli, Landi, Bertozzini, Berni, Davoli, Serrotti, Bovi, Rinaldi, Pittarello. Ecco il resto del programma di domani: Adriese-Pianese, Castelvetro-V.Castelfranco, Colligiana-Scandicci, Fiorenzuola-Rignanese, Imolese-Poggibonsi, Lentigione-Ravenna, Ribelle-Mezzolara, Sangiovannese-S.Donato Tavarnelle.

Classifica: Lentigione 20; Imolese e Scandicci 19; Correggese 18; Castelvetro e Mezzolara 16; Ribelle 15; Ravenna, Pianese e Rignanese 14; Delta Rovigo 13; Fiorenzuola 12; S.Donato T. 11; Adriese 10; Colligiana e V.Castelfranco 9; Sangiovannese 8; Poggibonsi 7.

 

Pierre



Articoli correlati


Capogrosso: “A S.Giovanni Valdarno è d’obbligo vincere”
Delta Rovigo in leggero calo, Adriese in forte crescita
Vittoria risicata ma utilissima a Fiorenzuola    
Lo Stroppare pareggia in bianco con il Pontecorr
Domani amichevole a Este
Lo Stroppare espugna alla grande il terreno dello Scardovari