Home » Calcio, Delta Rovigo, Serie D

La vittoria sul Castelvetro vale il secondo posto, in attesa del recupero di Imola

22 gennaio 2017 354 visite Stampa articolo

DELTA ROVIGO-CASTELVETRO 2-1

DELTA ROVIGO: Boccanera, Contri, Fabbri, Sentinelli, Dionisi, Tarantino, Miotto (22’ st De Anna), Gattoni, Ferrari (16’ st Zubin), Fortunato, Ilari (40’ st Capogrosso). A disp.: Careri, Nichele, Castaldo, Migliorini, Potenziani e Alessandro. Allenatore: Parlato.

CASTELVETRO: Tabaglio, De Pietri Tonelli (33’ st Falanelli), Calanca (44’ st Nodari), Galassi, Serra, Roselli, Stefano Cozzolino, Covili (35’ pt Mandelli), Boilini, Greco, Severini. A disp.: Ndreu, Di Paola, Polito, Sereni, Stefani, Corrado Mario. Allenatore: Serpini.

Arbitro: Maria Marotta di Sapri (assistenti Segat di Pordenone e Fulin di Maniago).

Reti: 25’ pt Fortunato, 19’ st Severini, 25’ st Ilari.

Note: cielo variabile, terreno molto allentato, temperatura rigida. Calci d’angolo 6-1 per il Castelvetro; ammoniti De Pietri Tonelli, Boilini, Calanca, Tarantino, Ilari, Sentinelli, Stefano Cozzolino. Spettatori 500 ca.

ROVIGO – Il Delta Rovigo batte tra mille patemi il Castelvetro ed è secondo ad un punto dalla capolista Correggese e con un punto di vantaggio sull’Imolese con cui recupererà mercoledì prossimo la gara rinviata per ghiaccio domenica scorsa. I biancazzurri per battere i modenesi hanno vestito il double face: efficaci nel primo tempo, titubanti nella ripresa. Alla fine però (ed è quel che più conta) rimangono i tre punti che permettono di guardare avanti con entusiasmo.

Nei primi quindici minuti i 22 in campo passano il tempo a cercare di rimanere in piedi su un terreno ridotto a fanghiglia dal parziale disgelo della mattinata. Al 16’ prima emozione: Fortunato calcia una punizione che finisce sulla parte alta della traversa prima di uscire. Il Delta Rovigo domina e nove minuti dopo passa in vantaggio con una splendida azione Miotto-Ferrari; il bomber pennella un cross per Fortunato la cui conclusione è respinta da Tabaglio, il quale nulla può sul tap-in del veneziano.

I biancazzurri insistono alla caccia del bis: prima è Fabbri che si invola verso Tabaglio che intercetta il suo cross. Poi è Ilari a mettere al centro per Ferrari ma l’estremo modenese respinge il suo colpo di testa. Nel finale di primo tempo Ferrari si invola solitario verso la porta avversaria ma una zolla assassina gli fa perdere il tempo della battuta. Ultima occasione per Ilari sul quale è bravo Tabaglio. E il Castelvetro? Non pervenuto.

Tutto lascia prevedere una facile vittoria biancazzurra ma nella ripresa cambia tutto: i padroni di casa arretrano e si espongono alle incursioni degli emiliani. Greco all’8’ mette i brividi alla difesa biancazzurra con una palla respinta in angolo. Un campanello d’allarme che Sentinelli e compagni sembrano non udire; fino al gol del pareggio con cross da destra per Severini che di tacco anticipa Contri (19’).

Per fortuna sei minuti dopo il Delta Rovigo raddoppia: Gattoni se ne va sulla destra, vince un contrasto, approfitta di un rimpallo favorevole e crossa perfettamente per Ilari che in tuffo insacca di testa. Tutto molto bello! Lo scampato pericolo avrebbe dovuto dare tranquillità ai padroni di casa; invece è il Castelvetro che continua a giocare con maggiore determinazione e per poco non pareggia con Roselli il cui tiro in diagonale, con Boccanera battuto, è messo in angolo da un difensore. Perfortuna finisce qui.

Ecco gli altri risultati: Correggese-Scandicci 1-0, Fiorenzuola-Imolese 2-4 (giocata ieri), Mezzolara-Poggibonsi 3-2, Pianese-V.Castelfranco 2-1, Ribelle-Lentigione 0-0, Rignanese-Adriese 1-1, S.Donato T.-Ravenna 0-2, Sangiovannese-Colligiana 3-4.

CLASSIFICA: Correggese 37; Delta Rovigo*36; Lentigione e Imolese* 35; Ravenna 34; Mezzolara 31; Scandicci 29; Pianese 28; Colligiana 27; Castelvetro, S.Donato T. e Ribelle** 26; Fiorenzuola e Rignanese 25; Sangiovannese* 18; Adriese* e Poggibonsi 16; V.Castelfranco 15. *una partita in meno, **un punto penalizzazione.

.   

Pierre



Articoli correlati


Adriese apre il campionato contro Ribelle
Adriese impegno ostico contro Mezzolara
Delta Rovigo bottino pieno col Castelfranco
Domenica insidioso derby ad Adria. Boccanera predica prudenza
Gattoni: “Vogliamo rendere al Lentigione ‘pan per focaccia’”
Ad Adria arriva Fabio Rosati

Scrivi un commento!