Home » vari

Un 2016 da applausi tra sport, giovani, scuola, eventi e cultura

29 dicembre 2016 Stampa articolo

 

convegno-coni-da-sx-grassi-taschin-bardelle-schiavonROVIGO – Il 2016 del Coni Point di Rovigo si ricorderà a lungo. Caratterizzato da rinnovate sinergie in ogni direzione, che hanno rafforzato il ruolo di guida del Comitato per tutto lo sport polesano. Dopo un lungo e intenso cammino è giusto guardarsi indietro e tracciare un bilancio di ciò che è stato, misurando i passi avanti fatti per capire in che direzione la squadra di Lucio Taschin dovrà muoversi in futuro.

“E’ stato un anno intenso – commenta proprio il delegato provinciale Coni – Il primo obiettivo era costruire una squadra dentro e fuori dal Coni Point insieme con le federazioni e gli enti, come spesso ci chiede il presidente regionale Gianfranco Bardelle. C’è ancora molto lavoro da fare per recuperare alcune federazioni significative ed enti che stanno emergendo ma credo si possa essere soddisfatti di quanto fatto nel 2016. Se dovessi citare l’iniziativa simbolo del 2016, non avrei dubbi nel ricordare che abbiamo rotto il luogo comune che a scuola non si può fare attività fisica tutti i giorni: mi riferisco all’iniziativa avviata con la scuola primaria ‘Miani’, che spero rappresenti l’esempio per tutti nel 2017!”.

La nuova squadra di fiduciari

La nuova squadra di fiduciari

Il bilancio che diventa ancor più positivo alla luce dei dati emersi dal recente report “Lo Sport nel Veneto – un’indagine a 360°” pubblicato dalla Regione Veneto: una fotografia del movimento sportivo regionale relativa soprattutto al 2014 che, per quanto riguarda la nostra provincia, indicava che la strada da percorrere era ancora molta. Rovigo due anni fa faceva registrare un numero assoluto di atleti tesserati nelle FSA e DSA pari a 19.247, con un indice di densità (ossia il numero di atleti per 100mila abitanti) pari a 7.936, il più basso dell’intera regione. Le società sportive erano 300, mentre il totale degli operatori sportivi (dirigenti, tecnici, ufficiali di gara) si assestava a 4.483. Numeri di poco inferiori rispetto a quelli fatti registrare da Belluno, ma distantissimi dai parametri delle altre provincie.

Ma, come detto, il 2016 sembra aver dato il via a un nuovo percorso. Ancorato su solidi cardini: sport, giovani, cultura, scuola, eventi e soprattutto relazioni. L’attività del Coni Point di Rovigo negli ultimi 12 mesi non ha mai perso di vista questi fondamentali punti di riferimento.

coni-sani-sapori_04

coni sani sapori

SCUOLA

Il 2016 ha rafforzato la collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale. Tanti i progetti e le iniziative promossi a quattro mani. Primi fra tutti “Sport a scuola”, organizzato direttamente dal Coni Point di Rovigo col sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, e “Sport di classe”, promosso dal Miur. Il primo ha coinvolto 60 plessi delle scuole primarie, raggiungendo durante la primavera e nella finestra autunnale un totale di circa 4000 ore di lezione di educazione motoria. Il secondo ha toccato 19 plessi. In definitiva oltre 8000 alunni sono stati “messi in moto” direttamente all’interno degli istituti scolastici.

Da sx, Sambo, Taschin, Corazzari

Da sx, Sambo, Taschin, Corazzari

Sono prepotentemente tornati nella provincia di Rovigo i Campionati studenteschi con ben 8 fasi provinciali disputate da dicembre 2015 (campestre, sci, pallavolo, calcio a 5, nuoto, basket, atletica leggera, baseball): 1250 gli studenti coinvolti nelle fasi provinciali, 177 hanno avuto accesso alle fasi regionali.

EVENTI

Il 2016 ha portato la prima edizione della “Festa Young”, andata in scena ad aprile alla palestra di San Pio X a Rovigo. Un evento mai visto prima in Polesine, che ha attirato l’attenzione sul movimento giovanile polesano a 360 gradi; non solo quello medagliato e titolato, ma anche quello fatto di esempi di correttezza, impegno e dedizione. Oltre 500 persone hanno assistito alla consegna dei riconoscimenti del Coni Point di Rovigo ai migliori giovani della provincia individuati dai Comuni e dalle Federazioni, alla presenza di un ospite del calibro di Mauro Bergamasco.

sani-sapori-coni-75

sani sapori Coni

Dal 28 maggio al 5 giugno si è consumato il momento sicuramente più intenso dell’annata del Coni Point di Rovigo: la “Settimana dello Sport”. A introdurla una serie di eventi nei Comuni polesani: Castelmassa, Badia Polesine (2), Taglio di Po, Lendinara, Porto Viro e Garofolo. Da venerdì 3 giugno sipario alzato sul weekend “A Tutto Sport” in centro a Rovigo, aperto dal convegno “Sport 3.0” al museo dei Grandi Fiumi di Rovigo, organizzato in collaborazione con la Scuola regionale dello Sport del Coni Veneto, che ha toccato gli importanti temi dell’impiantistica sportiva, della prevenzione dal punto di vista della salute e del management sportivo. Sabato 4 giugno la “grande invasione” in piazza Vittorio Emanuele II con oltre 150 studenti delle scuole primarie rodigine e 14 federazioni che nel pomeriggio hanno portato sul “liston” e in piazza Garibaldi qualche centinaio di giovani sportivi per mettere in mostra le loro discipline. Chiusura in grande stile domenica 5 giugno con il serpentone degli oltre 300 podisti della CorriXRovigo, in edizione speciale per il Coni Point di Rovigo.

