Home » vari

Gli auguri del Coni a federazioni e enti di promozione

15 dicembre 2016 Stampa articolo

lucio-taschinROVIGO – A pochi giorni dal Natale il Coni Point di Rovigo ha chiamato a raccolta lo sport polesano per fare il punto della situazione dopo un intenso anno di attività e per un sincero scambio di auguri. Tanti i rappresentanti di federazioni ed enti di promozione sportiva che ieri sera hanno accettato l’invito del delegato provinciale Lucio Taschin presentandosi all’Hotel Villa Regina Margherita di Rovigo.

Il numero uno dello sport provinciale ha ripercorso le tante iniziative intraprese dal Comitato a cinque cerchi nel corso del 2016: dalla battaglia per promuovere il liceo sportivo di Rovigo, “che abbiamo perso, ma per la quale rinnovo il massimo impegno a creare una lobby per favorire questo fondamentale indirizzo didattico”, al ricco calendario dei Campionati studenteschi riproposti grazie alla sinergia con l’Ufficio scolastico provinciale; dall’attenzione per i giovani sfociata nella prima Festa Young, alla grande operazione di marketing sportivo rappresentata da “A Tutto Sport”, “un format che riproporremo anche per il 2017”. E poi come dimenticare un rapporto con la Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo che si è rigenerato, soprattutto attorno al bando Sportivamente. “Abbiamo inoltre affrontato il tema dell’alimentazione con l’evento ‘Sani Sapori’ – ha ricordato Taschin – e recentemente siamo riusciti a coordinare un’operazione nata in basso Polesine che, grazie al sostegno di Adriatic Lng e il Consvipo, doterà di defibrillatori 16 impianti sportivi in 5 Comuni”. Senza contare la formazione di qualità garantita dai corsi in collaborazione con la Scuola regionale dello sport del Coni.20161214_193406

Ma quella di ieri sera è stata la vetrina ideale soprattutto per svelare i dettagli di uno dei fiori all’occhiello della sinergia tra Coni Point di Rovigo e Ufficio scolastico provinciale: il progetto “Be Active”, nato da un’idea del referente per l’Educazione fisica Piero Ambretti e fortemente supportata dal Comitato a cinque cerchi. Finalmente la sperimentazione è iniziata grazie alla disponibilità della dirigente scolastica della scuola primaria “Miani” di Rovigo e di alcune maestre e si potranno verificare “sul campo” i benefici di alcuni semplici esercizi fisici inseriti nell’orario scolastico degli alunni. “Si tratta di due momenti di ‘pausa attiva’, ognuno di 5 minuti: a inizio e a metà mattinata – ha spiegato ieri sera Ambretti – L’obiettivo è promuovere uno stile di vita sano, ma molti studi dimostrano che l’attività fisica possa anche migliorare le capacità di apprendimento degli scolari. Con appositi test verificheremo i risultati durante l’anno scolastico sia dal punto di vista motorio che cognitivo”.

A poche settimane dal via i risultati in classe sembrano già sbalorditivi. “Ho sempre notato la difficoltà dei bambini a stare seduti per più tempo ad ascoltare le maestre, perciò ho colto al volo l’opportunità di partecipare al progetto ‘Be Active’ – ha spiegato la docente delle ‘Miani’ Elisa Dal Passo, invitata alla serata del Coni – Credo che l’attività motoria intervallata a quella intellettiva possa portare davvero a un miglioramento del rendimento scolastico. Dopo un mese i miei alunni mi dicono di sentirsi più attivi e svegli, sintomo che anche a livello psicologico e mentale qualcosa si sta già muovendo. Sono loro stessi ogni giorno a ricordare alle maestre l’appuntamento con ‘Be Active’. Sicuramente c’è ancora scetticismo, alcuni pensano che questi brevi momenti ostacolino le normali lezioni: in realtà posso assicurare che si tratta di uno strumento che favorisce le attività scolastiche, senza sovraccaricarle; in aula durante gli esercizi tutti sono impegnati al massimo e non vola una mosca”.

“E’ come l’avverarsi di un sogno – ha aggiunto Lucio Taschin – La pratica sportiva quotidiana a scuola sarà uno dei punti strategici dell’attività del Coni Point Rovigo per i prossimi anni e sono convinto che molti altri plessi ci seguiranno in questa esperienza”.

Alla serata ha partecipato anche l’assessore allo sport del Comune di Rovigo Luigi Paulon che, approfittando della presenza di gran parte delle federazioni ed enti provinciali, ha anticipato alcuni dettagli relativi ai due bandi comunali in cantiere in favore dello sport.

Prima dello scambio di auguri con brindisi finale, sono stati consegnati i Premi Coni Point ai rappresentanti della Uisp Mario Fabiano e Giovanni Grimaldi e al presidente della Federazione golf Nino Rossi.premio-a-mario-fabiano-uisp

 

C.S.



Articoli correlati


Due Bandi regionali sotto la lente d'ingrandimento del Coni
Inizia una “nuova stagione” per tutti gli ex atleti
Oneri fiscali nella gestione degli impianti sportivi:
Coni Regionale, Bardelle candidato unico
Sportivamente 2017”: 56 le società polesane premiate grazie al bando della Fondazione Cariparo
Adventure River Fest 2017