Home » nuoto

Ragazze: emozioni, paure e record personali

15 novembre 2016 Stampa articolo

giulia-broggio-emma-mancin-ilaria-veroneseLEGNAGO (Verona) – Si è svolta domenica a Legnago la prima giornata del campionato regionale di nuoto categoria Ragazzi, manifestazione valida per l’ottenimento dei tempi necessari alla partecipazione ai futuri campionati italiani. Per Adria Nuoto hanno partecipato tre nuotatrici portoviresi.

Per tutte si trattava della prima manifestazione di categoria ed era tangibile l’emozione e la paura di confrontarsi con atleti più grandi e di maggior esperienza.

La prima gara in programma sono stati i 100 stile libero. La prima a scendere in acqua è Giulia Broggio che ferma il cronometro sul 1’15’’5. Nelle batterie successive è la volta di Emma Mancin che stacca un ottimo 1’12’’5, poi Ilaria Veronese che con la sua veloce frequenza di bracciata nuota in 1’09’’7. Tutte le tre ragazze abbassano il proprio personale e questo contribuisce a far scendere la tensione, d’ora in poi e ci si concentra per la gara successiva.

Vanno in scena i 50 farfalla nei quali Ilaria nuota con aggressività un ottimo 35’’5, suo personal best e per finire ancora un nuovo record personale per Emma che nuota i 200 rana con grinta e tocca la parete in 3’14’’2.

Prossimo appuntamento a dicembre, nel frattempo si ritorna in vasca ad allenarsi.

C.S.



Articoli correlati


Rovigonuoto successi su due fronti
Lugli e Maggio convocate in azzurro
Rovigonuoto ottimamente ai regionali di categoria
Uguali diversamente sbancano Vicenza
Maggio e Lugli vincono e staccano il pass per gli europei
Navarri e Loro bene agli italiani