Home » serie B2, Volley

Vittoria al tie break per Fruvit a Paese

27 novembre 2016 Stampa articolo

paese-fruvitTherm-Is Paese – G.S. Fruvit Rovigo 2-3

11-25, 21-25, 25-23, 25-20, 7-15

Therm-Is Paese: Nardo (13), Dalla Valle  (2), Favaro (6), Genovese (1), Sogni (8), Callegari (8), Alessandria (12), Cesario (3), Fuser, Maritan, Beriotto, Tonon L1), Biondo (L2). Allenatore: Carpene. Assistente: Nardellotto.

G.S.Fruvit: Coltro (5), Ferrari (4), Tosi (30), Toffanin (6), E. Zocca (1), Ferroni (17), Bolognesi (20), Bianchini, Battistella, M.  Zocca, Negrato (L). Allenatore: Pantaleoni. Assistente: Albini.

Arbitri: Diego Penzo e Jacopo Dallegno

PAESE (Treviso)- Fruvit Rovigo strappa al tie break, due punti importantissimi, mantenendo la terza posizione in classifica con 15 punti. Grande il rammarico delle ragazze di Pantaleoni, che sullo 0-2, giocando una grande pallavolo, non riescono a guadagnare l’intera posta in palio, perdendo il terzo set di misura e il quarto lottando. In poco più di due ore di gioco, Fruvit ha mostrato quello che sa fare, nel primo set Ferrari e compagne sono riuscite a imprimere alla gara un ritmo talmente intenso da mettere subito in difficoltà Paese, Bolognesi, Ferroni e Tosi in gran spolvero (30 i punti a fine gara per lei), guidate magistralmente da Ferrari, hanno dato il meglio sin da subito, 4-8, 9-16, 10-21, i parziali. Anche nella seconda frazione le polesane impongono gioco e ritmo, incontrando maggior resistenza da parte delle padrone di casa, 6-8, 15-16, 20-21 i parziali. Poi quando sembrava fatta, Paese decide di tirare fuori la grinta necessaria ad impensierire le avversarie, Therm-Is riesce a restare in testa nei time out tecnici. 8-7, 16-15, Fruvit pareggia e sorpassa sul 19-21, poi qualche decisione arbitrale dubbia, mette in crisi le giallo nere, nonostante il bel gioco mostrato. Stessa storia nel quarto set, nonostante la battuta vincente, Fruvit non mette in crisi a sufficienza la ricezione del sestetto Trevigiano, che a sua volta sfoggia un muro più deciso, sempre in vantaggio le padrone di casa, 8-5, 16-15, 21-19, che trovano in Nardo e Alessandria le realizzatrici più convinte. Si va al tie break dopo quattro set tiratissimi.coach-pietro-pantaleoni-1

Entrambe le squadre ci credono, punto a punto 4-5, si cambia campo sul 4-8 dopo un ace di Ferroni, che subito si ripete. Il finale è di Tosi in battuta e Bolognesi che mette a segno un break di tre punti consecutivi, 6-14, il sigillo alla partita e ai due punti in classifica, lo mette il capitano Ferrari con un fine pallonetto. Le percentuali in attacco del tabellino a fine partita segnano: Bolognesi 43%, Tosi 39%, Ferroni 36%, Coltro 27%, Toffanin 23%, con una ricezione di squadra del 75% positiva, Bolognesi 84% di cui 40% perfetta, Tosi 73%, 34% perfetta, insomma quasi tutto è girato per il verso giusto.

A fine gara un entusiasta Pantaleoni si congratula con le sue ragazze per il gioco espresso. “Nonostante abbiamo perso il terzo e quarto, abbiamo fatto un partitone, è chiaro che si poteva portare a casa il 3-0, perdendo quei due set di misura, un po’ l’arbitro, un po’ noi, era da vincere, il livello di gioco nei primi due set è stato altissimo, la partita ha regalato tante emozioni, come sempre del resto quando si va al quinto, il primo giocato stupendamente, annichilendo l’avversario, nel senso che non sapevano chi murare, dove difendere, Ferrari faceva schema su schema, con gli attaccanti che la assecondavano. Il terzo e il quarto non sono stati set buttati, Paese ovviamente ha giocato come meglio poteva, siamo stati noi a giocare diversamente, forse ci siamo intestarditi a giocare continuamente col posto quattro, mollando i centrali, però la battuta è sempre stata efficacissima, finalmente, ci voleva una prestazione cosi in trasferta, dove di solito raramente battiamo cosi bene, dieci sono i punti realizzati col servizio, che sono tanti, e che ha impedito a Paese di giocare col centrale. La ricezione nostra è stata altissima –continua Pantaleoni- a vantaggio nostro per attaccare al meglio. Nel quinto set non c’è stata storia. Le ragazze sono abbacchiate per i due set persi, è la seconda volta che si ripete, di essere in vantaggio per 2-0 ed essere rimontati, però questa volta non ho niente da rimproverare loro, nel senso che non hanno mai mollato, hanno continuato a giocare, facendo si cose diverse che magari non ci servivano, ma come intensità di gioco, come presenza in campo e lucidità siamo sempre stati li. Una vittoria in più, un’esperienza positiva in più.”

Prossimo incontro a Rovigo il 4 dicembre alle ore 18, avversario di turno il Villadies Farmaderbe (Ud) settimo in classifica a 11 punti.

 

7^ giornata

Ezzelin.V.Carinatese Tv – Cfv Friultex Pn 3-0

S.Vitale Montecchio Vi – Horizon Zaffiro Codr.Ud 3-0

Therm-Is Orizzonti Tv – Gs Fruvit Rovigo 2-3

 Villadies Farmaderbe Ud – Union Volley Jesolo Ve 3-1

Estvolley S.Giov.Nat.Ud – Spacciocchial.Vision Tv 2-3

Fratte S.Giustina Pd -Salgareda Ponte Tv 1-3

Synergy Reschiglian Ve – Ipag Noventa Vi 1-3

 

CLASSIFICA

Ezzelin.V.Carinatese Tv 19

Estvolley S.Giov.Nat.Ud 17

Gs Fruvit Rovigo 15

Salgareda Ponte Tv 14

Ipag Noventa Vi  14

S.Vitale Montecchio Vi 13

Villadies Farmaderbe Ud 11

Therm-Is Orizzonti Tv 10

Fratte S.Giustina Pd 10

Spacciocchial.Vision Tv 9

Cfv Friultex Pn 7

Union Volley Jesolo Ve 5

Synergy Reschiglian Ve 3

Horizon Zaffiro Codr.Ud 0

C.S.



Articoli correlati


Fruvit scalda i motori
Fruvit non passa con Meta Volley
Fruvit piega senza problemi Codroipo
Fruvit cade con il Terraglio Volley
Fruvit in casa contro Codognè in cerca soddisfazioni
Juan Jose Cuda la prima new entry di casa Delta Volley