Home » Calcio, Delta Rovigo, Serie D

Miotto: “Cercheremo la ‘vendetta’ contro il Lentigione”

3 gennaio 2017 381 visite Stampa articolo

delta-vs-scandicci-9ROVIGO – Dopo la pausa di fine anno il Delta Rovigo si è ritrovato oggi per la prima seduta di allenamento del 2017. Tutti sono a disposizione, nessuno escluso, e pertanto Parlato e il suo staff hanno potuto cominciare a preparare senza grossi problemi il match di domenica prossima. Quando al Gabrielli arriverà il Lentigione, terzo con due punti in meno, per il primo dei tre scontri diretti di inizio ritorno. Infatti il 15 gennaio sarà la volta del match nella tana dell’Imolese, quarta a tre punti. Il trittico si chiuderà il 22 a Rovigo contro il Castelvetro, sesto con sei punti in meno. Solo allora si potrà capire qualcosa di più di un campionato che in 17 giornate non è riuscito a dipanare la matassa di una classifica cortissima sin dalle prime battute.

Protagonista biancazzurro sarà certamente Alessandro Miotto, nato a Motta di Livenza il 17 aprile 1998, che nel girone di andata ha giocato 1335 minuti in 16 partite, saltando per squalifica solamente il derby di Adria e i cinque minuti finali della vittoria sulla Correggese (5-2),  sostituito da Simone Soro (‘99). Miotto ha già segnato un gol nella vittoriosa partita contro l’Imolese (3-1) e nella sua carriera ha giocato anche una partita in Lega Pro nella Spal (‘14/’15) mentre nella scorsa stagione non è mai sceso in campo con gli estensi.

Ti attendevi un impiego così frequente a Rovigo?

“Certamente no, anche se me lo auguravo – osserva Miotto -. Sono contento che prima Passiatore e poi Parlato abbiano avuto fiducia in me ed io ho cercato di ricambiarla col massimo impegno”.

Come inquadri il cammino della squadra?

“Siamo partiti tra  mille problemi ed i risultati sono stati alquanto deficitari – ricorda il centrocampista biancazzurro -. Con l’arrivo di Parlato e di alcuni giocatori tutto è cambiato: il mister ci ha motivato uno ad uno e poi nel gruppo, è aumentata la nostra autostima, ci ha insegnato a ‘giocare meglio’ ed i risultati si sono visti. Se siamo campioni d’inverno il maggior merito è suo”.

E nel ritorno cosa accadrà?

“Solo mantenendo la giusta concentrazione e lo spirito di gruppo che ci hanno contraddistinto nel finale di andata (19 punti in sette partite, ndr) potremo pensare in grande – osserva Miotto -. Già domenica prossima affronteremo una ‘signora’ squadra che ha guidato la classifica a lungo prima di calare nel finale (2 punti nelle ultime 3 partite, ndr). Qualora dovessimo vincere tra noi e il Lentigione ci sarebbero cinque punti: tanti ma non decisivi”.

All’andata vinsero i reggiani per 2-1 con doppietta di Miftah (un rigore) e gol di Alessandro…….

“Perdemmo quella gara senza grossi demeriti – ricorda Miotto -; alla fine però contò il risultato che ci obbligò a rimanere al palo. Un inizio ‘devastante’ che ebbe qualche ripercussione psicologica che riuscimmo in seguito a metabolizzare a fatica. Domenica cercheremo la ‘vendetta’ che ci darebbe ancor più certezze e punti buoni per cercare di vincere il campionato; obiettivo largamente alla nostra portata”.

Pierre

titolo: Delta Rovigo. Miotto: “Cercheremo la ‘vendetta’ contro il Lentigione”  

Pierre



Articoli correlati


Delta Rovigo e Adriese devono vincere
Fabbri: “Dovremo prendere il Fiorenzuola con le molle”
Capogrosso: “Sarà difficile battere la Ribelle ma non abbiamo alternative”.
Ilari: “Domenica a Budrio sarà veramente dura”
Turchese. Fusetto: “Domenica col Crespino Guarda sarà importante ma non decisiva”
Nonostante i due pareggi di fila nulla è ancora compromesso definitivamente

Scrivi un commento!