Home » Calcio, Delta Rovigo, Serie D

Il Delta Rovigo impatta col Lentigione e perde il primo posto

8 gennaio 2017 579 visite Stampa articolo

delta-vs-lentigione-14Delta Rovigo-Lentigione 1-1

Delta Rovigo: Boccanera, Contri, Castaldo, Sentinelli, Dionisi, Nichele (14’ st Tarantino), Miotto, Gattoni (14’ st Oliveira), Nicola Ferrari, Zubin (32’ st Fortunato), Ilari. A disp.: Careri, Lollo, Migliorini, Fabris, Soro, Alessandro. Allenatore: Parlato.

Lentigione: Nava, Traorè, Santagiuliana, Roma, Rieti, Vecchi, Federico Ferrari, Savi (15’ st Candio), Sanè, Bignotti (30 st Miftah), Rocco. A disp.: Borges, Galuppo, Fyda, Ogunleye, Hima, Fanti, Marijanovic. Allenatore: Zattarin.

Arbitro: Maranesi di Ciampino (assi. Di Tondo e Pellegrini di Barletta)

Reti: 14’ pt Zubin, 35 pt Rocco (rigore)

Note: cielo sereno, terreno ghiacciato e spelacchiato, temperatura polare. Calci d’angolo 6-1 per il Lentigione; ammoniti Rocco, Contri, Candio, Vecchi, Rieti. Spettatori 650 circa.

ROVIGO – Il Delta Rovigo impatta col Lentigione nel big match di giornata e lascia la prima posizione alla Correggese, vittoriosa a Piancastagnaio. Il risultato è oro che cola per i biancazzurri, apparsi   sottotono dopo tre settimane di stop festaiolo. Infatti il Lentigione ha colpito un palo e per due volte Boccanera ha dovuto superarsi su tiri a colpo sicuro di Savi e compagni.delta-vs-lentigione-16

Si comincia e già al primo minuto Roma approfitta di un errore della difesa biancazzurra per andare al tiro che colpisce il palo esterno alla destra di Boccanera prima di perdersi sul fondo. Il Delta Rovigo, scampato il pericolo, gioca bene e al 14’ coglie i frutti della sua iniziale superiorità: Ilari gioca una gran palla sulla sinistra dell’attacco e sfodera un cross perfetto sul quale Zubin non ha soverchie difficoltà a mettere dentro. Lo stesso Ilari (migliore in campo) impegna Nava al 22’ con un tiro dalla distanza.

Il Lentigione cresce sempre più approfittando anche dei frequenti errori dei biancazzurri. E al 35’ pareggia: Sanè entra in area e affronta tre biancazzurri, uno dei quali (Ilari) lo tocca; Sanè cade “come corpo morto cade” (Dante Alighieri ci perdoni!) e Maranesi concede un rigore molto dubbio che Rocco realizza spiazzando Boccanera.

delta-vs-lentigione-1Nella ripresa Boccanera si deve per la prima volta superare all’8’ su un gran tiro dal limite dell’area e mette in angolo. Il portierone biancazzurro si ripete al 17’ quando respinge da due passi una conclusione a colpo sicuro di Federico Ferrari che aveva ricevuto palla da Savio, entrato da poco. L’unica occasione della ripresa dei biancazzurri è di Nicola Ferrari che al 35’ approfitta di un errore degli avversari ma il suo tiro è rimpallato dalla difesa e poi messo in angolo da Nava. L’ultima occasione della partita al 38’ quando un tiro maligno di Miftah dalla lunghissima distanza esce di un soffio alla destra di Boccanera.delta-vs-lentigione-10

Ecco gli atri risultati: Castelvetro-Colligiana 1-2, Fiorenzuola-Poggibonsi 2-0, Mezzolara-Scandicci 2-1, Pianese-Correggese 2-3, Ribelle-Adriese 1-3, Rignanese-Ravenna 1-1, S.Donata T.-V.Castelfranco 1-0, Sangiovannese-Imolese 0-1.

CLASSIFICA: Correggese 34; Delta Rovigo 33; Imolese 32; Lentigione 31; Ravenna 28; Mezzolara 27; Castelvetro e Scandicci 26; Pianese e Fiorenzuola 25; Rignanese 24; S.Donato T. 23; Ribelle 22; Coilligiana 21; Sangiovannese 18; Poggibonsi 16; Adriese 15; V.Castelfranco 14.

 

Pierre



Articoli correlati


Delta Rovigo. Parlato dobbiamo essere più “cattivi”
Tris per gli Juniores San Pio X
Delta Rovigo. Fabbri: “Contro la Ribelle puntiamo al primo successo esterno”
Adriese: Milan: “Scandicci osso duro ma dobbiamo rosicchiarlo”            
Lo Stroppare espugna alla grande il terreno dello Scardovari
Tiozzo alla guida dell'Adriese

Scrivi un commento!