Home » Rugby

Rugby Rovigo espugna il Quaggia

La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta vince 34-16 contro il Mogliano Rugby, tornando a casa con un bonus prezioso per la classifica.
7 gennaio 2017 Stampa articolo

rugby-rovigo-vs-mogliano-2Mogliano Rugby v FEMI-CZ Rovigo 16-34 (6-17)

Marcatori: pt. 9cp. Bonifazi (3-0); 13′ m. Cadorini (3-5); 17’ m. Arrigo (3-10); 23’ cp. Bonifazi (6-10); 36′ m. tecnica tr. Rodriguez (6-17); st. 43′ cp. Bonifazi (9-17); 47’ m. Lubian (9-22); 50′ m. Chillon (9-27); 54′ m. Almela tr. Bonifazi (16-27); 63′ m. Mantelli tr. Mantelli (16-34)

Mogliano Rugby: D’Anna (52′ Almela); Masato, Bonifazi, Zanon, Marcaggi; Giabardo, Fabi (52′ Gubana); Ferrarini (56′ Bocchi), Corazzi (Cap.), Manni; Baldino (71′ Orso), Van Vuren; Trejo (52′ Stefani), Ferraro (56′ Nicotera), Buonfiglio (52′ Vento) all.: Eigner/Rouyet

FEMI-CZ Rovigo: Mantelli; Arrigo, Apperley, Modena (69′ Pasini), Pavanello; Rodriguez, Chillon (57′ Lucchin); Ferro (64′ Ortis), Lubian, Ruffolo (Cap.); Parker, Cicchinelli; Bordonaro (61′ Pavesi), Cadorini (72′ Balboni), Muccignat (72′ Cincotto) all.: McDonnel

Arb.: Schipani (Benevento)

AA1: Blessano (Treviso), AA2: Cusano (Vicenza)

Quarto Uomo: Merendino (Udine)

Calciatori: Bonifazi (Mogliano Rugby) 4/4; Chillon (FEMI-CZ Rovigo) 0/4; Rodriguez (FEMI-CZ Rovigo) 1/1; Mantelli (FEMI-CZ Rovigo) 1/1

Note: Giornata fredda ma soleggiata, campo in discrete condizioni, circa 1000 spettatori.

Punti conquistati in classifica: Mogliano Rugby 0; FEMI-CZ Rovigo 5

Man of the match: Muccignat (FEMI-CZ Rovigo)rugby-rovigo-vs-mogliano-1

MOGLIANO VENETO – I padroni di casa partono subito forte, costringendo i rossoblu a difendere i propri 22 per i primi dieci minuti. Il buon lavoro della difesa dei Bersaglieri non permette al Mogliano di superare la linea di meta e la squadra trevigiana concretizza i suoi sforzi con un piazzato messo a segno da Bonifazi. La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta reagisce subito, ottenendo una touche sui 5 metri avversari da cui nasce la maul avanzante che porta in meta Cadorini. La trasformazione di Chillon viene stoppata dagli avversari: 3-5. Rovigo mette il turbo aprendo il gioco al largo e i giovani trequarti rossoblu sorpassano tutti in velocità, portando al 19′ Arrigo a segnare la seconda meta di giornata che Chillon però non trasforma. Mogliano risponde poco rugby-rovigo-vs-mogliano-3dopo, sfruttando un’imprecisione in touche dei Bersaglieri, e accorcia le distanze dalla piazzola con Bonifazi al 23′.

Negli ultimi minuti della prima frazione di gioco, la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta decreta la sua supremazia in mischia chiusa ottenendo una meta tecnica che Rodriguez trasforma per il 6-17 su cui le squadre tornano agli spogliatoi.

I primi minuti della ripresa sono la fotocopia dell’avvio del match, con Mogliano agguerrito che cerca di sfondare la difesa rossoblu riuscendo però ad ottenere solo tre punti grazie alla precisione al piede di Bonifazi. I Bersaglieri non si fanno intimorire e dopo 8 minuti dal fischio dell’arbitro, a seguito di una touche sui 5 metri avversari, Lubian trova il varco e schiaccia la meta del bonus. Chillon non trasforma ma si fa perdonare l’errore al piede segnando la successiva quinta marcatura rossoblu al 12′ e portando il punteggio sul 9-27. Pochi istanti dopo una leggerezza dei Bersaglieri viene sfruttata al meglio da Almela, appena entrato in campo, che mette a segno la prima meta del Mogliano. Bonifazi trasforma per il 16-27 ma sono i rossoblu ad avere l’ultima parola. Al 24′, infatti, con un’ottima azione Mantelli segna la sesta meta rodigina, chiudendo il match: sua è anche la trasformazione per il definitivo 16-34.rugby-rovigo-vs-mogliano-4

 

Alla fine della partita l’head coach rossoblu Joe McDonnell non può che dirsi soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi: “Oggi è stata una buona opportunità per i nostri giovani, chiamati a sostituire i diversi infortunati.

Durante la settimana si sono allenati bene ed oggi ho visto una buona performance da parte loro, sono molto contento. Abbiamo messo pressione fin da subito sugli avversari, lavorando bene con la mischia e in difesa, rimanendo concentrati per tutti gli 80 minuti e mantenendo il nostro piano di gioco: sono molto soddisfatto. Facendo bene le cose semplici possiamo raggiungere ottimi risultati, come oggi, dobbiamo concentrarci su questo in vista delle prossime partite. Gennaio sarà un mese difficile ma la strada è quella giusta”.rugby-rovigo-vs-mogliano-5

 

C.S.



Articoli correlati


Presentata la nuova stagione del Frassinelle
Storico accordo per la crescita del rugby in rosa
Krasn Yar piega il Rugby Rovigo e va al barrage
A Frassinelle la presentazione "l'Uragano nero". Vita,morte e mete di un All Black
Rugby Rovigo è in finale
Rugby Rovigo cede alle Fiamme Oro

Scrivi un commento!