Home » Calcio a 5, Femminile

Granzette un pareggio che soddisfa

7 dicembre 2016 Stampa articolo

piccinardi-andreasi-sinigagliaReal Thiene – Granzette 3-3

THIENE – Un pareggio che ha il sapore di una vittoria. A Thiene la seconda giornata del campionato FIGC serie C di C5 Femminile tra Real Thiene e Granzette è terminata 3-3: rodigine sempre in vantaggio di un gol ma raggiunte a pochi secondi dal triplice fischio con una rete “non gol” che l’arbitro ha visto oltrepassare la linea. 

Bassi ritrova Piemontese dopo lo stop dovuto al ginocchio, e ritrova anche Guberti ferma per infortunio da due settimane. 

Il Granzette parte forte ma la prima vera occasione arriva solo al 12′ quando Andreasi recupera palla nella propria metà campo, fa tutto da sola sulla banda destra e di potenza lascia partire un tiro imparabile dal numero uno vicentino. 

Dopo appena 3′ però un’incomprensione difensiva delle neroarancio permette alla squadra di casa di agganciare facilmente il pareggio. 

Le ragazze della Marzana danno ritmo ed impegnano il portiere avversario a numerosi interventi, in uscita su Vannini e mettendo in angolo un tiro di Sinigaglia di sinistro. 

È però la caparbietà e la grinta di tutto il Granzette a fare la differenza, infatti al 22′ Piccinardi servita in uno due da Bazzan tira a botta sicura verso la porta avversaria, l’estremo difensore ribatte angolando la palla ma la stessa Piccinardi si avventa sul pallone mettendo la sfera in mezzo proprio per la compagna Bazzan che insacca con determinazione la rete del vantaggio. 

Nella ripresa il Granzette vuole allungare la differenza delle reti e questo espone la squadra a ripartenze ben sfruttate dalle giovani vicentine che però trovano spesso Grandi sulla loro strada, il numero 12 rodigino esce perfettamente e con i tempi giusti mantenendo al sicuro il risultato. 

Nulla può fare però al 15′ quando un batti e ribatti in area premia la caparbietà vicentina e con un tiro sull’angolino destro la numero 8 vicentina riporta la partita in pareggio. 

Per fortuna il trenino Andreasi non è mai senza carburante e dopo 6′ sempre dalla sua banda preferita, la destra, vede Piemontese arrivare sul secondo palo, la numero 8 serve la compagna che puntuale insacca senza sbagliare, 3-2. 

Il Granzette controlla la partita e non soffre quasi mai le giocate, ottime per la giovane età delle atlete in campo, del Real Thiene; anzi Bazzan prima e Malin poi si trovano sui piedi la palla che avrebbe chiuso la partita ma falliscono entrambe l’ultima giocata davanti al portiere. 

Così al 29′ entra in scena il direttore di gara: un fallo, sacrosanto, di Bazzan permette alle vicentine di calciare un tiro libero, l’arbitro dimentica il regolamento e fa state tutte le ospiti dietro la linea della distanza mentre le locali no, Grandi riesce a parare e mettere in fallo laterale. Le vicentine battono in fretta mettendo la palla in mezzo, Grandi para in due volte e da terra riesce a non far entrare la palla oltre la linea, ma l’arbitro non vede così ed assegna il gol del pareggio concludendo la gara sul 3-3. 

Purtroppo un errore ci sta, non è facile essere sempre nella posizione giusta, tant’è che se il Granzette avesse chiuso la partita con le due occasioni avute nessuno a fine gara avrebbe protestato o recriminato nulla. 

È un punto che sta stretto, ma che dà morale e fiducia, il Granzette sa che ogni partita sarà una lotta, già dalla prossima contro le ormai conosciute avversarie dell’Agsm Verona. 

 

C.S.



Articoli correlati


Manita del Granzette al Verona
Granzette domina Verona
Granzette travolge Hellas Verona
Granzette rifila un poker all'Audace Verona
Granzette vince il big match contro leader Noalese
Granzette: l'avventura continua