Home » Corsa, Pattinaggio

Cena sociale per lo Skating Club Rovigo

26 gennaio 2017 Stampa articolo

ROVIGO – “Benvenuti all’avvio di una stagione che faremo il possibile sia ancora più intensa ed emozionante, nel continuo crescendo iniziato da quel lontano 1961 quando nacque la società e che con tanti piccoli passi ci ha fatti crescere sino ad arrivare a costruire il Pattinodromo delle Rose Adriatic LNG che abbiamo inaugurato a maggio e ora è pronto ad essere sfruttato in tutte le sue potenzialità. Un onore, un merito, un vanto, ma anche un grande impegno che ci stimola – ognuno al massimo delle proprie disponibilità  – a rendere accogliente, ricco di attività ed effervescente di giovani e famiglie un vero e proprio Centro sportivo polivalente con numerosi sport ed eventi”. Con queste parole il vice presidente Paolo Ponzetti ha aperto la nuova edizione del pranzo sociale, per la prima volta di scena al ristorante Ca’ Rosa di Ceregnano, davanti ad una platea di circa 150 tesserati, allenatori, dirigenti e sponsor.

La passerella delle istituzioni non poteva che essere guidata in apertura dal presidente dello Skating Club Rovigo, Federico Saccardin, che tiene le redini della società di pattinaggio corsa e – novità dell’anno in itinere – free style, dal 1993, il quale nel ringraziare in primis gli sponsor, spina dorsale economica per un corretto e fluente funzionamento della società, oltre agli organi politici presenti, ha affermato che “una così massiccia presenza rappresenta davvero lo star bene assieme. Quello in apertura è un anno davvero importante per la società, soprattutto dal punto di vista giuridico e finanziario. Vi saranno importanti sforzi per il consiglio direttivo, per l’organizzazione della società e per le finalità agonistiche. Sono, anzi, siamo particolarmente gratificati dai risultati ottenuti nella scorsa stagione, e questo a testimoniare anche che un salto di qualità è dato grazie al Pattinodromo delle Rose. Quando quest’impianto è stato pensato, aveva già sulle spalle un’idea di turismo sportivo, essendo fonte di attrazione di atleti provenienti dal Belpaese, oltre che fuori dai confini nazionali, come testimoniano gli stage di squadre polacche e dalla Repubblica Ceca. Inoltre, il pattinodromo potrebbe essere inserito – con sguardo rivolto all’amministrazione comunale con in rappresentato quest’oggi dall’assessore provinciale allo sport Luigi Paulon all’interno del progetto di riqualificazione del quartiere Commenda, sottolineando la capacità potenziale dell’impianto di eccellenza mondiale come punto di riferimento e centro di aggregazione sociale oltre che sportiva”.

Segue poi la premiazione degli atleti che hanno centrato i migliori risultati agonistici, ossia i medagliati ai Campionati Italiani ed Europei: Chiara Visentin, argento ai Campionati Italiani Freestyle a Busto Arsizio nella prova di Rollercross, Martina Luppi, bronzo ai Campionati Italiani su strada a Terni nei 300 sprint  Ragazzi, Giovanni Arzenton, argento ai Campionati Italiani su pista a Scaltenigo nei 500 sprint  Junior, Mattia Diamanti, tre medaglie d’argento ai Campionati Italiani: 500 sprint strada (Terni), 300 cronometro pista (Scaltenigo) e 500 sprint pista (Scaltenigo), oltre ad aver partecipato con lusinghieri piazzamenti ai Campionati europei in Olanda e a quelli Mondiali in Cina Campionati Europei a Heerde in Olanda dove proprio in quest’ultimo appuntamento Nicolò Greguoldo, anch’egli presente in sala ha vinto nella categoria Junior A la medaglia d’oro nella staffetta Americana 5000 metri strada, la medaglia d’argento nella 1000 formula mondiale e un bronzo nella 500 sprint pista. Spiace che ci abbia lasciato per motivi di studio ma speriamo e contiamo di rivederlo quanto prima di nuovo con i nostri colori.

Segue ancora poi l’intervento dell’Assessore comunale Luigi Paulon: “Da ammirare la grande famiglia che siete. A parte il pattinaggio, fate del bene anche a noi. Il Comune è vicino ai vostri soci per quanto regalate all’amministrazione. La cittadinanza ci guadagna sia per l’impianto che per l’immagine”.

Prima della premiazione degli sponsor presenti, è intervenuto il fiduciario regionale delle Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio, Giovanni Spagna, che delinea “un pattinaggio sempre più in crescita, dando atto che un primo di segnale di vero riconoscimento è avvenuto con l’introduzione dello skateboard come disciplina olimpica a partire dalle olimpiadi di Tokyo 2020”.

Quindi, ecco la sfilata di tutti gli sponsor presenti: per ASM SET viene premiata in rappresentanza Cristina Folchini,  per procedere poi con Matteo Paio di Non solo Pizza e Mirka Vallin per Oxford School. Non presenti, ma da evidenziare per i loro sostegni  Pavanello Serramenti, Guerrato s.p.a, Irsap, Delta Fish, La casa del Viaggio e Tabaccheria Rossi.

E’ il momento del riconoscimento a tutti i tecnici, quintessenza dei colori sociale, il motore, il cuore, l’anima della società che permette di crescere la società sempre più (vedi Freestyle, Bosaro e Crespino con nuova aperture in vista nel corso di quest’anno). Sono stati premiati Roberta Ponzetti – responsabile tecnico – Federico Brancalion, Giada Giandoso, Nicolò Franco, Filippo Mirandola. Non presenti per motivi di lavoro poi Paola Gallo, Raffaella Bedon, Lorenzo Cassioli e Roberto Giandoso. Integra lo staff il neo arrivato Davide Roveran, specialista del “formato free Style”, già da parecchi anni impegnato con la società di pattinaggio di Este. Viene consegnato poi un riconoscimento a Claudio Ongarato, allenatore di Noi Pattiniamo Bovolone, per la sua consulenza ed assistenza. Nelle poche parole evidenziate da Roberta Ponzetti, viene ringraziato tutto lo staff tecnico per l’impegno e la passione messa a disposizione. Vengono poi sollecitati tutti i genitori di essere presenti, in base naturalmente alle loro disponibilità. Investire tempo nella società vuol dire investire tempo per i propri figli.

E’ intervenuto, infine, prima della consegna dei body ufficiali ai nuovi tesserati provenienti da altre società di pattinaggio (Filippa Crivellaro, Matilde Crivellaro, Valentino Bressan,  Desiana Caniatti, Paolo Campi e Dario Rivaroli) il fiduciario provinciale del Coni, Lucio Taschin che ha confermato la collaborazione del Coni e la messa a disposizione di alcuni fondi provenienti dal bando “Sportivamente” anche per quest’annata sportiva.

Prima del brindisi finale, foto di gruppo con tutti gli atleti presenti. Che sia l’augurio di una brillante stagione!

 

C.S.



Articoli correlati


Greguoldo sesto nella 1000 metri
Dicembre ricco di appuntamenti, per lo Skating Club Rovigo
Al via l'attività Master dello Skating Club Rovigo
Fior di campioni al Memorial Ponzetti
Skating Club Rovigo in gran spolvero
Skating Club pronto per la nuova stagione

Scrivi un commento!