Home » Calcio, Delta Rovigo, Serie D

Parlato: “Buoni i 3 punti, un po’ meno il gioco della ripresa”

22 gennaio 2017 349 visite Stampa articolo

ROVIGO – Quello che si presenta in sala stampa al termine della partita è un Parlato chiaramente provato per le tante emozioni (a favore e a sfavore) vissute sul campo: “Teniamoci ben stretti questi tre punti, ottenuti contro un’ottima squadra che ha dimostrato di ‘saper’ stare in campo sospira il tecnico biancazzurro. Abbiamo giocato un ottimo primo tempo nel quale però non siamo stati in grado di ottimizzare al meglio la nostra superiorità con il secondo gol che ci avrebbe dato la tranquillità che ci è mancata nella ripresa”.

Cosa è accaduto nella seconda frazione, giocata sottotono?

“Me lo chiedo anch’io e domani, alla ripresa degli allenamenti, ne parleremo negli spogliatoi col gruppo per capire di più. Nel primo tempo abbiamo attaccato sulle fasce come avevamo prestabilito, nella ripresa non siamo stati capaci di farlo. Forse il tutto è stato determinato dalla nostra desuetudine alle partite di campionato visto che in più di un mese (dal 18 dicembre, ndr) abbiamo giocato solo col Lentigione. Abbiamo fatto ottime cose ma anche commesso errori che non sono nelle nostre corde; siamo in grado di fare meglio. E’ stato determinante segnare il secondo gol poco dopo il pari modenese; in caso contrario il tempo avrebbe ‘lavorato’ a favore dei nostri avversari”.

Marco Ilari è il match winner della gara: “Tutto sommato credo che il successo sia stato meritato. Abbiamo indubbiamente giocato a corrente alternate ma siamo stati noi ad avere il maggior numero di occasioni. Per quanto mi riguarda sono felicissimo per il secondo gol segnato in stagione; per me ma soprattutto per la squadra”.

Piuttosto amareggiato il tecnico modenese Cristian Serpini: “Perdere contro il Delta Rovigo ci può stare ma non in questo modo. Abbiamo regalato il primo tempo ad una squadra che non aveva bisogno di doni. Nella ripresa abbiamo giocato come abbiamo preparato la gara e i frutti si sono visti”.

Nel Castelvetro mancava per squalifica Giuseppe Cozzolino, ex Rovigo e bomber con 10 gol all’attivo…….

“Non voglio alibi – osserva Serpini -. In campo siamo andati in undici e abbiamo giocato un ottimo secondo tempo contro una squadra veramente forte; alla quale faccio tanti auguri per la vittoria finale”.

 

Pierre



Articoli correlati


Parlato: “Risultato giusto contro il Ravenna”
Parlato: “Lo 0-0 di Imola è risultato molto importante”
Delta Rovigo in leggero calo, Adriese in forte crescita
La Tagliolese batte a domicilio lo Stroppare per 2-0
Napoli: “A fine stagione lascio il Crespino/Guarda”.
Turchese. Fusetto: “Domenica col Crespino Guarda sarà importante ma non decisiva”

Scrivi un commento!