festa-young-coni-rovigo-188_

festa young Coni Rovigo – Taschin

Il 24 settembre anche il Coni Point di Rovigo ha lanciato il suo messaggio alimentare ospitando “Sani Sapori”, il ciclo di eventi promosso dal Coni Veneto. Al riuscito corso mattutino organizzato in collaborazione con la Scuola regionale dello Sport del Coni Veneto nella Sala Stucchi di Palazzo Cezza e dedicato ai temi della “Prevenzione dell’obesità giovanile, educazione alimentare e alimentazione dello sportivo”, si sono aggiunte le consuete attività in piazza Vittorio Emanuele II con scuole e federazioni, che hanno diviso il “liston” con i gazebo di Alìper, Coldiretti e Cna Rovigo. Le attività pomeridiane sono state trasmesse anche in diretta su Delta Radio e in live streaming.

“SPORTIVAMENTE 2016”

Per il sesto anno di fila il bando “Sportivamente” promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e coordinato dal Coni Point di Rovigo, si è tradotto in un aiuto concreto e prezioso per le società polesane che sostengono lo sport giovanile. 61 i contributi distribuiti, per un finanziamento complessivo di ben 125mila euro. La consegna dei buoni si è tenuta l’8 luglio nel corso di una bellissima cerimonia al Palazzo Roncale di Rovigo.

Sitting volley

Sitting volley

SENSIBILIZZAZIONE SULL’USO DEL DEFIBRILLATORE

Mese dopo mese il Coni Point ha seguito da vicino l’iter di entrata in vigore della “legge Balduzzi”, che impone a ogni società sportiva di dotarsi di defibrillatori semiautomatici. Un impegno iniziato alla fine dello scorso anno con l’importante convegno sul tema organizzato alla Gran Guardia di Rovigo e portato avanti nel corso del 2016 attraverso una puntuale informazione su tutte le proroghe di volta in volta decise a livello ministeriale. L’argomento è stato ampiamente ripreso e approfondito nel corso del convegno “Sport 3.0” e a novembre è tornato di grande attualità in occasione della bellissima iniziativa sostenuta da Adriatic Lng e dal Consvipo che, attraverso il coordinamento del Coni Point di Rovigo, consentirà di dotare di defibrillatori 16 impianti del basso Polesine. Il progetto è stato presentato in conferenza stampa proprio nella sede del Comitato Coni rodigino.

benemerenze-coni-rovigo-2016-1

Benemerenze Coni Rovigo

BENEMERENZE SPORTIVE

Il 19 novembre nella splendida cornice del salone di Palazzo Roncale si è svolta la Cerimonia di consegna delle benemerenze sportive del Coni. Alla presenza del presidente del Coni Veneto Gianfranco Bardelle, sono state distribuite due Medaglie di bronzo al merito tecnico, tre Stelle di bronzo al merito sportivo, una Palma di bronzo al merito tecnico e una Stella di bronzo per società. Come ormai tradizione, sono stati consegnati anche i “Premi Coni Point 2016” a sportivi segnalati dalle federazioni e enti di promozione del territorio: in totale i riconoscimenti sono stati 17. A questi si sono aggiunti 4 Premi speciali e ben 7 Premi alla memoria per ricordare altrettanti grandi sportivi scomparsi nel corso dell’anno.

CONSIGLI PROVINCIALI E PANATHLON

Nel corso del 2016 è ripreso un dialogo intenso con le federazioni, gli enti di promozione sportiva e le discipline associate. Periodici e costruttivi i confronti tra il delegato provinciale Lucio Taschin e i rappresentanti dello sport locale. Mese dopo mese si è ulteriormente rafforzato il legame che da sempre unisce Coni Point e Panathlon Club Rovigo, un’intesa basata sulla condivisione dei principi più genuini dello sport e del fair play; nel corso della Cerimonia delle enemerenze sportive di novembre l’ente ha ricevuto anche il “Premio Speciale Coni Point Rovigo 2016”.

FORMAZIONE

Anche nel corso del 2016 il Coni Point di Rovigo ha garantito appuntamenti di formazione qualificata a tecnici, dirigenti e operatori del mondo sportivo grazie alla collaborazione con la Scuola regionale dello Sport del Coni Veneto.

BE ACTIVE

In autunno è iniziata la sperimentazione nella scuola primaria “Miani” di Rovigo del progetto “Be Active”, nato da un’idea del referente per l’educazione fisica dell’Ufficio Scolastico provinciale Piero Ambretti e fortemente sostenuto dal Coni Point di Rovigo. Attraverso 10 minuti di semplici esercizi fisici inseriti durante l’orario scolastico si cerca di promuovere uno stile di vita più sano e dimostrare come anche il rendimento scolastico possa migliorare. Un’idea innovativa che nel futuro prossimo potrebbe essere introdotta in molti altri plessi.scuole-1

C.S.



Articoli correlati


Polesine protagonista a Feltre per l’attività intercentri
Le Dune e Adriatic Lng in sinergia per la tutela e promozione del Delta
"Il Castello dei Balocchi"
Coni Regionale, Bardelle candidato unico
I disturbi specifici dell’apprendimento spiegati ai genitori
Torna la “Festa Young”