Home » Calcio, Delta Rovigo, Serie D

Domani bisogna abbattere a tutti i costi il Castelvetro

21 gennaio 2017 332 visite Stampa articolo

ROVIGO – Nell’anticpo giocato oggi l’Imolese ha espugnato il terreno del Fiorenzuola con un perentorio 4-2 salendo così al primo posto della classifica. E’ accaduto tutto nella ripresa: dopo il vantaggio del piacentino Lari, Syku e Ferretti ribaltavano in fretta il risultato. Dal dischetto il piacentino Pezzi falliva i rigore del pareggio; non così Ambrosini (11° gol per lui) e Ferretti (capocannoniere del girone con 15) che portavano il parziale sul 4-1; prima della fine Petrelli fissava il risultato finale.

La classifica è ora questa: Imolese 35; Correggese e Lentigione 34; Delta Rovigo* 33; Ravenna 31; Scandicci 29; Mezzolara 28; Castelvetro e S.Donato T. 26; Ribelle***, Fiorenzuola** e Pianese 25; Colligiana e Rignanese 24; Sangiovannese* 18; Poggibonsi 16; Adriese* e V.Castelfranco 15. *Una partita in meno; **una partita in più; ***un punto penalizzazione.

Anche e soprattutto in virtù del risultato di Fiorenzuola assume importanza capitale la partita che attende il Delta Rovigo domani al Gabrielli contro il Castelvetro. Ne è conscio lo stesso Parlato: “Di solito non guardo la classifica altrui ma domani dobbiamo cercare i tre punti a tutti i costi; qualsiasi altro risultato sarebbe piuttosto negativo per noi; anche se alla fine manca ancora molto”.

Cosa ci vorrà per mettere sotto i modenesi?

“Il Castelvetro ha il secondo attacco del girone con 32 punti (solo la Correggese ha fatto meglio con 38 – osserva il tecnico napoletano – ma anche la quint’ultima difesa con 29 gol al passivo. E’ dunque una squadra imprevedibile, capace di mettere in campo tante caratteristiche positive ma anche negative. Noi dovremo approfittare dei suoi errori ed evitare il più possibile i nostri. Sarà importante l’approccio temperamentale: voglio 14 leoni in campo (eventuali sostituti compresi, ndr)”.

Il Delta Rovigo dal 18 dicembre ha giocato solo contro il Lentigione. Questa lunga “astinenza” potrebbe essere deleteria?

“Indubbiamente abbiamo perso il ritmo partita – ammette Parlato – ma dobbiamo ritrovarlo al più presto. Domani dovremo ritrovare la concretezza della fase finale dell’andata. E dovremo farlo in fretta perché il 25 recupereremo con l’Imolese stessa e il 29 affronteremo la Colligiana in trasferta. Un tour de force che ci deve dare la possibilità di guardare al futuro con ottimismo; e proprio per questo il match di domani è molto importante”.

Per quanto riguarda la formazione Parlato potrebbe schierare il 4-3-1-2 con Castaldo, Dionisi, Sentinelli e Fabbri davanti a Boccanera; Miotto, Tarantino e Gattoni a centrocampo con Ilari (o Fortunato) dietro le punte Ferrari e Zubin (o Ilari).

Serpini, tecnico modenese, chiarisce l’importanza della gara: “Affronteremo la squadra che vincerà il campionato (ammesse tutte le scaramanzie del caso!). Lo faremo con umiltà e determinazione consapevoli che la squadra di domani non sarà la stessa che abbiamo battuto all’andata (2-0, gol di Greco e Giuseppe Cozzolino, ex biancazzurro, ndr). Il Delta Rovigo è guidato da un grande allenatore e la rosa è la migliore del lotto; prevedo che se la vedrà sino alla fine con l’Imolese”. La vittoria di Fiorenzuola sembra dargli ragione.

Domani Serpini non potrà contare sullo squalificato Giuseppe Cozzolino e potrebbe schierare i suoi così: Tabaglio (‘97), Serra (‘96), Calanca (96), Mandelli (‘97), Galassi, Roselli, Boilini (ex Delta Rovigo), Severini, Falanelli (’98), Stefano Cozzolino (fratello di Giuseppe), Greco.

Ecco le altre partite di domani: Correggese-Scandicci (and. 5-1), Mezzolara-Poggibonsi (0-0), Pianese-V.Castelfranco (0-1), Ribelle-Lentigione (1-1), Rignanese-Adriese (2-1), S.Donato T.-Ravenna (1-0) e Sangiovannese-Colligiana (2-0).

JUNIORES NAZIONALI. Il Delta Rovigo ha battuto oggi per 2-1 l’Adriese in un derby giocato più sul piano agonistico che tecnico, vendicando così l’1-4 dell’andata. I biancazzurri sono andati sul 2-0 con Dusku e Fabris (eurogol!) mentre i padroni di casa hanno accorciato con Dobareva. Il Delta Rovigo ha vinto la seconda gara di fila e la prima in trasferta, agguantando in classifica l’Union Feltre (14 punti) e precedendo l’Este. L’Adriese è 11^ a quota 18 punti.

 

Pierre



Articoli correlati


Presentate le squadre del San Pio X
Delta Rovigo. Proibito sbagliare contro il Mezzolara
Fortunato: “Il Delta Rovigo è come la mia Atalanta”     
Alessandro: “Faccio il massimo per essere pronto sempre e comunque”
Iniziato ieri a Boara Polesine il corso allenatori 
Il Delta Calcio Rovigo lascia il capoluogo

Scrivi un commento!