Home » Corsa, Pattinaggio

Skating Club Rovigo intervista a Roberta Ponzetti

20 gennaio 2017 Stampa articolo

Domenica 22 gennaio al Ristorante Ca’ Rosa di Ceregnano si terrà il consueto appuntamento annuale che unisce atleti, allenatori, dirigenti, genitori, sostenitori e simpatizzanti dello Skating Club Rovigo. In questo evento conviviale saranno presentati tutti gli obiettivi stagionali e ringraziati tutti gli sponsor che permettono un aiuto economico alla società di pattinaggio corsa e free style rodigina. Tra i vari protagonisti ci sarà sicuramente Roberta Ponzetti, insegnante di eduzione fisica e uno dei pilastri della società verdeblu: da fine anni ‘80 è alla guida del settore tecnico.

 Roberta Ponzetti, tempo di bilanci, traguardi e nuove partenze.

Cosa la spinge di anno in anno ad essere punto di riferimento di un impegno così importante?

“Ogni anno dico mollo tutto, troppe pretese, poco tolleranza, scarsa considerazione per il lavoro fatto, l’impegno i sacrifici che spesso sono a carico della mia famiglia e poi sono ancora qua. Come molti dicono ci si ammala di pattinaggio, ci si ammala di sport.  Parlare di missione sarebbe esagerato, ma credere che lo sport abbia un ruolo primario nella formazione della persona mi spinge ad andare ancora avanti soprattutto nella convinzione dei benefici per i nostri meravigliosi ragazzi che derivano dalla pratica di uno sport duro come il nostro. E poi gratifica la grande considerazione espressa dallo splendido direttivo del club guidato con passione dal nostro presidente Federico Saccardin.Skating_Club_Staffetta_campione_con_Roberta_Ponzetti

 Che bilancio dà in termini di risultati sportivi a questa stagione?

I bilanci non sono facili da fare: di sicuro guardare indietro serve a fare sempre meglio, sempre per i nostri ragazzi. 

Il 2016 è stata una stagione ricca di successi con ottimi risultati sportivi con numerose medaglie a livello italiano ed europeo vinte da diversi atleti a significare che non sono il risultato del singolo talento ma di un buon lavoro di squadra fatta da atleti allenatori, dirigenti e genitori.

Per il 2017 abbiamo una buona rosa di atleti nelle categorie superiori che costantemente si impegnano, si organizzano per dare il massimo e seguono le nostre indicazioni.

A livello giovanile stiamo puntando sull’appassionare i giovani alla nostra disciplina con iniziative sempre nuove a passo con i tempi; nuove realtà come Crespino stanno raccogliendo un buon numero di iscritti e grazie alla disponibilità dei nostri istruttori siamo pronti ad aprire nuove scuole di pattinaggio. Anche il freestyle sta diventando una realtà vera e che sta raccogliendo numerosi iscritti

Aumentare il numero degli iscritti puntando sull’appassionare al pattinaggio e allo sport  questo è il mio e nostro primo obiettivo”.

 Margini di miglioramento?

“Miglioramenti sono sempre possibili soprattutto in una disciplina come la questa non ancora codificata, umiltà collaborazione e voglia di crescere sempre non possono che favorire la crescita mia e del gruppo.

La presenza del nuovo direttore sportivo Michele Santato è sicuramente un punto di forza in più per la società 

La disponibilità di persone nuove, non solo per il bene del proprio figlio ma per la crescita della società sono passaggi non facili ma che aiutano tutti a fare sempre meglio.   Mi piacerebbe avere un bel gruppo di genitori come lo erano i miei e i molti che si sono susseguiti negli anni, che venivano in pista a dare una mano, erano presenti alle iniziative della società e pronti a fare per il piacere di fare”.

 Cosa propone e cosa si propone per la nuova stagione agonistica? 

“Dopo anni siamo arrivati ad allenamenti collettivi con le società del Veneto. 

Mi piacerebbe anche che si creasse una vera collaborazione con le società vicine, ma purtroppo risulta sempre molto difficile e ci rimettono i ragazzi.

Gli istruttori ed allenatori dello Skating Club Rovigo sono sempre più attivi e consapevoli del loro importante fondamentale ruolo.

Cosa mi propongo? Di far vivere agli altri i momenti passati nella realtà rotellistica come momenti sereni e piacevoli da vivere e ricordare”.una-parte-della-squadra-con-il-tecnico-roberta-ponzetti

C.S.



Articoli correlati


Skating Club Rovigo bene al trofeo città di Venezia
Medaglia di bronzo per le ragazze dell’Olimpica Team
Domenica 5 marzo inizia la stagione al “Delle Rose”
Al via l'attività Master dello Skating Club Rovigo
A Livorno buon bottino per lo Skating Club
Skating Club Rovigo bene a Piancavallo

Scrivi un commento!