Home » Calcio, Delta Rovigo, Serie D

Salomonico pareggio in bianco col Ravenna       

8 dicembre 2016 477 visite Stampa articolo

delta-rovigo-vs-ravenna-1Delta Rovigo-Ravenna 0-0

Delta Rovigo: Boccanera, Contri, Fabbri, Sentinelli, Dionisi, Migliorini (1’ st Oliveira), Miotto, Nichele, Zubin, Fortunato (20 st Ferrari), Ilari (35’ st Gattoni). A disp.: Careri, Capogrosso, Castaldo, Crescenzi, Soro e Alessandro. Allenatore: Parlato.

Ravenna: Spurio, Ballardini, Mingozzi (26 st Guagneli), Lelj, Giacomoni, Venturini, Ambrogetti (32’ st Rrapaj), Selleri, Broso, Innocenti, Luzzi (39’ st Forte). A disp.: Maddalena, Voria, Ferri, Boschetti, Sabba e Zhytarchuk, Allenatore: Antonioli.

Arbitro Copat di Pordenone (assistenti Lazzaroni e Lamannis di Udine).

Note: foschia, terreno allentato, temperatura rigida. Calci d’angolo 5-2 per il Ravenna; ammoniti Ballardini (figlio dell’ex allenatore del Palermo), Miotto, Sentinelli, Ambrosetti e Dionisi. Spettatori 650 circa.

ROVIGO – Salomonico pareggio in bianco tra due squadre che si sono battute al meglio. Di fronte c’erano il miglior attacco del Delta (27 gol all’attivo) opposto alla miglior difesa (10 gol al passivo). Ne è scaturita una partita vissuta a sprazzi dalle due avversarie con palle gol piuttosto rare ma comunque tecnicamente piacevole.delta-rovigo-vs-ravenna-5

Parlato opera un limitato turn over facendo debuttare Nichele mentre impiega dal primo minuto Migliorini dopo averlo fatto solo contro la Rignanese (anche allora 0-0). Il Ravenna risponde con il classico 4-4-2, modulo applicato sempre e ovunque.

I primi venti minuti sono molto divertenti. Al 4’ Il Delta Rovigo combina un’azione insistita che porta al cross da destra di Dionisi sul quale Fortunato colpisce con palla che termina fuori di un soffio. Dieci minuti dopo è ancora Dionisi a crossare da destra, Zubin tocca ma la palla delta-rovigo-vs-ravenna-10termina fuori di un nonnulla. Al 15’ Selleri serve un’ottima palla a Broso che impegna seriamente Boccanera. L’estremo biancazzurra si supera al 18’ intercettando una punizione velenosa di Selleri. La partita diventa una contesa “a scacchi”. Ad una mossa di un allenatore corrisponde una contromossa del suo omologo e così il gioco staziona spesso a centrocampo senza ulteriori brividi sino all’intervallo.

Nella ripresa Parlato mescola le carte schierando un 4-1-4-1 con Nichele davanti alla difesa, Oliveira, Miotto, Fortunato e Ilari dietro al solo Zubin. La mossa porta al tiro di Fortunato che sfiora il palo; poi le difese hanno il sopravvento sugli attacchi e non avviene nulla sino al primo dei 4 minuti di recupero quando Boaccanera blocca una insidiosa conclusione. Da segnalare le ammonizioni a carico di Miotto e Sentinelli che erano diffidati, e che pertanto salteranno il derby di Adria in programma domenica prossima.delta-rovigo-vs-ravenna-11

Ecco gli altri risultati: Castelvetro-Poggibonsi 2-0, Colligiana-Adriese 3-1, Fiorenzuola-Correggese 1-2, Lentigione-Imolese 1-1, Mezzolara-Pianese 6-2, Ribelle-V. Castelfranco 0-1, Rignanese-S. Donato T. 0-1, Sangiovannese-Scandicci 1-1.

CLASSIFICA: Lentigione 29; Correggese 28; Delta Rovigo 26; Imolese 25; Mezzolara 24; Ribelle, Scandicci e Castelvetro 23; Ravenna 21; Pianese e Rignanese 19; S, Donato T. 17; Fiorenzuola, Poggibonsi e Colligiana 16; Sangiovannese 15; V.Castelfranco 13; Adriese 12.

 

Pierre



Articoli correlati


Parlato: “Domenica condizionati dal campo e dalla pioggia”    
Capogrosso: “Il mio gol era validissimo”
“Col Lentigione abbiamo giocato in altalena: sbagliatissimo”
Carnacina: “Abbiamo praticamente già centrato l’obiettivo salvezza”
Ancora una volta la squadra di Reale conquista il titolo
Domani si ufficializzerà l'accordo tra Rovigo Asd e Spal