Home » Calcio, Delta Rovigo, Serie D

Il tecnico del Lentigione Zattarin: “Ce la giocheremo alla pari”

6 gennaio 2017 346 visite Stampa articolo

gianluca-zattarinCresce di giorno in giorno l’attesa per la partita che domenica opporrà il Delta Rovigo (primo della classe al giro di boa) al Lentigione (terzo a due punti) al Gabrielli. Sarà una partita fondamentale anche se non determinante; alla luce delle sedici partite che mancheranno poi alla fine.

Il Lentigione di Gianluca Zattarin è squadra tosta e i numeri lo stanno a dimostrare. Ha segnato poco: venti gol come il Fiorenzuola (30 il Delta Rovigo); solamente Ravenna e Adriese con 19, Sangiovannese con 17, Poggiboinsi con 13 e V.Castelfranco con 6 hanno fatto peggio. La difesa invece è una delle migliori del lotto visto che ha subito solo 17 reti, come Delta Rovigo, Imolese e Rignanese (la migliore è il Ravenna con 13). Il Delta Rovigo, oltre al record condiviso, ha da solo quelli di migliore in casa (21 punti in 9 partite) dove ha segnato più di tutti (22 gol). Ha anche la miglior differenza reti (+13).

Le venti reti realizzate dal Lentigione sono così suddivise: 10 Miftah (5 rigori), 3 Marijanovic, 2 Bignotti, uno Berti, Pandiani, Savi, Bettini e Rieti. Tra le sue fila ci sono due ex biancazzurri: Jurgen Pandiani (23 presenze e due gol nella stagione 14/15, domenica assente per squalifica) e Matteo Dianati, preparatore atletico nella stessa stagione a Rovigo, ora vice del tecnico Zattarin. Tra i reggiani gioca anche Szymon Fyda che abita a Rovigo e che ha provato a lungo a Rovigo prima del campionato precedente prima di essere “bocciato”. Lui si è accasato nell’Este di Zattarin che lo ha portato con sé a Lentigione.

In casa il Lentigione non ha mai perso. Vi ha vinto con Delta Rovigo (2-1), Rignanese (3-2), S.Donato T. (2-1) e V.Castelfranco (2-1) e pareggiato con Ribelle (1-1), Ravenna (0-0), Adriese (1-1), Imolese (1-1) e  Colligiana (0-0). In trasferta invece ha battuto a domicilio Castelvetro (2-0), Sangiovannese (4-2), Scandicci (1-0) e Poggibonsi (2-1). Ha pareggiato (0-0) solo col Mezzolara mentre ha perso con Fiorenzuola (0-2), Correggese (0-3) e Pianese (0-1). Nelle ultime 8 partite ha incamerato 13 punti (2 nelle ultime tre) dopo una partenza lanciata che ha permesso ai reggiani di rimanere a lungo in testa.

Il tecnico Zattarin inquadra così la partita: “Il Delta è una grande squadra formata da gente esperta di ‘categoria’ ma per batterci dovrà sfoderare una grande partita. Noi verremo a Rovigo per fare risultato, consci come siamo di non partire battuti a priori; domenica prossima come contro tutte le altre”.

Che partita sara? “Credo che tecnica e tattica prevarranno sullo spettacolo -afferma Zattarin -; non sarà di sicuro una bella gara ma l’importanza della posta in palio lo giustifica; non sarà comunque decisiva”.

Cosa è mancato al Lentigione nel finale di andata? “Abbiamo peccato di personalità – osserva il tecnico reggiano -. Spero che la sosta di tre settimane ci abbia permesso di smussare gli angoli; vogliamo ripartire al meglio ed essere protagonisti sino alla fine”.

TERNA ARBITRALE. Il direttore di gara sarà Valerio Maranesi di Ciampino, coadiuvato da Diego Di Tondo e P.Angelo Pellegrini, entrambi di Barletta.

GIOVANILI DELTA ROVIGO. Riprenderanno anch’essi domani. Gli Juniores Nazionali di Crivellari (ultimi) faranno visita alla Triestina, seconda, da cui sono stati battuti all’andata per 1-3. I Giovanissimi regionali di Toso (quinti) domenica mattina ospiteranno il Thermal Teolo (ottavo); all’andata vinsero i biancazzurri per 1-0.

 

Pierre



Articoli correlati


Tris per gli Juniores San Pio X
Delta Rovigo. Migliorini: “Non vedo l’ora di giocare da titolare”
Presi anche Castaldo e Zubin. Virtus Castelfranco ultima ma con tanta grinta.
La Dg Visentini spiega la situazione Allievi
Adriese. Lo 0-0 di S.Donato è occasione gettata al vento
"Sanfra in festa"

Scrivi un commento!