Home » Calcio, Serie D

Adriese. Il nuovo allenatore è Gianluca Mattiazzi

21 dicembre 2016 384 visite Stampa articolo

mattiazziGianluca Mattiazzi è il nuovo allenatore dell’Adriese. Sostituisce Oscar Cavallari che ha condotto i granata sino al derby col Delta Rovigo (0-1) dell’11 dicembre, penultima di andata. L’ultima l’ha condotta Ivano Rossetti a Castelvetro (2-5) che ha confermato l’Adriese come fanalino di coda a dieci punti dalla salvezza.

Mattiazzi è nato a Chioggia il 25 settembre 1969 e da giocatore, oltre a indossare a lungo la casacca della sua città (anche in serie D), vanta presenze anche a Taglio di Po, Cavarzere e Volto di Rosolina (qui suo compagno è stato Angelo Lugarini, ex preparatore dei portieri a Adria ed ora a Porto Viro).

Come allenatore Mattiazzi ha cominciato al Corte di Piove di Sacco che ha portato dalla 2^ alla 1^ categoria. È stato anche tre anni alla Clodiense (l’ultimo l’anno scorso in D quando i lagunari batterono il Delta Rovigo a domicilio dovendo così rinunciare ai play off). Nella scorsa stagione a Chioggia delle 22 partite condotte dalla panchina ne ha vinte 7, pareggiate 3 e perse 12 per un 19° posto finale che ha significato retrocessione. E’ stato anche alle giovanili del Cittadella dove era secondo del suo concittadino Andrea Pagan, ora all’Altovicentino.

Si approccia alla nuova esperienza con umiltà e decisione: “Non conosco a fondo i ragazzi – ammette Mattiazzi – ma mi pare non meritino l’attuale ultima posizione. Li ho visti due volte con V.Castelfranco (vittoria per 5-0) e con Pianese (2-2) e non mi sono sembrati così tecnicamente inferiori ad altri. Io quindi non ho mai visto l’Adriese di Oscar Cavallari perdere (un pizzico di scaramanzia non guasta mai, ndr). I numeri però dicono che siamo ultimi e pertanto dovremo confrontarci tutti (ma proprio tutti) per trovare la salvezza. Per centrarla ci vorrà una grossa impresa ma credo sia nelle corde di questa rosa”.

Cosa ci vorrà per salvarsi? “Dovremo avere nuove motivazioni e la giusta cattiveria sportiva – è il pensiero di Mattiazzi -. E soprattutto evitare gli errori che, mi dicono, hanno infarcito e condizionato negativamente l’intero girone di andata”.

L’Adriese si allena oggi e domani a Bottrighe, poi rompete le righe sino al 27 dicembre quando riprenderanno le sedute con stop il 30. Il primo allenamento del 2017 si svolgerà il 2 gennaio.

 

Pierre



Articoli correlati


Parlato: “Soro potrebbe fare strada”
Numeri del girone di andata
Obiettivo Montagnana
Bisogna crederci ancora con la massima fede
Rovigo Over 35 roboante successo con Montegrotto
L'Adriese 1906 ai nastri di partenza per la 111 volta